Doctor Strange 2: vedremo nuovi attori interpretare eroi già noti?

Disney/Marvel Studios Robert Downey Jr. nei panni di Tony Stark in Iron Man 3

I rumor su Tom Cruise in Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia aprono le porte a possibilità incredibili ed esaltanti. Proviamo a rifletterci su.

Il 22 settembre Daniel Richtman, uno dei più noti e importanti insider del mondo dei cinecomics, ha pubblicato sul proprio Patreon un nuovo rumor riguardo uno dei più attesi film del Marvel Cinematic Universe in arrivo nei prossimi anni. Stando a quanto dichiarato, pare che gli Studios stiano considerando la possibilità di introdurre in Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia versioni alternative degli eroi già noti. A interpretarle saranno nuovi attori e Richtman ha anche proposto un esempio concreto: Tom Cruise potrebbe essere un nuovo Iron Man.

Stanno considerando un po' di cameo interessanti per Strange, in cui mostrare versioni differenti dei personaggi che conosciamo. Un esempio che ho sentito è che stanno considerando Tom Cruise come il Tony Stark di un'altra Terra.

La scelta di mostrare l'attore protagonista di Top Gun nei panni di Iron Man non è certo casuale. Cruise era infatti uno dei nomi in corsa per il ruolo prima che questo andasse a Robert Downey Jr. e sembra che fosse uno dei candidati di punta, anche se lui ha successivamente smentito di esserci andato davvero vicino. Ora, ad anni di distanza, i fan potrebbero finalmente dare un'occhiata a quello che sarebbe potuto succedere con lui nella parte di Tony Stark, sfruttando il principio del Multiverso che sarà alla base del nuovo film di Doctor Strange. E a questo punto, la domanda da porsi è: perché fermarsi a Tom Cruise?

Il Marvel Cinematic Universe è uno dei franchise più grandi di tutti i tempi e, come per tutti questi progetti, ci sono innumerevoli attori che hanno "sfiorato" parti da protagonisti. Alcuni di questi sono diventati anche parecchio noti tra gli appassionati, al punto da far nascere fan art e video deepfake per dare un'idea di come avrebbero potuto interpretarli.

Se il rumor fosse vero, i Marvel Studios potrebbero facilmente costruire una formazione completa di "quasi-Avengers". A fianco dell'Iron Man di Cruise potrebbe esserci ad esempio John Krasinski nei panni di Capitan America, Emily Blunt nel ruolo di Vedova Nera (per cui fu la prima scelta, ma ha dovuto rinunciare) e Jensen Ackles come Occhio di Falco. Per il Dio del Tuono la scelta ideale potrebbe essere Liam Hemsworth. L'attore australiano aveva infatti partecipato alle audizioni per la parte, poi andata a suo fratello Chris. I Marvel Studios hanno già ironizzato su questa storia in Thor: Ragnarok, dando a Liam il ruolo del Figlio di Odino nella rappresentazione teatrale organizzata da Loki all'inizio della pellicola. 

Per il Golia Verde, proseguendo lungo la linea di pensiero dei "quasi-Avengers", nessuno ci è andato più vicino di Edward Norton. L'attore ha infatti effettivamente interpretato Bruce Banner all'inizio del MCU in L'incredibile Hulk. Tuttavia alcune incomprensioni dietro le quinte hanno portato al suo allontanamento dal franchise e alla sostituzione con Mark Ruffalo per l'apparizione in The Avengers. Non è chiaro se abbia mai davvero fatto pace con la Casa delle Idee, ma le sue ultime dichiarazioni sembrano rendere l'ipotesi di un suo ritorno nei panni dell'Hulk alternativo quantomeno plausibile. 

In questo incontro di personaggi di Terre parallele sarebbe poi interessante coinvolgere anche i protagonisti del film. Elizabeth Olsen potrebbe trovarsi faccia a faccia con un'altra Wanda Maximoff, interpretata da Saoirse Ronan ad esempio. Soprattutto però sarebbe incredibile vedere sul grande schermo i due principali candidati al ruolo di Doctor Strange: Benedict Cumberbatch (che ha ottenuto la parte) e Joaquin Phoenix. L'interprete di Joker infatti è stato vicinissimo a diventare lo Stregone Supremo del MCU, ma le trattative con gli Studios non sono andate a buon fine.

