Miles Morales è in arrivo su PS5 e PS4: tutto quello che devi sapere

Dai dettagli sulla trama alle novità sul sistema di combattimento e alle migliorie della versione per PlayStation 5. In questo articolo tutto ciò che è necessario sapere per prepararsi al meglio al 12 novembre!

Esordito nell'immaginario Marvel solo nel 2011 su Ultimate Fallout #4, Miles Morales - il primo Spider-Man afroamericano - è oggi uno degli eroi più popolari e amati tra quelli proposti dalla Casa delle Idee. Il personaggio creato da Brian Michael Bendis e l'italiana Sara Pichelli sarà il protagonista di uno dei primi titoli per PlayStation 5, la console di nuova generazione in Italia dal 19 novembre.

Poche settimane separano fan e videogiocatori da Marvel's Spider-Man: Miles Morales e il modo migliore per ingannare l'attesa è gustare le brevi anteprime che GameInformer - in stretta collaborazione con Insomniac - sta regalando ai lettori.

Ecco dunque tutto quello che sappiamo finora sul titolo con Miles e soci (e nemici).

Miles, ora tocca a te

Questa versione videoludica di Miles Morales ha fatto la sua comparsa in scena nel 2018, in Marvel's Spider-Man per PlayStation 4. Pur non potendolo utilizzare per andare in giro per le strade di New York e svolazzare tra i grattacieli, abbiamo assistito alla morte di suo padre e a quell'evento (il morso di un ragno) che lo porterà poi a diventare l'eroe che tutti oggi conosciamo (anche grazie a Spider-Man: Un nuovo universo, ndr). Ma dopo aver legato con Peter Parker, diventato suo mentore, è arrivato il momento di crescere.

Marvel's Spider-Man: Miles Morales è a tutti gli effetti un gioco (spin-off potrebbe risultare riduttivo) che racconta il processo di crescita del protagonista, come persona e come supereroe. Miles scoprirà nuovi poteri e, di conseguenza, nuove responsabilità. E il giocatore è chiamato ad aiutarlo. Insomma, l'avventura inizia con un Miles ben lontano dall'essere lo Spidey sicuro di sé. Ad esempio, come rivela GameInformer, il nostro tessiragnatele manifesterà le sue abilità bio-elettriche solo durante lo scontro con Rhino, cercando di difendere un Peter ormai allo stremo delle forze.

Videogioco e fumetti: le differenze

Il Miles di Insomanic è certamente basato su quello degli albi Marvel, ma il team di sviluppatori non si è limitato ad una semplice trasposizione, anzi.

Ad esempio, una novità che non sarà sfuggita ai più attenti riguarda proprio il già citato padre del giovanissimo tessiragnatele. Jefferson Davis è un ufficiale di polizia di New York, sostenitore attivo di Spider-Man (Peter) nella lotto contro Mister Negativo. La sua morte - per mano dei Demoni durante un evento per la rielezione di Norman Osborn - è un episodio che tuttavia non trova risconto nei fumetti e che stravolge completamente la vita del protagonista.

E ancora, dai fumetti si apprende che Miles è nato e cresciuto a Brooklyn. Insomniac ha deciso invece di spostare la sua "sede" ad Harlem - quindi a Manhattan - ovvero il quartiere di sua madre Rio.

Così Brian Horton, creative director di Insomniac:

Volevamo dare a Miles una storia completamente nuova, dove impara ad essere Spider-Man da solo e in un nuovo quartiere. I giocatori scopriranno Harlem insieme a Miles, è il luogo perfetto per questa avventura. È la casa d'infanzia di Rio, che quindi la conosce molto bene. È un mix di culture diverse e vogliamo che ciò sia rappresentato nel gioco.

L'unico Spidey in città

Dalle anteprime sappiamo che a fronteggiare Rhino (ora più arrabbiato che mai!) saranno sia Miles che Peter. Due Spider-Man, dunque. Ma questa formidabile coppia sarà una costante del videogioco in arrivo questo novembre? No.

Miles è l'unico protagonista e non potrà contare sull'aiuto del mentore. Peter, infatti, lascerà la Grande Mela per accompagnare Mary Jane a Symkaria, paese immaginario dell'Europa dell'est caro alla famiglia Sablinova. Silver Sable vi dice qualcosa?

