Angela Lansbury: i ruoli più memorabili dell'interprete di Jessica Fletcher

Metro-Goldwyn Mayer Angela Lansbury ne Il ritratto di Dorian Gray

Un debutto in un classico divietato un cult, ruoli accanto a Orson Welles, Paul Newman ed Elizabeth Taylor: ecco i ruoli più memorabili di Angela Lansbury, in una carriera lunga e inimitabile attraverso la storia del cinema.

Nata in Inghilterra, a Londra, il 16 ottobre del 1925, Angela Lansbury è un volto molto amato e conosciuto dal pubblico di tutto il mondo grazie ai suoi moltissimi film, ai ruoli in teatro e alla serie TV La signora in giallo (Murder, She Wrote), che con le sue 12 stagioni e i successivi film TV ha appassionato milioni di persone.

Angela Lansbury ha lavorato in diverse occasioni anche come doppiatrice, prestando la voce ai classici Disney La bella e la testa e Anastasia, ma anche ai film cult I quattro cavalieri dell’Apocalisse e Il Grinch.

Sul piccolo schermo, oltre al ruolo da protagonista ne La signora in giallo, vanta partecipazioni a serie di grandissimo successo, da Organizzazione U.N.C.L.E. a Law & Order, sempre come guest star.

Nel 2014 riceve un meritatissimo Oscar alla carriera, che di seguito ricostruiremo solo parzialmente - ha girato oltre 110 film e serie TV ed è stata molto attiva in teatro - con 16 ruoli imperdibili per i suoi fan (e non solo).

Oggi, a oltre 90 anni, sta ancora lavorando: è in fase di pre-produzione il suo prossimo film, The Adventures of Buddy Thunder, mentre risalgono al 2018 i ruoli come il cameo di culto ne Il ritorno di Mary Poppins e il ruolo di Rose nel musical Buttons - A Christmas Story.

  1. Angoscia
  2. Gran Premio
  3. Il ritratto di Dorian Gray
  4. I tre moschettieri
  5. Sansone e Dalila
  6. Come sposare una figlia
  7. La lunga estate calda
  8. E il vento disperse la nebbia
  9. Va’ e uccidi
  10. La vita privata di Henry Orient
  11. La più grande storia mai raccontata
  12. Pomi d’ottone e manici di scopa
  13. Assassinio sul Nilo
  14. Assassinio allo specchio
  15. In compagnia dei lupi
  16. Nanny McPhee - Tata Matilda

1. Angoscia (1944)

Metro-Goldwyn MayerAngela Lansbury in Angoscia
Angoscia: il debutto di Angela Lansbury

Il suo primo ruolo arriva in un capolavoro della storia del cinema. Il film di George Cukor con Ingrid Bergman e Joseph Cotten racconta la storia ad alta tensione di una donna che torna, anni dopo l’omicidio della zia con la quale viveva a Londra, nella stessa casa del delitto insieme al marito, che la tradisce con la giovane cameriera Nancy: un’inaspettatamente inquietante e perfetta Angela Lansbury.

Da vedere, non solo per la sua presenza, ma perché si tratta di un grande classico hollywoodiano.

2. Gran Premio (1944)

Metro-Goldwyn MayerGran Premio: Angela Lansbury ed Elizabeth Taylor
Gran Premio: Angela Lansbury con Elizabeth Taylor

Sempre nell’anno del suo debutto, Angela Lansbury recita nel film premiato con 2 Oscar diretto da Clarence Brown e interpretato da Elizabeth Taylor e Mickey Rooney. Nell’Inghilterra degli anni ’20 ci viene raccontata la storia delle sorelle Velvet (Taylor) ed Edwina (Lansbury) Brown, alla ricerca dell’amore e di una vita avventurosa, in un’epoca che la precludeva alle donne. Memorabile, soprattutto per la parte in cui Elizabeth Taylor, facendosi passare per un uomo, fa il fantino durante la corsa di cavalli più importante della sua vita, il Gran Premio che dà il titolo al film.

3. Il ritratto di Dorian Gray (1945)

Un grandissimo classico, con la regia di Albert Lewin, che adatta il romanzo più famoso di Oscar Wilde. Angela Lansbury, giovane e bellissima, interpreta la cantante Sibyl Vane, di cui Dorian (Hurd Hatfield) s’innamora dopo l’incontro nel locale in cui la ragazza lavora. Per il ruolo, la Lansbury vince il suo primo Golden Globe, come migliore attrice non protagonista.