Disney/Marvel StudiosIron Man e Doctor Strange in Avengers: Infinity War

A tutte queste idee si potrebbero aggiungere anche ipotesi più azzardate, ma che farebbero impazzire gli appassionati. La prima riguarderebbe una possibile apparizione di Chris Evans, non tornando però nella parte di Capitan America come negli altri film del MCU, bensì riprendendo il personaggio della Torcia Umana, che l'attore aveva interpretato nei film del 2005. Una decisione molto metacinematografica che potrebbe anche preparare il terreno al debutto dei Fantastici 4 nel franchise, previsto per gli anni futuri.

L'altra idea azzardata sarebbe un ritorno di Tobey Maguire come Spider-Man. Questa possibilità nasce principalmente dal fatto che a dirigere Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia sarà Sam Raimi, lo stesso regista della indimenticabile trilogia dedicata all'Uomo Ragno. I Marvel Studios hanno dimostrato di essere disposti a richiamare quei film, riprendendo J.K. Simmons per la parte di J. Jonah Jameson in Spider-Man: Far From Home, per cui per quanto difficile non è un'ipotesi completamente da escludere.

E a proposito di Sam Raimi, sarebbe interessante trovare una parte nel film anche per Bruce Campbell. L'attore, amico di vecchia data del regista, ha sempre un piccolo cameo nei suoi film. In questo caso potrebbe indossare i panni di un Mysterio alternativo (ruolo che avrebbe dovuto interpretare nel mai realizzato Spider-Man 4), ma c'è un'altra possibilità interessante. Dato che Samuel L. Jackson è sempre stato l'unica scelta dei Marvel Studios per il ruolo di Nick Fury, Campbell potrebbe prendere questa parte. Sono già disponibili sul web alcune fan art che immaginano come potrebbe essere e lui stesso ne ha condivisa una.

L'idea che i Marvel Studios introducano tutti (o anche solo alcuni) di queste versioni alternative sarebbe incredibilmente affascinante e i fan apprezzerebbero moltissimo. A renderla difficoltosa c'è l'importanza di alcuni dei nomi della lista. Si tratta in molti casi infatti di figure di gran spicco nell'ambiente cinematografico odierno e il loro coinvolgimento potrebbe essere difficoltoso. Le richieste economiche potrebbero essere difficili da soddisfare e non solo. Sarebbe necessario incastrare gli impegni di tutti e in alcuni casi probabilmente superare ostacoli contrattuali. Non è da escludere ad esempio che il ruolo di Joaquin Phoenix in Joker precluda eventuali apparizioni nel Marvel Cinematic Universe nel breve periodo. Tuttavia se effettivamente si tratta di semplici camei forse sarebbe possibile trovare soluzioni per questi problemi.

Un altro problema potrebbe riguardare la concezione di Multiverso nel franchise. A giudicare dalle informazioni disponibili sulla serie What If...?, dedicata agli universi alternativi appunto, i vari personaggi del mondo Marvel non cambiano aspetto, né nome da una realtà all'altra: Peggy Carter diventerà Capitan America, ma sempre con le fattezze (e la voce) di Hayley Atwell. Presentare un Tony Stark con il volto di Tom Cruise significherebbe seguire un approccio diverso al Multiverso, creando quindi un po' di confuzione, ma non c'è nulla che effettivamente vieti di avere entrambe le concezioni nel franchise.

L'ipotesi quindi di un cameo di Tom Cruise (e potenzialmente non solo lui) in Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia è appassionante e, se dovesse concretizzarsi, confermerebbe l'importanza sempre maggiore che questo film avrà nella Fase 4 del Marvel Cinematic Universe.

E tu cosa ne pensi? Ti piacerebbe vedere un intero team di Avengers alternativi? E chi vorresti nelle diverse parti, oltre ai nomi citati in questo articolo?

Leggi anche

      Cerca