Nella tana dei lupi 2 si farà? Le ultime sul sequel con Gerard Butler

Un detective determinato e un ladro sfuggente sono protagonisti di una storia che esplora diverse location in Europa: il sequel di Nella tana dei lupi promette scintille, ma vedrà mai la luce? Ecco le ultime notizie.

G-BASE Gerard Butler è Nick "Big Nick" O'Brien nel film Nella tana dei lupi

Nella tana dei lupi 2 (Den of Thieves nell’originale in inglese) è un progetto che sembra avere tutte le carte in regola per vedere la luce in futuro. Questo è il primo dato da cui partire per cercare di comprendere quale direzione potrà prendere la trama del sequel del film del 2018 diretto da Christian Gudegast e con protagonisti, tra gli altri, Gerald Butler, 50 Cent, O'Shea Jackson Jr. e Pablo Schreiber.

Con incassi al botteghino nel mondo pari a 80 milioni di dollari (dati Box Office Mojo), la pellicola originale offriva una storia ricca di colpi di scena, degna di entrare nella lista degli heist movies più spettacolari di cinema e TV secondo NoSpoiler.

Di seguito, allora, viene fornito un riepilogo delle notizie relative al seguito del primo Nella tana dei lupi. Tra dichiarazioni dei diretti interessati, possibili collegamenti tra le trame delle due opere e rumor, il quadro è davvero vario e ricco di informazioni.

L’annuncio di Nella tana dei lupi 2

Le notizie ufficiali sull’arrivo di un possibile Nella tana dei lupi 2 circolano già a partire dal 2018. Deadline, ad esempio, non solo ufficializzava l’esistenza del sequel, ma dava per certo la riconferma di gran parte dei ruoli principali del cast, compresi quelli di Gerard Butler, Tucker Tooley, Mark Canton, Alan Siegel, 50 Cent e O’Shea Jackson Jr.

Nel 2019, fu la volta del nome ufficiale, ovvero Den of Thieves 2: Panthera, e delle prime indiscrezioni sulla trama, che seguiva gli avvenimenti del finale della prima pellicola. Le peripezie di Big Nick, allora, questa volta sarebbero continuate a Londra.

Cosa sappiamo della trama e i collegamenti col primo film

Per capire quale direzione potrà prendere la trama di Nella tana dei lupi 2, è bene tornare brevemente ai fatti avvenuti nel primo capitolo. Una banda di rapinatori ha intenzione di effettuare il colpo del secolo alla Federal Reserve Bank di Los Angeles. La gang, capitanata da Ray Merriman (Pablo Schreiber), vede la partecipazione di Levi Enson (50 Cent), Bosco Ostroman (Evan Jones) e Donnie Wilson (O'Shea Jackson). A mettere loro i bastoni tra le ruote interviene Big Nick O’Brien (Gerald Butler) e la sua squadra anticrimine. O’Brien, dalla vita personale piuttosto movimentata, mette fuori gioco la maggior parte dei criminali. Uno solo, il barista Donnie, riesce a sfuggire alla custodia forzando le manette che lo tenevano prigioniero.

Il finale del film è enigmatico. Big Nick si reca nel bar di Donnie, dove riesce a mettere insieme i pezzi del puzzle di una vicenda che fino a quel punto era sembrata più semplice di quanto fosse in realtà. Il ruolo del barista, infatti, si scopre immediatamente più importante, e mentre il personaggio interpretato da Gerald Butler inizia a comprendere che Donnie aveva ideato un piano per scappare col bottino della rapina, lo stesso Donnie è già a Londra, pronto a continuare le sue imprese criminali.

Cosa potrà mai succedere, quindi, nel possibile Nella tana dei lupi 2? Secondo Screenrant, la naturale evoluzione della vicenda vede Big Nick prendere la strada dell’Europa, alla ricerca di Donnie, braccato anche dall’Interpol e in combutta con la gang delle Pantere Rosa [organizzazione realmente esistente e ritenuta responsabile di alcuni dei colpi più audaci della storia criminale recente, n.d.r.]. Grazie a un Big Nick con ormai niente da perdere, dopo aver lasciato alle spalle L.A. e i tutti i suoi problemi familiari, il tono della vicenda dovrebbe essere leggermente più leggero rispetto a quanto proposto da primo capitolo.

