Joaquin Phoenix: dopo Joker diventerà Napoleone per Ridley Scott

20th Century Studios Un'immagine di Phoenix come Commodo

Joaquin Phoenix diventerà il leggendario Napoleone Bonaparte in Kitbag, il nuovo (epico) progetto di Ridley Scott.

Il successo del Joker diretto da Todd Phillips ha sicuramente permesso a Joaquin Phoenix di diventare uno degli attori più ambiti (e amati) sulla piazza, complice anche la vittoria del Premio Oscar come Miglior Attore Protagonista proprio per il ruolo del Clown Principe del Crimine (durante la cerimonia degli Academy Awards tenutasi a febbraio di quest'anno).

Ora, Phoenix prenderà parta a un progetto altrettanto particolare (e promettente) questa volta dedicato a un'importante figura storica realmente esistita: Napoleone Bonaparte, protagonista di oltre venti anni di campagne in Europa e considerato quasi all'unanimità come il più grande stratega della storia. 

Il progetto sarà prodotto dal regista inglese Ridley Scott, autore di Alien e Il Gladiatore, che ha già trattato sul grande schermo l’epoca Napoleonica ne I Duellanti (film uscito nel lontano 1977).

Intitolato Kitbag, questo nuovo film dedicato alla figura di Napoleone sarà scritto da Scott assieme a David Scarpa, già autore della sceneggiatura de Tutti i Soldi del Mondo (2017). 

La scelta del titolo proviene dal detto "There is a general’s staff hidden in every soldier’s kitbag" (traducibile come "Ci sono oggetti da generale nascosti nel tascapane di ogni soldato"), espressione utile a indicare che chiunque, anche un soldato semplice qualsiasi, può un giorno diventare una figura importante e autorevole.

Il film dovrebbe quindi porre l'attenzione sulla vita del futuro Imperatore a partire dalle sue origini come semplice ufficiale d'artiglieria, per poi essere promosso a generale durante la rivoluzione francese (iniziata dal 1789). Particolare attenzione a relazione complicata con la consorte Giuseppina di Beauharnais, prima moglie dell'imperatore Napoleone I e imperatrice consorte dei Francesi (oltre ad essere stata regina d'Italia nel 1805).

Il nuovo film sarà di fatto la seconda collaborazione tra il cineasta inglese e Joaquin Phoenix, dopo il vincente sodalizio del 2000 ne Il Gladiatore, film in cui l'attore ai tempi 26enne vestiva i panni dell'imperatore Commodo (la cui interpretazione gli valse la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attore non protagonista).

La figura di Napoleone ha sempre affascinato i grandi autori del mondo del cinema: celebre è infatti il progetto mai realizzato a cura di Stanley Kubrick, Napoleon. Il progetto avrebbe dovuto essere un film storico dotato di un'epica mai vista e studiato in ogni minimo particolare, trattando varie tematiche legate a doppio filo all'imperatore Bonaparte (tra cui ovviamente anche la sua straordinaria capacità nell'arte della guerra).

Prima che il progetto venisse purtroppo accantonato, Kubrick considerò per il ruolo di Napoleone Marlon Brando, per poi optare per il più giovane Jack Nicholson (che diresse poi in Shining, nel 1980).

Scott inizierà i lavori su Kitbag - prodotto da 20th Century Studios e Scott Free - solo dopo aver terminato le riprese per Gucci, la cui produzione prenderà il via all'inizio del prossimo anno e vedrà nel cast Robert De Niro, Jared Leto, Al Pacino e Adam Driver.

Fonte: Deadline

Leggi anche

      Cerca