Carmine Recano, l'attore che ha conquistato il pubblico di Mare fuori

Sabrina Cirillo / Rai Fiction / Picomedia Carmine Recano in una scena della serie TV Mare fuori

Nel cast della serie di Rai 2, l'attore napoletano è il comprensivo comandante Esposito, in "lotta" con i ragazzi detenuti e con l'inflessibile direttrice Vinci: ecco tutto quello che c'è da sapere su di lui, dalla biografia alle curiosità.

Quando si parla di Carmine Recano, l'aspetto che chi lo conosce sottolinea di più è che oltre ad essere "bravo e bello", è una persona simpatica, semplice e soprattutto che non si dà troppe arie.

Negli ultimi tempi, il pubblico televisivo l'ha conosciuto come uno dei volti di punta della fiction italiana. Eppure Carmine vanta una lunga carriera al cinema, cominciata quasi vent'anni fa con Terrarossa di Giorgio Molteni.

Attualmente, l'attore è nel cast di Mare fuori, la serie di Rai 2 nella quale interpreta Massimo Esposito, il comandante di polizia penitenziaria dell'IPM di Napoli. Un personaggio che ha conquistato i fan della serie.

Massimo ha un approccio empatico con i ragazzi, ne capisce le necessità (come quella di Carmine 'o Piecuro di assistere alla prima ecografia della fidanzata incinta) e alimenta i sogni per garantire loro un futuro oltre le sbarre.

Sabrina Cirillo / Rai Fiction / PicomediaCarmine Recano in una scena della serie Mare fuori
Carmine Recano sul set di Mare fuori

Ma "'o comandante" è solo l'ultimo personaggio a cui ha dato vita Carmine Recano, di cui si conosce piuttosto poco per quanto riguarda la vita privata fuori dal set.

Biografia

Nato a Napoli il 28 novembre 1980, Carmine Recano si definisce una persona istintiva e riservata, che conduce una vita semplice quando non recita su qualche set.

L'attore coltiva la passione per la recitazione sin dal periodo degli studi all'Istituto Antonio Serra di Napoli.

Non a caso l'esordio è arrivato a soli 16 anni, per puro caso e con la più classica delle storie: accompagna un amico a fare un provino ma è lui ad essere notato dai produttori.

Film e fiction

Il debutto sullo schermo, come detto, risale al 1999. Aurelio Grimaldi, il regista di Le buttane e Nerolio reduce dal disastroso scult Il macellaio, gli assegna il ruolo di Roberto nel TV movie Un nuovo giorno.

All'epoca Recano ha recitato soltanto nella soap Un posto al sole, apparendo per altro di due ruoli diversi, quelli di Nino e poi di Ciro Gambardella.

Dopo la parte del pugile Nino in Pesi leggeri di Enrico Pau, il battesimo al cinema arriva nel 2001 con Terrarossa di Giorgio Molteni.

Nell'adattamento del romanzo La teda di Saverio Strati, Carmine interpreta il protagonista Filippo, il ragazzo che arriva ad Africo, in Calabria, con il desiderio di diventare un bravo muratore ma si mette nei guai pensando soltanto alle donne dell'Aspromonte.

L'incontro decisivo per la carriera di Recano avviene quell'anno: Ferzan Özpetek gli offre il ruolo di Israele, l'amico di Angelo (Maurizio Romoli) "bello come il suo nome", nel campione d'incassi Le fate ignoranti.

Özpetek dirige Recano in altri quattro film: Un giorno perfetto, Mine vaganti, Napoli velata e La dea fortuna.

È in Mine vaganti che Carmine dà il meglio di sé: è Marco, il compagno di Tommaso (Riccardo Scamarcio) al quale rinfaccia l'incapacità di affrontare i genitori, la soffocante madre Stefania (Lunetta Savino) e il severo padre Vincenzo (Ennio Fantastichini).

Dal 2000 ad oggi, Carmine Recano ha recitato in quindici film.

  • Pesi leggeri (2000)
  • Terrarossa (2001)
  • La vita degli altri (2001)
  • Le fate ignoranti (2001)
  • I cinghiali di Portici (2003)
  • Ballo a tre passi (2003)
  • Certi bambini (2003)
  • Te lo leggo negli occhi (2004)
  • Un giorno perfetto (2008)
  • Mine vaganti (2010)
  • Tatanka (2011)
  • Milionari (2014)
  • Napoli velata (2017)
  • Anche senza di te (2018)
  • La dea fortuna (2019)

Le sue tre migliori performance sono queste:

  • Certi bambini dei fratelli Andrea e Antonio Frazzi: è Damiano, il "cattivo maestro" che ha educato al crimine il giovane protagonista Rosario
  • Tatanka di Giuseppe Gagliardi: è Rosario, il boss della Camorra amico d'infanzia del pugile Michele
  • Milionari di Alessandro Piva: è Gennaro Cavani, il fratello di Marcello "Alendelòn" (Francesco Scianna) diventato capofamiglia a soli 12 anni.

