Rivoluzione Tribeca Film Festival: una sezione sarà dedicata ai videogiochi

Tribeca Film Festival Il Tribeca Film Festival

Finalmente anche ai videogiochi verrà riconosciuta l'arte della narrazione che da tanti anni, e con tanta cura, portano avanti appassionando sempre più giocatori: il Tribeca Film Festival del 2021 dedicherà loro una sezione con i titoli in concorso.

Da anni rappresentano una forma d'arte in tutto e per tutto: storie articolate, personaggi che si evolvono, doppiatori celebri... E scenari sempre nuovi, senza i limiti che spesso il budget impone al cinema.

I videogiochi sono racconti apprezzati da moltissimi fruitori di cinema e TV e per la prima volta avranno un riconoscimento proprio in quanto opere narrative: il Tribeca Film Festival dedicherà una sezione ai videogames nella prossima edizione.

Un'edizione importante, perché sarà quella del ventesimo anniversario del Festival e si terrà fra il 9 e il 20 giugno del 2021.

In un comunicato, gli organizzatori hanno fatto sapere:

Per anni, i videogiochi sono stati un mezzo unico per narrazione, arte e innovazione.

ActivisionCall of Duty: Warzone
Call of Duty: Warzone, uno dei titoli più popolari del 2020

E chiunque abbia affrontato un'avventura su qualsiasi console o computer non può che essere d'accordo con questa affermazione.

Il Tribeca Film Festival, come ricordano sempre dall'organizzazione, negli ultimi 10 anni ha sempre dato ampio spazio ai videogiochi, ospitando le presentazioni e gli approfondimenti di titoli amatissimi come Firewatch, God of War e Shadow of the Tomb Raider.

L'anno prossimo, però, per la prima volta i giochi saranno in concorso, come tutte le opere cinematografiche selezionate per partecipare.

A fare la differenza per i vincitori nella sezione videogames saranno i titoli che 

dimostrano un'eccellenza artistica nella narrazione.

Le iscrizioni si apriranno l'8 settembre 2020 per tutte le categorie: lungometraggi e cortometraggi, narrazione episodica, intrattenimento immersivo e di marca e una sezione appena aggiunta dedicata alle anteprime online come parte della lista ufficiale, portando l'esperienza Tribeca e il meglio dei film indipendenti al pubblico online a livello nazionale.

Per accogliere i creatori colpiti dalla pandemia, il periodo di presentazione viene prolungato di tre settimane, la scadenza tardiva viene spostata a gennaio e le regole di ammissibilità vengono adattate per includere i film che sono stati precedentemente proiettati nei festival online.

E non è finita qui: i videogiochi saranno presi in considerazione anche per il NOW Creators Market, un mercato industriale privato che secondo Tribeca è il primo del suo genere.

Riunirà i principali e più coinvolgenti titoli per presentare nuovi progetti a una vasta gamma di figure del settore, inclusi distributori, agenzie e marchi.

Un comitato consultivo guiderà l'impegno di Tribeca dedicato ai videogiochi con il regista, sceneggiatore, produttore a attore Jon Favreau (Iron Man, Avengers: Endgame) la regista Nia DaCosta (Little Woods, Captain Marvel 2), il co-fondatore di Electronic Arts Bing Gordon, il produttore dei Game Awards Geoff Keighle, il creatore di Death Stranding Hideo Kojima, il direttore creativo di Remedy Entertainment Sam Lake e Kiki Wolfkill, capo di Halo Transmedia & Entertainment.

I giochi idonei per la selezione includeranno titoli creato per console, per il web, per la realtà aumentata e la realtà virtuale e per i dispositivi mobili. 

Finalmente anche la grande arte narrativa dei videogames verrà tenuta nella giusta considerazione!

Leggi anche

      Cerca