I dettagli sulle prime location scelte per girare, d’altra parte, sembrano confermare il carattere “internazionale” del film. Oltre a Londra, sarebbero già stati trovati accordi per realizzare riprese in Belgio, Montenegro e Francia, in particolare a Marsiglia e sulla Costa Azzurra.

G-BASELevi Enson, personaggio di Nella tana dei lupi

Le dichiarazioni del regista Christian Gudegast

Nel 2018, subito l’uscita del primo Nella tana dei lupi, l’interesse per un possibile sequel era molto alto. Tant’è che il regista Christian Gudegast, in un’intervista a tutto tondo rilasciata a Screenrant, si sbilanciava su trama e temi che sarebbero stati affrontati dal sequel.

Il primo motivo di interesse è dato dal fatto che la storia di Nella tana dei lupi 2 dovrebbe basarsi su un fatto realmente accaduto, ovvero una rapina di diamanti occorsa nel 2003 ad Anversa. Vale la pena sottolineare che anche il primo film prendeva spunto da una vicenda realmente accaduta, corrispondente al tentativo di rapinare la Federal Reserve di Los Angeles. L’intervista, in ogni caso, iniziava con una considerazione sul finale del primo film, che darà il via alle vicende del sequel. Inizialmente, l’epilogo non era necessariamente stato pensato per servire da rampa di lancio per un’altra pellicola:

Ogni studio vuole creare un mini-franchise, se possibile. Grazie a Dio, i risultati del film sono stati molto fortunati e adesso possiamo procedere con un sequel, il che è fantastico. Ma non era il piano originale. La scena finale è stata qualcosa che avevamo previsto di fare mentre stavamo girando e sentivamo che se fosse venuta fuori bene, avrebbe potuto gettare le basi per un sequel.

Gudegast sembrava avere in mente un tipo di storia come quella che proporrà Nella tana dei lupi 2 già da tanto tempo:

Questo sequel è un qualcosa che mi ha impegnato in ricerche per anni e anni. Sto adattando una storia in modo da creare un sequel comprendente la gang delle Pantere Rosa e i ladri di diamanti europei.

Nell’intervista, il regista affermava inoltre di aver già ultimato la storia. E se Big Nick sarà intento a stanare Donnie, anche il personaggio interpretato da Gerald Butler dovrà vedersela con un’organizzazione per ora rimasta segreta. E alla domanda su quali film avessero ispirato il sequel, Gudegast rispondeva:

Gomorra, Suburra, L'ultimo colpo della bestia e Ronin.

Le granitiche certezze di Big Nick, al secolo Gerald Butler

Intervistato nel luglio 2020 da Entertainment Weekly, Gerald Butler si diceva certo dell’arrivo di Nella tana dei lupi 2. L’attore visto anche in Attacco al potere 2 dichiarava:

Al momento stiamo lavorando alla sceneggiatura, ricevo giornalmente nuove pagine da Christian [Gudegast, n.d.r.]. Sarà un bel viaggio, che si estenderà dal Nord America fino in Europa, nel distretto dei diamanti di Marsiglia. È una storia con stile e vibrazioni molto europee. Tutti i personaggi importanti come Big Nick e Donnie torneranno in scena. Non vedo davvero l’ora.

Quando uscirà Nella tana dei lupi 2?

Dopo lo slancio dei primi mesi, il progetto relativo a Nella tana dei lupi 2 sembra essersi leggermente fermato. In ogni caso, lo scorso maggio Screenrant sottolineava che il primo film ha richiesto quasi 14 anni di lavoro prima di essere proiettato nelle sale, e quindi l’arrivo posticipato del sequel diretto da Gudegast non sarebbe poi una sorpresa. La crisi dettata dal COVID-19, poi, ha sicuramente sparigliato le carte in tavola.

Se i rumor che vedono la produzione del film già iniziata sono veritieri, non sarebbe poi così ardito pensare comunque a un’uscita per l’estate 2021, o in ogni caso nella seconda metà del prossimo anno.

G-BASEDonnie Wilson, personaggio cardine di Nella tana dei lupi

Nella tana dei lupi 2 è tra i film che state aspettando?

Leggi anche

      Cerca