Nel 2018 Recano ha debuttato anche in teatro.

L'attore ha affiancato Leopoldo Mastelloni e Lara Sansone nello spettacolo Masaniello di Elvio Porta e Armando Pugliese, portato in scena al Teatro Sannazaro con la regia di Lara Sansone.

Carmine è noto al grande pubblico, però, grazie alla TV.

Agli inizi è apparso in popolari fiction e film per la televisione.

  • Un posto al sole (1998 - 2001)
  • Don Matteo 2 (2001)
  • Sospetti (2003)
  • Orgoglio (2003)
  • Carabinieri (2003)
  • La moglie cinese (2005)
  • Capri (2006)
  • Butta la luna (2006)
  • Crimini - Il covo di Teresa (2006)
  • Gente di mare (2007)
  • Provaci ancora prof 3 (2008)
  • La nuova squadra (2008)

La svolta è arrivata con Faccia d'angelo, la mini-serie Sky del 2012 basata sulle vicende della Mala del Brenta, con Elio Germano nei panni del boss Felice Maniero.

Recano è l'ispettore Bruno Ricci, il poliziotto ispirato alla figura di Michele Festa della Criminalpol di Venezia che riesce ad arrestare per due volte il "Toso", il criminale più ricercato del Veneto.

Nel 2013 è la volta di un altro crime drama: Il clan dei camorristi, liberamente ispirato alle vicende dei Casalesi.

Nella prima e unica stagione della serie di Canale 5, Recano è Antonio Ruggero, il boss basato sulla figura di Mario Iovine detto "Rififì", braccio destro di Antonio Bardellino, ucciso in una cabina telefonica a Cascais in Portogallo nel marzo del 1991 per ritorsione dopo l'omicidio di Vincenzo De Falco.

Nella mini-serie Gli anni spezzati - L'ingegnere (2014), tre episodi dedicati ai dolorosi anni di piombo, l'attore interpreta Luca Varesi.

Un personaggio complesso e difficile: è il terrorista dal grilletto facile che uccide il primario Walter Grimaldi (Enzo Decaro) e pianifica l'omicidio dell'ingegnere della Fiat Mirafiori di Torino Giorgio Venuti (Alessio Boni), incaricato di licenziare più di cento operai.

Il 2014 è l'anno della consacrazione per Carmine Recano, che recita in altre due fiction di successo di Rai 1.

Un'altra vita lo vede indossare il camice di Silverio Feola, il giovane medico di Ponza che non riesce a dichiarare apertamente la propria omosessualità per paura dei pregiudizi.

In La strada dritta è invece Gaetano de Angelis, l'operaio napoletano emigrato al Nord in cerca di fortuna che viene assunto da Fedele Cova (Ennio Fantastichini) per costruire l'Autostrada del Sole.

La mini-serie, dal romanzo di Francesco Pinto, è firmata da Carmine Elia, che tornerà a dirigere Recano in Mare fuori.

Con Amore pensaci tu, l'adattamento italiano del format australiano House Husbands, Recano passa a Mediaset.

Nella rom-com di Canale 5, l'attore diventa Jacopo, il calciatore professionista divorziato con Elena (Martina Stella) e papà degli scatenati gemelli Kevin e Leone e della piccola Zoe.

Prima di attirare l'attenzione degli appassionati di Mare fuori, Recano era già noto al pubblico di Rai 2 grazie al personaggio dell'apparentemente ambiguo e misterioso Federico in La porta rossa.

Il suo volto non è passato inosservato nemmeno a Dolce & Gabbana, che nel 2013 l'hanno scelto insieme a Francesco Scianna, Brenno Placido, Flavio Parenti, Gianmarco Tognazzi e Bianca Brandolini D'Adda tra i testimonial della campagna pubblicitaria girata in Sicilia.

Curiosità e vita privata: l'attore sui social

Uno degli imperativi di Carmine Recano è tenere la vita privata lontana dai social.

L'attore non ha un account Instagram. È su Twitter (ma il profilo è protetto) e ha una pagina su Facebook, che usa per promuovere i lavori nei quali recita e sulla quale risponde di persona ai fan che gli scrivono.

Di lui sappiamo solo che abita a Roma, ha una fidanzata, ascolta tanta musica e legge parecchio, è appassionato di psicologia e ama i cani.

In un'intervista al sito My Dreams, ha confessato che "essere attori significa aprire la mente alle gioie della vita, ai sogni e alla conoscenza".

Allo stesso tempo, poiché il mio lavoro mi porta ad essere sempre sotto esame, mi definisco una persona determinata che non si arrende facilmente.

Conoscevate già Carmine Recano? Che ne pensate della sua performance in Mare fuori?

Fatecelo sapere nei commenti!

Leggi anche

      Cerca