Gli anime da non perdere durante l'Autunno 2020

Studio Mappa L'Attacco dei Giganti stagione finale

Ottobre segna l'inizio della stagione autunnale degli anime, che vede l'inizio di tante importanti serie, tra ritorni dal passato e attesissime nuove stagioni.

Messo da parte il caldo estivo, si ritorna a sentir freddo con l’arrivo dell’autunno. Non c’è dunque periodo migliore per restare in casa al caldo e guardare le proprie serie preferite sul divano accompagnati dalla vostra bevanda calda più amata. Dopo l’interessante estate dell’animazione giapponese, torniamo a vedere quali sono le serie animate migliori da guardare durante la stagione autunnale 2020.

L’autunno è sempre stato uno dei mesi di punta per l’arrivo di nuove serie importanti, e bisogna ammettere che anche quest’anno la scelta non manca, con gustose novità e graditi ritorni dal passato. Sono tante anche le serie visibili in simulcast su Crunchyroll e anche sull’italiana VVVVID, grazie alla partnership con Dynit, così da poter vedere ogni episodio quasi allo stesso tempo della messa in onda giapponese.

In quest’autunno 2020 non mancano le sorprese, con anime ripresi dal passato con nuovi adattamenti o sequel inaspettati, novità tratte dai manga più famosi, l’arrivo di serie inedite mai viste prima e anche qualche film animato da tenere d’occhio. Vediamo dunque quali sono le serie animate più interessanti di quest’autunno.

Hanyo no Yashahime

Qualche mese fa a sorpresa è stato annunciato l’arrivo di un sequel di Inuyasha, famosa opera realizzata da Rumiko Takahashi, la famosa autrice di grandi manga come Ranma ½ e Maison Ikkoku. La serie è inedita e realizzata dallo studio d’animazione Sunrise, che già si era occupato di adattare l’anime di Inuyasha. La Takahashi ha fornito il design dei nuovi personaggi, ma la storia di Yashahime è totalmente inedita anche per lei; l’autrice ha infatti riferito di essere molto curiosa di vedere come si evolverà questa nuova avventura.

La trama di Yashahime ruota intorno alle figlie dei precedenti protagonisti. Towa e Setsuna, figlie gemelle di Sesshomaru, si perdono in un bosco all’età di 4 anni per sfuggire a un incendio. Nel caos Towa finisce in un portale che la porterà nel Giappone moderno, dove verrà cresciuta dalla famiglia di Kagome. Dieci anni dopo Towa scopre un nuovo portale per il passato e decide di ritrovare sua sorella, che nel frattempo è divenuta una cacciatrice di demoni insieme a Kohaku, il fratello di Sango. A loro si unisce anche Moroha, la figlia di Inuyasha e Kagome, divenuta una cacciatrice di demoni. La giovane però non vede i genitori da molti anni e resta un alone di mistero sull’assenza dei vecchi protagonisti.

Hanyo no Yashahime è attualmente in streaming su Crunchyroll, dove ogni settimana è possibile vedere il nuovo episodio in simulcast. Il numero degli episodi sarà di 24, anche se non si sa ancora se saranno divisi in due stagioni differenti.

Haikyuu!! To the Top

Torna con la seconda parte della quarta stagione anche Haikyuu, l’anime sportivo sulla pallavolo che ha conquistato un gran numero di fan. La serie To the Top vede la squadra del Karasuno prepararsi per i campionati nazionali dopo la qualificazione conseguita alla fine della terza stagione. Kageyama, Hinata e tutti gli altri giocatori del Karasuno inizieranno degli allenamenti intensivi in attesa di disputare le prime importanti gare dei campionati nazionali del Giappone.

