I 3 interpreti di Howard Stark nei film Marvel: i perché dei cambiamenti

Marvel Studios/Disney Dominic Cooper è Howard Stark nel MCU

Howard Stark, fondatore delle Stark Industries e padre di Tony, ha il volto di 3 attori differenti nei film del Marvel Cinematic Universe.

Nel Marvel Cinematic Universe abbiamo assistito a diversi cambiamenti nel cast, basti pensare al personaggio di Bruce Banner/Hulk o a Rhodey/War Machine. C'è però un personaggio che è stato interpretato da tre attori differenti senza essere a tutti gli effetti sostituito e si tratta di Howard Stark.

Il personaggio, capo delle Industrie Stark e padre di Tony, è stato introdotto al pubblico in Iron Man, il film del 2008 che ha dato avvio all'universo cinematografico Marvel.

Nonostante non sia molto presente nella serie di film (soprattutto considerato il fatto che perde la vita insieme alla moglie Maria quando Tony ha 21 anni), Howard è una figura cardine del franchise poiché è uno dei fondatori dello S.H.I.E.L.D.

Il personaggio è apparso in sette film – Iron Man, Iron Man 2, Captain America: Il primo Vendicatore, Captain America: The Winter Soldier, Ant-Man, Captain America: Civil War, Avengers: Endgame –, nel cortometraggio Agent Carter e nella serie televisiva Marvel's Agent Carter. Tuttavia, l'Howard Stark visto in Iron Man ha un volto diverso rispetto al personaggio visto nei capitoli successivi.

I tre attori che hanno interpretato Howard Stark

Nel primo film dedicato a Tony Stark/Iron Man, uno slideshow mostra agli spettatori una summa della vita del protagonista e, chiaramente, vengono inclusi dettagli sulla morte dei suoi genitori. Per questa ragione ci viene mostrata un'immagine che raffigura Howard Stark, che ha qui il volto di Gerald Sanders.

Marvel Studios/DisneyGerald Sanders nelle foto di Howard Stark mostrate in Iron Man
Gerald Sanders è Howard Stark in Iron Man

Sanders non è però tornato a interpretare Stark in Iron Man 2 e al suo posto abbiamo trovato John Slattery. Quest'ultimo è tornato sul set del franchise nei panni del capo delle Stark Industries anche in Ant-Man, Captain America: Civil War e Avengers: Endgame. In Ant-Man, Howard assiste alle dimissioni di Han Pym dallo S.H.I.E.L.D. dopo che quest'ultimo scopre che l'organizzazione sta tentando di replicare le particelle Pym senza consenso.

In Captain America: Civil War, scopriamo invece la verità sulla morte di Howard e Maria Stark, avvenuta non a causa di un incidente, ma per mano del Soldato d'Inverno.

Infine, Slattery è apparso ancora una volta nei panni di Howard Stark in Avengers: Endgame. Nel film, quando Tony torna indietro nel tempo insieme a Steve per recuperare il Tesseract e altre particelle Pym, si imbatte involontariamente nel padre. L'apparizione di Howard in Endgame è la più significativa ed emozionante di tutte, perché Tony ha qui l'occasione di rivedere il padre disgraziatamente scomparso da tempo.

Captain America: Il primo Vendicatore ci ha invece fatto conoscere il personaggio nel pieno della giovinezza. A interpretarlo c'era l'attore Dominic Cooper.

Gli spettatori hanno qui scoperto il coinvolgimento del personaggio nell'esperimento che ha trasformato Steve Rogers in Captain America. Cooper ha ripreso il suo ruolo nel cortometraggio Agent Carter e nella serie Marvel's Agent Carter.

Una sua foto appare in un articolo di giornale nel film Captain America: The Winter Soldier.

Le ragioni del cambiamento

Qual è il motivo che ha portato a così tanti cambiamenti? Gerard Sanders è stato il primo a debuttare nella parte ma, come abbiamo detto, il suo volto è stato utilizzato solamente per fotografie e articoli di giornale in Iron Man. Non è chiara la ragione del suo allontanamento dai progetti successivi che avrebbero coinvolto Howard Stark, ma il cambio d'attore non ha destato l'attenzione dei più. Non avendo avuto parte attiva nella storia, Sanders è caduto nel dimenticatoio quando John Slattery ha vestito i panni di Stark nei film successivi. Probabilmente, la fama che Slattery aveva acquisito grazie alla serie Mad Man ha giocato un ruolo nella scelta, ma nessuna dichiarazione ufficiale è stata fatta a riguardo.

Diverso il discorso da fare riguardo alla presenza di Cooper nel franchise. L'aggiunta dell'attore al cast è più che giustificata: nel MCU c'era bisogno di un interprete più giovane per mostrare Howard Stark in progetti come Captain America: Il primo Vendicatore, ambientato negli anni Quaranta.

Marvel Studios/DisneyJohn Slattery assiste alle dimissioni di Han Pyn in Ant-Man
John Slattery è Howard Stark in una scena di Ant-Man

Nel film, Howard fa la sua prima apparizione allo Stark Expo del 1943, quando ha tra i 24 e i 28 anni. Slattery, che allora aveva 49 anni, sarebbe risultato poco credibile nella parte. C'è poi da considerare che la tecnologia di ringiovanimento computerizzata utilizzata su Samuel L. Jackson in Captain Marvel non era abbastanza avanzata nel 2011. L'unica alternativa possibile restava quella di selezionare un altro attore per la parte.

Così, Dominic Cooper è apparso nei panni di Howard Stark nella sua incarnazione più giovane, mentre John Slattery in quella più anziana, dagli anni Settanta ai Novanta.

Cooper, che si è detto onorato di aver avuto l'opportunità di vestire i panni di Stark, tornerà nella parte per la serie animata What If...? in arrivo prossimamente su Disney+ e spera di poter continuare a interpretare il personaggio in futuro, anche se è scettico a riguardo. “Non credo che gli servirà ancora la sua versione più giovane”, ha detto.

Leggi anche

      Cerca