Semaforo verde per il reboot di Pretty Little Liars: teaser e novità

ABC Family/Freeform Le protagoniste di Pretty Little Liars

Una nuova cittadina con molti scheletri nell'armadio. Nuovi segreti e bugie. E soprattutto molti più omicidi, misteri e scandali. HBO ha dato via libera a Pretty Little Liars: Original Sin, il reboot della celebre serie trasmessa dal 2010 al 2017.

"A" sta per tornare. E a quanto pare, sarà più agguerrita che mai. Come riportano Deadline e Variety, HBO ha dato semaforo verde al reboot di Pretty Little Liars (PLL). In realtà, la notizia non è una vera e propria sorpresa per i fan, dal momento che sul progetto erano già trapelate delle voci qualche settimana fa. Ma adesso c'è la conferma ufficiale, insieme alle prime informazioni sulla nuova serie e a un teaser (che potete vedere qui sotto).

Il progetto è firmato da due nomi che sono dei veri e propri "pesi massimi" del genere, ovvero Roberto Aguirre-Sacasa e Lindsay Calhoon Bring, rispettivamente produttori delle serie Riverdale e Le spaventose avventure di Sabrina.

Il reboot si intitolerà Pretty Little Liars: Original Sin e avrà un'ambientazione contemporanea. La location non sarà più Rosewood, ma un'altra cittadina che, in fatto di scheletri nell'armadio, sembra proprio non avere nulla da invidiarle. Anzi.

Dietro le apparenze, Millwood nasconde dei segreti inconfessabili, che affondano le loro radici 20 anni indietro nel tempo, quando una serie di "tragici eventi" ha "quasi distrutto" il piccolo centro. Quello che è accaduto non è stato dimenticato e qualcuno inizia a tormentare alcune ragazze adolescenti per fare pagare loro il "peccato" commesso dai rispettivi genitori.

Pretty Little Liars: Original Sin viene descritta come un "dramma oscuro, pieno di rabbia e con sfumature horror" e la responsabile dei contenuti originale di HBO, Sarah Aubrey, ha anticipato che sarà molto più efferata e scandalosa rispetto alla serie originale:

Roberto Aguirre-Sacasa e Lindsay Calhoon Bring stanno espandendo l'universo di Pretty Little Liars con più omicidi, misteri e scandali. Non vediamo l'ora. 

La storia di Spencer, Hanna, Aria ed Emily e degli altri numerosi personaggi che hanno incrociato la loro strada nella frenetica, spaventosa e incessante ricerca dell'identità di "A" è diventata un vero e proprio fenomeno della TV e Roberto Aguirre-Sacasa e Lindsay Calhoon Bring si trovano di fronte a una sfida non da poco. I due hanno dimostrato di averne coscienza, dichiarando di essere pronti a raccogliere il testimone dalla creatrice della serie originale, I. Marlene King, con rispetto e con la volontà di non deludere i PLL addicted:

Siamo grandi fan di ciò che I. Marlene King e il suo iconico cast hanno creato. Sapevamo che dovevamo considerare la serie originale 'canone' e creare qualcosa di diverso. Suspense e orrore faranno parte del reboot in un modo che speriamo farà onore a quello che i fan hanno amato di PLL, mentre si intrecciano nuovi, inaspettati elementi.

Pretty Little Liars è andata in onda per 7 anni, dal 2010 al 2017, e ha generato due spin-off (cancellati dopo una stagione), Ravenswood e Pretty Little Liars: The Perfectionists. Il suo intero universo, compreso il reboot in arrivo, è basato sulla (lunga) serie di romanzi della scrittrice statunitense Sara Shepard, tradotta in italiano con il titolo Giovani, carine e bugiarde.

Pretty Little Liars: Original Sin è prodotta in associazione con Warner Bros. Television dalla società Muckle Man Productions di Roberto Aguirre-Sacasa, in collaborazione con la compagnia dietro alla serie originale, Alloy Entertainment. Roberto Aguirre-Sacasa riveste il ruolo di produttore esecutivo e sceneggiatore insieme a Lindsay Calhoon Bring. Con loro ci sono anche Leslie Morgenstein e Gina Girolamo di Alloy Entertainment. 

La nuova "A" sarà in grado di tenere testa all'originale? Per saperlo, non resta che aspettare. Rimanete sintonizzati per non perdere nessuna novità.

Leggi anche

      Cerca