La controversia sull'Antico: Tilda Swinton e i cambiamenti al personaggio per Doctor Strange

Marvel Studios/Disney Tilda Swinton è l'Antico in Doctor Strange

Tilda Swinton fa da mentore a Benedict Cumberbatch in Doctor Strange, ma all'annuncio del casting è seguita una serie di polemiche.

Attorno al primo film Marvel dedicato al personaggio del Doctor Strange è nata una spinosa controversia. La scelta di casting che ha visto Tilda Swinton scritturata per il ruolo dell'Antico ha scatenato infatti una serie di polemiche: il personaggio che nei fumetti ha origini tibetane, nel film è interpretato da un'attrice inglese e bianca. Gran parte del pubblico, vedendola nei panni dell'Antico nel primo trailer di Doctor Strange, ha storto il naso, accusando la produzione di whitewashing, quell'usanza hollywoodiana di conferire ad attori caucasici ruoli di personaggi appartenenti ad altre etnie.

View this post on Instagram

• THE ANCIENT ONE - COMIC COMPARISON • Okay. I dislike the fact the they changed her gender and all but i do think that this is a refreshing take on the character. I really love the costume and the fact that they kept the comic color scheme. Im sure the ancient one will be an amazing character in the doctor strange film and in the MCU. What do you think about the casting choice and the change from the comics ? Let me know below. ————————————————————#marvel #mcu #avengers #ironman #captainamerica #thor #hulk #blackwidow #hawkeye #spiderman #daredevil #bucky #guardiansofthegalaxy #blackpanther #doctorstrange #agentsofshield #spidey #scarletwitch #marvelcinematicuniverse #accuratemcu #antman #civilwar #netflix #pietro #wanda #steverogers #lukecage #defenders #ancient———————————————————— Feel free to repost but make sure to tag me and give me credit.✌️————————————————————Can you all please follow my backup account: @mcu.accurate 🙏

A post shared by mcu fanpage (@accurate.mcu) on

Quando è stato annunciato l'arrivo nei cinema di Doctor Strange, il pubblico che conosceva già la storia a fumetti si aspettava di ritrovare sul grande schermo il personaggio esattamente come appariva nei comics. L'Antico doveva essere ai loro occhi dunque un anziano mago originario del reame tibetano di Kamar-Taj.

Oltre ad aver fatto dell'Antico una donna, l'MCU ha scelto di rivoluzionare anche i tratti somatici del personaggio e l'ha fatto per una ragione ben precisa.

Scott Derrickson e Kevin Feige spiegano la scelta di casting

Prima che Doctor Strange approdasse nelle sale cinematografiche, durante il tour promozionale del film, il regista Scott Derrickson ha risposto alle domande di critici e giornalisti spiegando le motivazioni che lo hanno portato a non scegliere un attore asiatico per la parte del mentore del protagonista.

Durante una conferenza stampa a Hong Kong, Derrickson ha spiegato che l'Antico del film in live-action, di origine celtica, è stato scritto appositamente per Swinton. Guidati dalla volontà di allontanarsi dagli stereotipi, il regista e i responsabili dei casting hanno scartato l'idea di fare dell'Antico un vecchio saggio di origine asiatica e hanno reinventato il personaggio.

Nei fumetti, l'Antico è la rappresentazione di uno stereotipo americano che dobbiamo evitare a tutti i costi.

Il suo sentimento fa eco alle osservazioni fatte in precedenza dal presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, che ha detto a Entertainment Weekly:

A guardare oggi le prime incarnazioni dell'Antico nei fumetti, non possiamo fare a meno di considerarle abbastanza stereotipate. Oggi non funzionerebbero.

Alle loro parole si sono aggiunte quelle di un portavoce di Marvel, che approfondito la questione affermando che il titolo dell'Antico non appartiene esclusivamente a un solo personaggio, ma si tramanda di generazione in generazione, attraverso il tempo e lo spazio. L'incarnazione dell'Antico nel MCU è semplicemente diversa da quella che abbiamo conosciuto tra le pagine dei fumetti.

Il controverso commento dello sceneggiatore del film

C. Robert Cargill, sceneggiatore della pellicola, ha voluto dire la sua sull'annosa questione durante la partecipazione allo show Double Trouble.

Se in un primo momento le sue parole hanno rimarcato quanto affermato dal regista, successivamente Cargill ha aggiunto che eliminare le origini tibetane del personaggio aveva anche a che fare con una questione di mercato.

Secondo lo sceneggiatore, se il ritratto dell'Antico fosse stato simile a quello dei comics, troppo stereotipato e caricaturale, il film non sarebbe stato bene accolto nei paesi asiatici e soprattutto in Cina, mercato fondamentale per gli incassi del Marvel Cinematic Universe.

“L'Antico era uno stereotipo razzista che proviene da una regione del mondo che affronta una situazione politica molto delicata”, ha esordito Cargill, dicendosi preoccupato che una diversa scelta di casting avrebbe potuto portare il governo cinese a non proiettare il film nelle sale. In riferimento al contesto politico e culturale vigente e agli scontri tra tibetani che rivendicano l'indipendenza e governo cinese che reclama il controllo del territorio, Cargill ha detto:

Non potevamo rischiare che il governo cinese dicesse: 'Il tuo film non arriverà nei nostri cinema perché hai deciso di fare politica'.

Cargill ha poi scartato l'idea di ingaggiare un'attrice cinese per la parte, perché una scelta simile avrebbe causato ulteriori conflitti. Secondo lo sceneggiatore di Doctor Strange, dare la parte a Tilda Swinton si è rivelata infine la soluzione più intelligente.

Marvel Studios/DisneyL'Antico interpretato da Tilda Swinton mostra i suoi poteri in Doctor Strange
Tilda Swinton nei panni dell'Antico

Il mercato cinese costituisce la più grande fonte di guadagno per l'industria cinematografica dopo quello statunitense e il governo cinese sceglie un numero limitato di film stranieri da proiettare nei cinema ogni anno. Tuttavia, le parole di Cargill sull'ipotetica reazione di funzionari e popolo cinese a un personaggio tibetano nel film sono risultate troppo semplicistiche. Proprio per questo, è successivamente tornato sui propri passi, scusandosi per le sue parole e affermando di aver sbagliato a parlare a nome del regista e dei responsabili dei casting per il film.

Tilda Swinton risponde alle accuse di whitewashing

Anche Swinton ha parlato del casting. In un'intervista con Den of Geek ha affermato di essere d'accordo con chi desidera ci sia più diversità a Hollywood, ma al tempo stesso ha voluto difendere il proprio ruolo.

Secondo l'attrice, i cambiamenti al personaggio sono arrivati nelle prime fasi del processo creativo che ha portato alla realizzazione del film.

Nello script che ho ricevuto non c'era un uomo asiatico, quindi non mi sono mai posta nessuna domanda a riguardo quando mi è stato chiesto di interpretare il personaggio.

Gli altri attori considerati per il ruolo

Prima dell'annuncio di Tilda Swinton nei panni dello stregone supremo, c'era stato un breve momento in cui sembrava possibile che l'Antico potesse essere interpretato da un attore asiatico. Era stata infatti divulgata una shortlist che includeva l'attore Ken Watanabe.

Insieme al suo nome erano stati fatti anche quegli degli attori Morgan Freeman e Bill Nighy, confermando che Marvel stava effettivamente cercando l'interprete dell'Antico tra persone di diverse etnie.

Leggi anche

      Cerca