Perché i nomi sulle locandine non corrispondono alle immagini degli attori?

Pixabay Nomi e volti degli attori non corrispondono sulle locandine

Ce lo siamo domandati tutti: perché nomi e volti degli attori non corrispondo mai nelle locandine dei film che vediamo al cinema?

Tutti quanti ci siamo chiesti, almeno una volta nella vita, perché i nomi sui poster promozionali dei film non corrispondono alle immagini degli attori.

Finalmente possiamo dare risposta a questa domanda senza tempo.

Innanzitutto l'ordine dei nomi sulle locandine è determinato in base alla parcella degli interpreti.

Quindi, indipendente dalla posizione dei protagonisti nell'immagine promozionale, l'ordine dei nomi è basato su questioni contrattuali.

Il nome dell'attore di punta, “il più importante”, deve essere il primo da sinistra, seguito via via dagli altri interpreti del film.

Tuttavia, volte può succedere che per ultimo non compaia il nome dell'attore meno pagato o meno popolare, bensì quello di un attore, spesso importante, che ha avuto una piccola parte nel progetto. In questi casi il suo nome è preceduto da una congiunzione che serve a sottolineare la partecipazione straordinaria dell'interprete alla pellicola.

Atlas Entertainment/Annapurna PicturesAmerican Hustle - L'apparenza inganna
Il poster promozionale di American Hustle - L'apparenza inganna

L'ordine viene dunque stabilito già in fase di contratto.

Cosa succede però se ci sono due grossi nomi in un film e i due attori ricevono lo stesso compenso? Come si fa a non intaccare l'ego o la sensibilità di uno dei due?

Prendiamo come esempio il design del poster per L'inferno di cristallo.

Pare che le star Paul Newman e Steve McQueen abbiano discusso a lungo per decidere quale nome dovesse essere il primo nel poster promozionale del film. Alla fine, i produttori hanno raggiunto un compromesso: leggendo il poster del film dall'alto verso il basso, incontriamo per primo il nome di Paul Newman, ma leggendo da sinistra a destra, è quello di Steve McQueen a balzare all'occhio. Lo stesso vale per le loro fotografie su entrambi i lati della locandina con McQueen sulla sinistra ma Newman più in alto.

Warner Bros./20th Century StudiosLa locandina de L'inferno di cristallo
Il poster del film L'inferno di cristallo

Anche gli altri elementi delle locandine sono sistemati secondo delle regole ben precise e le immagini coi volti degli attori non fanno differenza.

Solitamente, gli esperti di marketing che si occupano della realizzazione dei poster promozionale che anticipano l'uscita delle pellicole al cinema lavorano affinché l'attore più di spicco sia al centro della locandina, in modo da catturare immediatamente l'attenzione del pubblico. Deve essere il primo a essere notato. Solitamente, un gioco di prospettive lo posiziona anche in primo piano rispetto agli altri.

Marvel/DisneyThor: The Dark World
Thor: The Dark World, la locandina del film

Di solito vengono utilizzate quattro semplici regole, delle indicazioni generali che possono però subire delle variazioni, nelle creazioni di una locandina, soprattutto quando è necessario inserire un vasto numero di personaggi al suo interno (come nei casi di Star Wars o dei prodotti Marvel):

  1. L'eroe è sempre al centro e, dalla prospettiva di chi guarda, tende leggermente verso la destra della locandina.
  2. L'interesse amoroso del protagonista si trova alla destra dell'eroe (sulla sinistra del poster per chi osserva).
  3. Il cattivo o i personaggi moralmente ambigui si trovano alle spalle dell'eroe, alla sua sinistra.
  4. L'amico o l'alleato del protagonista occupa la stessa posizione, solo sulla destra.

Si tratta di convenzioni ormai ben radicate nell'industria di Hollywood che è impensabile anche solo immaginare che le cose cambino. Dobbiamo rassegnarci a vedere nomi e volti degli attori invertiti nelle locandine dei film, ma per lo meno adesso sappiamo perché non corrispondono.

Leggi anche

      Cerca