4. I tre moschettieri (1948)

George Sidney porta sullo schermo il celebre romanzo di Alexandre Dumas con un cast di grandi star, da Gene Kelly a Lana Turner, da Vincent Price a June Allyson. Angela Lansbury, con la sua carriera in ascesa fin dal giorno del debutto, interpreta la regina Anna d’Austria, in un film premiato con l’Oscar per la migliore fotografia.

Super classico, da recuperare.

5. Sansone e Dalila (1950)

Paramount PicturesAngela Lansbury in Sansone e Dalila
Angela Lansbury in Sansone e Dalila

Il grande maestro Cecil B. DeMille dirige la storia di un mito classico, con Sansone (Victor Mature) e Dalila (Hedy Lamarr), e la seconda che seduce il primo per farsi rivelare il segreto della sua invincibile forza, i capelli, per tagliarglieli di nascosto e farlo sconfiggere dai filistei. Ma prima dell’incontro con Dalila, che segnerà per sempre la sua vita, Sansone si era innamorato di una bellissima giovane, Semadar, che voleva sposare. Ma poco prima delle nozze, la ragazza era stata uccisa: la interpreta Angela Lansbury, in un ruolo tanto breve quanto memorabile. E in un film cult.

6. Come sposare una figlia (1958)

Dopo essere stata un’amante, una donna crudele, una sposa assassinata e una giovane sognatrice, finalmente per Angela Lansbury arriva un grande ruolo comico, che ne mette in evidenza il talento anche per questo genere. Il film di Vincent Minnelli la vede impegnata nei panni di Mabel Claremont, impegnata per sistemare la figlia debuttante con il ricco David Fenner (Peter Meyers). 

Sandra Dee, Rex Harrison e John Saxon completano il cast di una commedia di successo.

7. La lunga estate calda (1958)

Dal romanzo di William Faulkner, un film di Martin Ritt con Paul Newman e Joanne Woodward - che si conobbero sul set per poi sposarsi l’anno successivo e diventare una delle coppie più amate e invidiate di Hollywood - e con Orson Welles. Angela Lansbury è Minnie Littlejohn, la donna con cui Will Varner (Welles) ha una relazione dopo la morte prematura della moglie, e determinata a farsi sposare per prendere il suo posto.

8. E il vento disperse la nebbia (1962)

John Houseman ProductionsE il vento disperse la nebbia
E il vento disperse la nebbia: Angela Lansbury

Una pietra miliare nella carriera di Angela Lansbury, con un’interpretazione così intensa da spingere John Frankenheimer a sceglierla per il suo film successivo, Va’ e uccidi, senza nemmeno un provino. In questo film firmato da Frankenheimer dal romanzo di James Leo Herlihy, la Lansbury interpreta la madre di Warren Beatty, un vagabondo che usa le donne come se fossero giocattoli per poi buttarle via, dopo essersi stufato di loro. Nel cast anche Karl Malden, Eve Marie Saint e Constance Ford.

9. Va’ e uccidi (1962)

Il primo adattamento del romanzo The Manchurian Candidate di Richard Condon, con la contorta storia di un soldato rientrato dalla guerra e trasformato in un agente dormiente controllato dalla terribile madre, vide la luce nel 1962 per la regia di John Frankenheimer con un cast di grandi nomi: Frank Sinatra, Janet Leigh, Laurence Harvey, Henry Silva, Leslie Parrish… E naturalmente Angela Lansbury, nel difficile e memorabile ruolo della madre del protagonista (Harvey), la signora Iselin, nonostante fosse solamente di tre anni più grande dell’attore che dava vita al personaggio di suo figlio. Da vedere, assolutamente, anche per la nomination agli Oscar assegnata alla nostra Angela come migliore attrice non protagonista.

10. La vita privata di Henry Orient (1964)

George Roy Hill dirige Peter Sellers nei panni di un pianista di grande successo, che si trova attorniato da due ragazzine, due grandi fan, aspiranti pionierei di una strana versione di groupie. Una delle teenager, Valeria (Tippi Walker), è figlia di Isabel (Lansbury) e Frank Boyd (Tom Bosley, l’indimenticabile signor Cunningham di Happy Days). Il loro matrimonio è in crisi perché Isabel seguita a tradire il marito, mentre Valeria e l’amica distruggono la vita e il lavoro di Henry, perseguitandolo ovunque.

