American Murder: la famiglia della porta accanto è il documentario più visto di Netflix

American Murder: la famiglia della porta accanto conquista il pubblico di Netflix. Diversi i documentari true crime da vedere disponibili sulla piattaforma.

American Murder: La famiglia della porta accanto ha convinto gli spettatori di Netflix. Secondo i dati divulgati dalla piattaforma, il documentario è stato visto da ben 52 milioni di spettatori in 28 giorni dalla data del debutto del 30 settembre 2020. 

Ottimi numeri anche per un altro documentario: The Social Dilemma. Quest’ultimo, infatti, ha raggiunto 38 milioni di spettatori sempre nei primi 28 giorni di disponibilità sulla piattaforma. 

American Murder: La famiglia della porta accanto racconta la terribile storia dell’omicidio di due bambine e della loro mamma incinta di 15 settimane. L’assassino di Shan’ann Watts è stato identificato e condannato a cinque ergastoli: si tratta di Chris Watts, marito della donna e padre delle due piccole. 

La vicenda si è svolta in Colorado nell’agosto del 2018 e il documentario la ricostruisce con le immagini girate dai detective, chiamati da un’amica della vittima, e con i video originali della famiglia presi dagli account social di Shan’ann Watts. Particolarmente intenso e interessante il video che porta lo spettatore nella stanza degli interrogatori, dove l’assassino ha tentato inutilmente di superare il test del poligrafo finendo vittima delle sue stesse bugie. 

Se avete visto American Murder: La famiglia della porta e l’avete apprezzato, vi suggeriamo quattro documentari crime da vedere assolutamente su Netflix: 

Conversazioni con un killer: il caso Bundy

Documentario in quattro puntate che ricostruisce la storia di Ted Bundy con interviste, video originali, immagini di repertorio e registrazioni con il serial killer realizzate nel braccio della morte. 

Strong Island 

Documentario sull’assassinio di William Ford Jr., un insegnante di colore ucciso a Long Island nel 1992. La storia è raccontata dal fratello della vittima, Yance Ford, che ricostruisce in particolare il processo nei confronti del colpevole: Mark Reilly, un impiegato bianco di una carrozzeria con un passato discutibile. La giuria, composta da 23 bianchi, ha assolto Reilly con la scusante della difesa personale. 

Amanda Knox

Amanda Knox e Raffaele Sollecito, scagionati entrambi per l’omicidio di Meredith Kercher, ripercorrono tutta la vicenda. Interviste, video di repertorio e ricostruzioni e testimonianze dirette di chi fu coinvolto nel caso, come il pubblico ministero Giuliano Mignini. 

Nella mente di un killer: Aaron Hernandez

Se avete un po’ di tempo a disposizione, vi consigliamo questa serie true crime che racconta la storia della star del football Aaron Hernandez. All’apice della sua carriera, lo sportivo è accusato di aver ucciso il fidanzato della sorella. La serie racconta tutta la vicenda con immagini di repertorio, registrazioni originali e interviste ai familiari e ai compagni di squadra. 

Ai veri appassionati del genere consigliamo anche le seguenti docuserie: 

Leggi anche

      Cerca