Camionisti in trattoria non avrà una stagione 5: perché lo show è stato cancellato?

I camionisti non saranno più in giro per la penisola a consigliare ristoranti: Discovery ha deciso di chiudere il programma dopo una sola stagione senza chef Rubio.

Camionisti in trattoria si ferma con la stagione 4 (trailer in testata). Discovery ha deciso di non rinnovare la trasmissione che ha fatto del cibo da camionisti, abbondante, buono e a buon prezzo, il suo protagonista. 

A confermarlo è stata Laura Carafoli di Discovery Italia. Sembra, infatti, che la trasmissione avesse perso la sua attrattiva dopo aver perso il suo conduttore storico: Chef Rubio. 

Per capire bene cosa è successo dobbiamo fare un passo indietro fino alla stagione 3 che ha visto l’abbandono di Gabriele Rubini, meglio conosciuto come Chef Rubio. 

L'abbandono di Chef Rubio

Alla fine della terza stagione, l’ex rugbista e cuoco originario di Frosinone ha deciso di abbandonare il programma

L’interruzione dei rapporti tra Discovery e lo Chef ha fatto sorgere una serie di voci, secondo cui la rottura non sarebbe stata consenziente. 

Alla fine, Chef Rubio ha deciso di intervenire spiegando in prima persona le sue motivazioni. In vari post su Instagram, il cuoco ha specificato che la decisione è maturata a causa di una mancanza di motivazioni e di energia. Era stanco e ha deciso di interrompere la collaborazione per correttezza nei confronti del pubblico e del suo stesso percorso professionale: 

Vi basti sapere però che non avevo più la serenità, le motivazioni e l’energia per continuare a girare qualcosa in cui sentivo di aver già dato tutto. Continuare a girare per gli ascolti non è mai stata e mai sarà una mia peculiarità e farlo per inerzia mi avrebbe reso infelice e ancora più nervoso di quanto già non fossi alla fine della terza stagione. La cosa sarebbe ricaduta sia sul prodotto che sulla mia incredibile troupe. Loro meritano solo il massimo e io quel massimo non avrei più potuto garantirlo... Queste scelte mi hanno fatto rinunciare a na fracca de soldi (che sinceramente m’avrebbero fatto pure comodo) ma al contrario vostro me posso guarda ogni giorno allo specchio senza sputammenfaccia, quindi quando parlare di me o vi informate meglio oppure tacete perché altrimenti fate solo delle ricchissime figure di merda. Ah, quando non mi vedrete più in tv, sarà solo perché l’avrò voluto io e non il vostro Dio.


Dopo la fine di Camionisti in trattoria, la tendenza dello Chef a esprimere le sue opinioni senza filtro sui social gli ha procurato più di qualche diverbio. La Rai, per esempio, ha deciso di non mandare in onda una puntata di Ragazzi Contro, il programma di Daniele Pervicenzi di cui era stato protagonista. Insomma, la pausa dalla televisione sembra continuare per il cuoco che, però, non ha smesso di essere particolarmente attivo sui social fino a giugno 2020. Da giugno, infatti, ha abbandonato anche Instagram, accusando il social di censurare i suoi post

Niente riconferma per Misha Sukyas

In una intervista Laura Carafoli di Discovery Italia ha ammesso che Camionisti in trattoria era difficile da gestire senza la presenza di Chef Rubio

Giornalista: Chef Rubio è di sicuro un personaggio difficile da maneggiare. Ma Camionisti in trattoria senza di lui ha perso il senso...

Laura Carafoli: È vero. Infatti abbiamo fermato il programma.

In effetti, il nuovo conduttore si è trovato con un’eredità difficile. Eppure Misha Sukyas ha alle spalle una lunga esperienza. Lo Chef di origini armene ha lavorato con Carlo Cracco nel suo ristorante Hell’s Kitchen, è stato uno dei giudici del programma Chopped e ha condotto Comfort Food su Food Network. 

Nonostante il curriculum, Misha non è stato richiamato per la stagione 5 e gli appassionati del programma dovranno accontentarsi di rivedere le vecchie puntate. 

Leggi anche

      Cerca