Resident Evil: Infinite Darkness, il teaser della serie Netflix

Capcom/Netflix Un'immagine di Leon in Resident Evil: Infinite Darkness

Netflix ha annunciato Resident Evil: Infinite Darkness, una nuova serie in computer grafica basata sul franchise horror targato Capcom. Guarda il trailer!

Resident Evil: Infinite Darkness è la nuova serie animata in CGI, confermata da Capcom al Tokyo Game Show Online. Si tratta di uno show ad episodi realizzato interamente in computer grafica, che verrà lanciato nel 2021 su Netflix.

La serie - che sarà innestata nella storyline principale della saga di videogiochi omonima nata nel lontano 1996 dalla mente del game director Shinji Mikami - è realizzata da Capcom, TMS Entertainment e Marza Animation Planet. Poco sotto potete visionare il primo teaser trailer ufficiale.

Da quello che possiamo intuire dal primo video promozionale, Resident Evil: Infinite Darkness ha come protagonisti Leon S. Kennedy e Claire Redfield, gli stessi protagonisti di Resident Evil 2 (tra i volti più amati dell'intero franchise Capcom). 

La serie sembra realizzata usando lo stesso stile di Resident Evil: Vendetta, il film (realizzato sempre in computer grafica) diretto da Takanori Tsujimoto e uscito in versione digitale in Giappone nel 2017, preceduto a sua volta da Biohazard 4D-Executer, (2000) Resident Evil: Degeneration (2008) e Resident Evil: Damnation (2012).

Infinite Darkness sembra andare ad inserirsi prima della storia di Resident Evil: Revelations 2 (ambientato tra gli eventi di Resident Evil 5 e Resident Evil 6) e prima di Resident Evil: Vendetta, visto e considerato che l'aspetto di Claire ricorda molto quello visto nel videogioco del 2015, abbracciando l'azione e i toni oscuri classici della serie di Biohazard.

Nei primi concept art apparsi in rete è possibile notare una casa abbandonata, Claire che incontra uno zombie, e l'interno di un edificio che ricorda molto quello di una scuola o di un ospedale.

Infinite Darkness sembra essere in ogni caso un progetto originale assolutamente slegato alla serie live-action Netflix basata sul franchise e che dovrebbe raccontare le vicende delle due figlie di Albert Wesker (villain storico della serie) nella città di New Raccoon City, dopo gli eventi visti nella serie di videogiochi. Le due saranno chiamate ad indagare sul vecchio "lavoro" del padre.

La storia di quest'ultima dovrebbe essere scandita da vari salti temporali tra il 2022 (anno in cui è ambientata l'indagine delle due sorelle Wesker, Jade e Billie) sino al 2036, epoca in cui una nuova epidemia zombie sembra aver preso il sopravvento. 

CapcomUn'immagine di Leon e Claire dal remake di Resident Evil 2

Leon e Claire hanno già affrontato insieme l'incubo dei morti viventi in Resident Evil 2, secondo capitolo regolare della serie uscito originariamente nel 1998 su console PlayStation. Il gioco ha ricevuto un sorprendente remake nel 2019, uscito su PS4, Xbox One e PC, in grado di riprendere personaggi ed eventi del titolo originale ma con un impianto tecnico e ludico completamente riveduto e corretto (non più telecamere fisse, bensì un'inquadratura dietro le spalle dei protagonisti).

La saga horror tornerà presto nel mondo dei videogiochi con Resident Evil Village, l'ottavo capitolo ufficiale previsto in uscita per il 2021 su PC, PS5 e Xbox Series X|S, e in arrivo probabilmente anche su PS4 e Xbox One.

Resident Evil: Infinite Darkness è atteso nel corso del 2021 sul catalogo Netflix. Siete ansiosi di spaventarvi nuovamente con l'orrore dei non morti nati dalla fantasia di Capcom?

Leggi anche

      Cerca