Chris Evans e il doppio ruolo di Torcia Umana e Captain America: curiosità e retroscena

La Torcia Umana e Captain America hanno lo stesso volto sul grande schermo, quello di Chris Evans.

20th Century Fox Chris Evans è Johnny Storm/La Torcia Umana

Prima di entrare nell'universo cinematografico Marvel nei panni del primo vendicatore, Chris Evans ha interpretato il ruolo di Johnny Storm aka la Torcia Umana nei primi due film dei Fantastici Quattro targati 20th Century Fox, I Fantastici 4 e I Fantastici 4 e Silver Surfer.

Il film del 2005 aveva per protagonisti anche Ioan Gruffudd (Reed Richards), Jessica Alba (Sue Storm), Michael Chiklis (Ben Grimm), Julian McMahon (Victor Von Doom) e si è rivelato un discreto successo al botteghino che ha portato alla realizzazione di un secondo capitolo del franchise. Gli incassi del sequel non sono però stati soddisfacenti e il terzo, già annunciato episodio della saga non è mai arrivato. Chris Evans ha potuto dedicarsi ad altri progetti ed è diventato così il volto di Captain America nel MCU, interpretando di fatto due eroi dei fumetti Marvel tra il 2005 e il 2019.

Dietro le quinte de I Fantastici 4

Ospite del podcast The Hollywood Reporter's Awards Chatter, Chris Evans ha ricordato i primi passi mossi nel modo dei supereroi sul grande schermo, all'inizio della sua carriera.

L'attore ha raccontato un curioso retroscena sulla ragione che lo ha spinto ad accettare la parte di Johnny Storm/Torcia Umana.

Era l'inizio dell'era dei supereroi. Il film si collocava sulla scia dello Spider-Man con Tobey Maguire e dei film sugli X-Men. Si cerca sempre di ricordare i momenti della vita in cui si ricevono le telefonate di lavoro e mi vergogno di ammettere che non riesco sempre a ricordare di aver ricevuto quelle chiamate, ma quella per Fantastici 4 la ricordo. Avevo qualche problema personale, credo che fossi stato appena scaricato. Avevo bisogno di una notizia positiva. Ricordo di aver ricevuto quella telefonata e di aver pensato: 'Oh, sì!'. Era davvero un ruolo che mi piaceva e il miglior stipendio che avessi mai ricevuto.

Il primo film è stato distribuito nel 2005. Due anni più tardi è arrivato lo sfortunato sequel, I Fantastici 4 e Silver Surfer. Chris Evans era pronto a tornare sul set per il terzo capitolo del franchise, che però non è mai stato realizzato.

“Dovevamo fare un altro film, ma se fosse stato così ce l'avrebbero detto dopo la seconda settimana”, ha detto Evans a MTV News nel 2008.

Intanto, i primi film del Marvel Cinematic Universe stavano riscuotendo grande successo e presto anche Chris Evans ne avrebbe fatto parte.

Il successo mondiale con Captain America

Il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige ha spiegato che il fatto che Evans avesse in precedenza interpretato un eroe Marvel lo frenava dall'assumerlo per la parte di Steve Rogers/Captain America.

Al tempo dei casting, Feige continuava a ripetere a sé stesso che non era il caso di ingaggiare Evans come protagonista di Captain America – Il primo Vendicatore. Eppure, più assisteva ai casting, più si convinceva che fosse lui l'attore perfetto per la parte.

Non riuscivamo a trovare il protagonista e tornavamo a rivedere le liste che avevamo buttato giù all'inizio. E questo ci riportava continuamente a Chris. A quel punto ho pensato che, beh, se Patrick Stewart è stato Jean-Luc Picard e Charles Xavier, se Harrison Ford è stato Han Solo e Indiana Jones, allora che importava [che Chris avesse già interpretato la Torcia Umana, n.d.r.]?

Evans, da canto suo, non era certo di voler firmare il contratto che lo avrebbe legato al franchise e ha rifiutato l'offerta non una, ma ben due volte prima di accettare e diventare, nel giro di un decennio, una delle più apprezzate star mondiali.

Eroi di due universi

Nonostante i dubbi iniziali di Feige, il fatto che Evans abbia prestato il proprio volto a due eroi dei comics Marvel non è mai stato davvero un problema.

Pur essendo entrambi proprietà Marvel, i due personaggi, al tempo della realizzazione dei film di Story, appartenevano a due universi cinematografici narrativi differenti.

Nel 2005, i diritti per i personaggi creati da Stan Lee e Jack Kirby nel 1961 erano nelle mani di 20th Century Fox, così come quelli degli X-Men.

Le cose sono cambiate solo di recente: nel 2019 è stato siglato un accordo tra Disney e 20th Century Fox (oggi 20th Century Studios) in seguito al quale i Marvel Studios potranno ora inserire i Fantastici 4 e gli X-Men nel Marvel Cinematic Universe.

Chris Evans, che ha messo piede in entrambi gli universi, ha scherzato sull'acquisizione di Fox da parte di Disney e via Twitter ha chiesto:

Con chi devo parlare per fare uno spin-off comico con Cap/Torcia Umana? Pensavo a una cosa tipo Un biglietto in due che incontra Genitori in trappola.

In occasione dell'ACE Comic Con, aveva invece affermato che gli sarebbe piaciuto interpretare due personaggi in una sorta di crossover tra Avengers e Fantastici 4.

Qualcosa del tipo Genitori in trappola, giusto? Mi piacerebbe molto, davvero. Sarebbe divertente, ma dubito che mi farebbero fare una cosa del genere.

A dare vita al desiderio di Chris ci ha pensato in qualche modo BossLogic con la fanart che vedete qui sotto:

"Ecco Chris Evans dopo l'accordo tra Fox e Disney", leggiamo nel tweet.

Il futuro dei Fantastici 4 nel MCU

Dopo i primi due film, e il reboot del 2015 diretto da Josh Trank, in cui la Torcia Umana aveva il volto di Michael B. Jordan, i personaggi potrebbero tornare in una veste tutta nuova nei prossimi progetti dei Marvel Studios e venire così inseriti nel MCU.

Peccato che Evans ha passato il testimone con Avengers: Endgame e che non sarà presente quanto un nuovo Johnny Storm farà presumibilmente il suo ingresso nell'universo cinematografico Marvel.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca