Come sarà passare da Hill House a Bly Manor? Lo anticipa Mike Flanagan

Dopo Hill House, The Haunting of Bly Manor promette di spaventarci nella seconda stagione dell'apprezzata serie horror di Netflix. Ma tra le due stagioni emergono già tante differenze.

La prima stagione di The Haunting of Hill House, serie TV originale Netflix, ha terrorizzato il pubblico tanto quanto lo ha conquistato. La storia della tormentata famiglia Crain è riuscita a farsi spazio nel cuore di milioni di spettatori, ottenendo grandi risultati anche dal punto di vista della critica.

Il successo inaspettato ha convinto Netflix a rinnovare la serie horror, trasformandola in un antologia dove il filo conduttore sono le case infestate. Dopo The Haunting of Hill House, ispirato al romanzo del 1959 di Shirley Jackson, arriva infatti un nuovo terrore. La seconda stagione è The Haunting of Bly Manor, questa volta ispirata al romanzo di Henry James Il giro di vite (e non solo).

A poco tempo dall'uscita dell'attesa nuova stagione, lo showrunner Mike Flanagan ci racconta il passaggio da Hill House a Bly Manor in un'interessante dietro le quinte.

NetflixThe Haunting of Bly Manor di Netflix
I protagonisti di The Haunting of Bly Manor

Il regista e sceneggiatore, ormai tra i più promettenti dell'horror americano, riunisce alcuni membri del cast della prima stagione affidando loro il compito di dar vita a nuovi personaggi e nuove angosce. Victoria Pedretti, Henry Thomas, Oliver Jackson-Cohen e Kate Siegel tornano nei nuovi episodi dopo essere stati protagonisti della prima stagione nei panni della famiglia Crain. Al loro fianco anche tanti volti nuovi: T'Nia Miller sarà Hannah Grose, Rahul Kohli interpreterà Owen e i giovanissimi Amelie Smith e Benjamin Evan Ainsworth saranno Flora e Miles Wingrave.

Nella featurette su The Haunting of Bly Manor, Flanagan spiega di aver adattato non solo Il giro di vite di James, ma di aver anche preso ispirazione da presenze e fantasmi di altri racconti dell'autore americano, come The Romance of Certain Old Clothes e The Jolly Corner.

Flanagan dichiara:

L'opportunità di approfondire la raccolta di Henry James, concentrandoci su altre storie di fantasmi per cercare un modo di riunirle tutte, era una sfida a cui non avrei potuto dire di no.

Di cosa parla The Haunting of Bly Manor

Un aspetto molto importante di questa nuova stagione, come emerge dal video del dietro le quinte, è che The Haunting of Bly Manor è considerata una romantica storia gotica. Le premesse, rispetto all'horror familiare della prima stagione, sono molto diverse. Il nuovo ciclo di episodi racconta degli estranei che si riuniscono in una casa dove i fantasmi continuano a soffrire e far soffrire. Perché amore e paura, dopotutto, sono sentimenti più interconnessi di quanto sembri. E quale genere, se non il gotico romantico, può raccontare meglio passioni e dolori travolgenti?

Come in The Haunting of Hill House, anche questa nuova stagione, inoltre, racconta l'intreccio tra passato e presente. La storia ruota attorno ad una giovane governante, Dani Clayton, che arriva a Bly Manor per prendersi cura dei piccoli nipoti del signor Wingrave a cui sono stati affidati dopo la perdita dei loro genitori. Sin da subito, però, Dani comincia ad essere perseguitata da delle apparizioni e degli strani avvenimenti che infestano la casa e quella famiglia. Nel corso degli episodi, la ragazza scoprirà i segreti e tragedie che ruotano attorno ai personaggi che popolano la casa.

  • La seconda stagione della serie horror antologica uscirà su Netflix il 9 ottobre 2020.

Leggi anche

      Cerca