 La quarta è stata divisa in due parti, la prima andata in onda da gennaio 2020 ad aprile 2020, la seconda era prevista inizialmente a luglio, ma poi è stata rimandata per i problemi legati al COVID. Questa seconda parte della quarta stagione, sempre realizzata da Production I. G. sarà composta da 12 episodi (per un totale di 25 con i 13 della prima parte) ed è anch’essa trasmessa in simulcast su Crunchyroll. In Italia la prima parte della quarta stagione è visibile sul sito di Paramount Network, è dunque probabile che la potremo vedere anche lì, mentre le prime due stagioni sono visibili anche su Netflix.

Jujutsu Kaisen

Arriva l’anime di un nuovo shonen manga tratto dalla famosa rivista Weekly Shonen Jump. Jujutsu Kaisen (che si potrebbe tradurre con “battaglie tra stregoni/sacerdoti) è una delle nuove serie emergenti della rivista dedicata ai manga più venduta in Giappone. Come da tradizione non poteva mancare anche un anime dedicato a essa, che inizia proprio quest’ottobre animato dallo Studio MAPPA, studio d’animazione in ascesa che quest’anno si occupa anche della quarta stagione de L’Attacco dei Giganti.

La storia ha per protagonista lo studente delle superiori Yuji Itadori, dotato di molto talento per lo sport e l’attività fisica in generale. Il ragazzo però rifiuta di unirsi a un club sportivo preferendo entrare nel club di ricerca sull’occulto. La scelta è dettata dal fatto che così Yuji può avere più tempo per visitare il nonno malato. Un giorno però i membri del suo club trovano un antico talismano maledetto e per sbaglio ne rompono il sigillo, attirando sulla scuola una potentissima maledizione. Yuji non riesce a fare niente per eliminare le maledizioni che rischiano di devastare la scuola e in un impeto di follia ingoia il talismano maledetto, dalla forma di un dito, che gli dona dei grossi poteri nonostante venga posseduto da una maledizione. Yuji riesce a mantenere il controllo e a salvare la scuola, ma inutile dirlo, la sua vita non sarà più la stessa d’ora in poi.

Attualmente questa prima stagione sarà composta da 24 episodi, ed è attualmente visibile in simulcast su Crunchyroll.

Akudama Drive

Anime inedito della stagione, che non è tratto né da manga né da altre opere. Akudama Drive è realizzato dal famoso Studio Pierrot, e si comporrà in totale di 12 episodi. La serie arriverà in Italia tramite la partnershio tra Anime Factory e VVVVID, il canale web che trasmetterà in simulcast la serie animata in Italia.

La storia di Akudama Drive è ambientata in Giappone in un futuro dalle atmosfere in stile Blade Runner. Una guerra tra le due regioni del Kansai e del Kanto ha scosso il mondo. Il Kanto alla fine vinse e assoggettò il Kansai. La popolazione e la polizia di questa regione però non si arrese e continuò a creare disordini, facendo dilagare la criminalità. Tra questi vi è il gruppo composto da sei criminali chiamati Akudama, assoldati da un misterioso gatto nero, si occuperanno di missioni sempre più pericolose e piene d’azione.

Dragon Quest: la grande avventura di Dai

Una gradita sorpresa giunta dal passato. Dragon Quest: la grande avventura di Dai è un anime tratto da una famosa opera del passato. Il manga era uscito all’inizio degli anni ’90 sulla famosa rivista Weekly Shonen Jump ottenendo un grande successo di pubblico con oltre 50 milioni di volumi venduti. Dai è ispirato dal famoso videogioco Dragon Quest, uno dei più amati in Giappone, e già in passato aveva ricevuto un adattamento animato giunto anche nel nostro paese e trasmesso su Italia 1 con il nome I Cavalieri del Drago.

Questo nuovo adattamento è realizzato da Toei Animation e promette di essere più fedele al manga, adattandolo dall’inizio alla fine, dato che la prima serie si era interrotta perché il fumetto era ancora in corso ai tempi. Ancora non sappiamo quanti episodi avrà e se sarà diviso in più stagioni. La serie è trasmessa in simulcast su Crunchyroll.