Una grande interpretazione, l’ennesima, per Peter Sellers e un ruolo molto drammatico e difficile per la Lansbury, che come in ogni altra occasione si dimostra all’altezza.

11. La più grande storia mai raccontata (1965) 

United ArtistsLa più grande storia mai raccontata
La più grande storia mai raccontata di George Stevens

Charlton Heston, Max Von Sydow, Martin Landau, John Wayne, Telly Savalas, Sidney Poitier, Claude Rains, Roddy McDowell: sono solo alcuni dei grandi nomi di un cast ricchissimo, per la regia di George Stevens in un film che ricostruisce la vita di Gesù, dalla sua nascita alla morte e alla resurrezione. Angela Lansbury in questa super-produzione interpreta Claudia Procula, la moglie di Ponzio Pilato.

Uno di quei film da vedere, almeno una volta nella vita.

12. Pomi d’ottone e manici di scopa (1971)

In un evidente tentativo di ricreare una magia alla Mary Poppins, il film targato Disney e diretto da Robert Stevenson si basa sulla storia di una strega (Lansbury) che decide di usare i propri poteri magici per aiutare lo sforzo bellico inglese durante la guerra. Fra animazione, musical e riprese in live action, il classico per ragazzi regala una nuova nomination ai Golden Globes alla protagonista. La quarta, dopo le vittorie con Il ritratto di Dorian Gray e Va’ e uccidi. I due successivi Golden Globes le verranno assegnati per La signora in giallo.

13. Assassinio sul Nilo (1978)

John Guillermin adatta il romanzo di Agatha Christie: Poirot sul Nilo, facendo interpretare il celebre investigatore belga a Peter Ustinov, affiancato da un cast di grandi stelle, da David Niven a Bette Davis, Mia Farrow e Maggie Smith. 

Angela Lansbury interpreta la scrittrice alcolizzata Salomè Otterbourne, autrice arricchitasi con romanzi rosa più tendenti al trasgressivo che al romanticismo. vulcanica e alcolizzata scrittrice di mezz'età di discutibili romanzi del genere rosa piccante e con una mentalità aperta e trasgressiva. Imperdibile, non solo per gli appassionati di Agatha Christie.

14. Assassinio allo specchio (1980)

Guy Hamilton adatta il secondo romanzo della Christie in cui recita Angela Lansbury,  stavolta nei panni di uno dei personaggi più noti e amati della scrittrice: la signorina Jane Marple. Miss Marple indaga sulla morte di un’attrice, arrivata in una cittadina inglese insieme a una grande troupe di Hollywood per girare un film su Mary Stuart.

Fra rivali, fan e depistaggi, l’impagabile Miss Marple scoprirà la verità.

Un giallo indimenticabile ambientato nel 1953 e interpretato da Rock Hudson, Elizabeth Taylor, Kim Novak e Tony Curtis.

15. In compagnia dei lupi (1994)

Incorporated Television CompanyIn compagnia dei lupi: Angela Lansbury è la nonna della protagonista
Angela Lansbury interpreta la nonna nel film In compagnia dei lupi

Un inedito ruolo in un horror/noir firmato da Neil Jordan, moderna versione di Cappuccetto Rosso intrecciata con i racconti sui licantropi di Angela Carter raccolti ne La camera di sangue. E chi poteva interpretare la nonna della protagonista (Sarah Patterson), se non la nonna per definizione? Angela Lansbury per la prima e unica incursione della sua carriera nel genere horror, e per questo assolutamente da vedere!  

16. Nanny McPhee - Tata Matilda (2005)

Universal PicturesNanny McPhee: Angela Lansbury
Nanny McPhee: Angela Lansbury è zia Adelaide

Emma Thompson è Nanny McPhee, Tata Matilda, l’unica donna in grado di tenere in riga i sette scatenati figli del vedovo Cedric Brown (Colin Firth), che hanno fatto scappare tutte le altre tate precedenti. Angela Lansbury in questo film ambientato nella Londra del 1870 è la zia Adelaide, un’arcigna vecchietta che ricatta il nipote Cedric minacciando di tagliargli i viveri se non si risposa al più presto.

Un ruolo memorabile, per girare il quale la Lansbury ha sempre ricordato di essersi divertita moltissimo.

Leggi anche

      Cerca