La storia ha per protagonista Dai, un ragazzino cresciuto su un’isola abitata interamente da mostri e cresciuto da uno di questi. Il giovane desidera un giorno diventare un eroe, come il prode guerriero che anni prima sconfisse il grande re dei demoni riportando la pace nel mondo. Un giorno questo grande eroe, chiamato Aban, arriva sull’isola di Dai insieme al suo allievo Pop, e decide di addestrare Dai vedendo del talento in lui. Purtroppo non è l’unico ad arrivare sull’isola in quanto anche il temibile Hadler, il re dei demoni sconfitto da Aban in passato, e ora redivivo giunge sull’isola per vendicarsi. Dai dovrà affrontare tante sfide e avversità per riuscire a diventare un prode guerriero degno del suo maestro.

L’Attacco dei Giganti: ultima stagione

Finalmente arriva la serie finale dedicata a L’Attacco dei Giganti. Prevista inizialmente per quest’ottobre, in realtà è stata spostata all’ultimo al 7 dicembre, data in cui verrà trasmesso il primo episodio. La quarta stagione vede un cambio di timone alle animazioni, dato che non sarà più Wit Studio a occuparsene, ma sarà lo Studio MAPPA. Ancora non si conoscono dettagli sul numero di episodi, ma è possibile che questa venga divisa in due parti, come successo con la terza stagione, anche per dare il tempo all’autore del manga di completare l’opera, che ancora non ha visto l’arrivo del capitolo finale.

La storia riprende dalla conclusione della terza stagione, dopo che Eren, Armin e Mikasa hanno scoperto la verità sui giganti e sul loro mondo. Questo porterà a una parte conclusiva piena di colpi di scena e battaglie incredibili, in attesa di vedere come si concluderà una delle opere più di successo degli ultimi 10 anni.

Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba The Movie – Mugen Train

Demon Slayer è stato uno dei manga e anime più di successo degli ultimi anni, con un incremento spaventoso delle vendite del fumetto che ha raggiunto addirittura il milione di copie vendute per ogni singolo volume. Il successo è arrivato grazie all’anime andato in onda nel 2019 creato da Ufotable e animato divinamente.

Il 16 ottobre arriverà in Giappone il primo film di Demon Slayer chiamato Mugen Train, che sarà un sequel ufficiale della prima stagione dell’anime. Questa pellicola adatterà infatti un nuovo arco narrativo che sarà posto subito dopo la conclusione della serie animata. La storia vedrà Tanjiro e i suoi amici accompagnare uno dei pilastri dell’associazione dei cacciatori di demoni, Kyojuro Rengoku, mentre indagano su delle misteriose sparizioni all’interno di un treno. Qui troveranno un temibile demone ad attenderli, uno dei dodici più potenti creati dal temibile Muzan Kibutsuji.

L’anime è arrivato in Italia tramite Dynit, che ha inserito la prima stagione, doppiata anche in italiano su VVVID. Non ci resta che attendere l’annuncio dell’arrivo della pellicola anche in Italia.

Burn The Witch

Tite Kubo, autore di Bleach, è tornato nel 2020 con una nuova serie a fumetti chiamata Burn The Witch. Questa serie è ambientata nello stesso mondo di Bleach ed è composta da 4 capitoli più una one-shot di due anni fa da cui è nato il progetto. Recentemente su Crunchyroll è stato trasmesso in streaming il film animato che adatta quest’opera diviso in tre episodi. In Giappone è invece uscito prima al cinema senza divisione in episodi.

Burn The Witch è in pratica uno spin-off di Bleach ambientato a Londra, o meglio nella Londra Inversa, area dove le persone comuni non possono accedere e dove si muovono le streghe, persone con dei poteri spirituali adibiti al controllo dei Draghi, esseri in grado di causare parecchi danni al mondo umano se non controllati. La storia segue le vicende di due di queste streghe Noel Niihashi e Ninny Spangcole, mentre svolgono il loro compito di controllo dei Draghi, in quella che a tutti gli effetti è la divisione occidentale della Soul Society.

Leggi anche

      Cerca