Miles sentirà il peso delle responsabilità. Nell'ultimo anno ha agito al fianco di Peter, ma ora è da solo. È una sfida per lui.

Villain, fatevi avanti

Il nemico per eccellenza di Miles è Prowler, sotto la cui maschera si nasconde il volto di Aaron Davis, suo zio (Donald Glover in Spider-Man: Homecoming, ndr). Insomniac non ha confermato né smentito le voci sulla sua presenza nel gioco, quindi al momento il dubbio resta. Sappiamo invece con certezza che a creare più di qualche grattacapo a Miles saranno la Roxxon e il criminale noto come Riparatore, leader dell'Underground:

La Roxxon è la principale antagonista, una minaccia per Harlem. All'inizio si presenta come un'azienda impegnata nella produzione di energia pulita chiamata Nuform, tuttavia nasconde pericolose insidie. Qual è dunque la verità? E poi c'è l'organizzazione nota come Underground che vuole abbattere la Roxxon. È guerra tra le due fazioni e Harlem è nel mezzo.

In Marvel's Spider-Man: Miles Morales il Riparatore è lontano dalla sua versione Marvel Comics (Phineas T. Mason), ovvero un inventore più in là con l'età capace di tirar fuori gadget dai rottami da vendere poi al criminale di turno. Nell'universo creato da Insomniac è una donna ed è sicuramente più giovane di Phineas. Un villain (anche) esteticamente più moderno, con capi d'abbigliamento e accessori iper-tecnologici.

Marvel / InsomniacPrimo piano del Riparatore nel trailer di Marvel's Spider-Man: Miles Morales
Fate largo al nuovo Riparatore!

L'alleato che non ti aspetti

Non si offenda Ganke Lee, il migliore amico di Miles, ma qui c'è una spalla che merita tutta la nostra attenzione. Un indizio? È un... felino!

Ad Harlem c'è un bel gattone che si chiama Spider-Man e che non vede l'ora di utilizzare qualche delinquente di New York come grattatoio personale. No, non è uno scherzo. Miles potrà davvero contare sull'amico a quattro zampe durante gli scontri per mettere a segno combo mai viste prime.

Beh sì, alla fine il nostro eroe non è poi così solo dopotutto.

Il sistema di combattimento

Marvel's Spider-Man: Miles Morales, come è giusto che sia, in termini di combat system riparte dall'ottimo capitolo d'esordio del 2018. Ci sono però delle novità da segnalare.

Le tecniche di "eliminazione" dei nemici in fase stealth sono state aggiornate per offrire più opzioni a chi ha il controller tra le mani. È possibile interagire con alcuni elementi dell'ambiente per creare diversivi e capire se un nemico sta puntando lo sguardo sull'obiettivo. Ciò permette di studiare una strategia d'attacco ancora più rifinita e dunque efficace. Il pericolo di essere scoperti però è sempre dietro l'angolo e muoversi con i giusti tempi resta fondamentale.

Introdotti poi nuovi gadget hi-tech e le mods, ovvero quei mix di accessori e tecniche di combattimento da sbloccare e combinare o peculiari dei singoli costumi sbloccabili in-game, come Crimson Cowl e T.R.A.C.K..

Miles può rendersi invisibile per un periodo di tempo limitato e colpire furtivamente oppure scaricare bio-elettricità assestando colpi nei frequenti corpo a corpo. A tal proposito, il game director Cameron Christian ha confermato che sarà possibile utilizzare abilità - Venom Strike compreso - con le quali colpire più target in contemporanea, rendendo le sequenze di combattimento ancora più spettacolari e - perché no - appaganti.

Le ottimizzazioni per PlayStation 5

Marvel's Spider-Man: Miles Morales sarà disponibile anche per PlayStation 4 ma solo sulla console di nuova generazione di Sony sarà possibile godere di una serie di migliorie rese possibili dalla potenza dell'hardware.

Le principali ottimizzazioni della versione per PlayStation 5 di Marvel's Spider-Man: Miles Morales sono:

1) Assenza di schermate di caricamento: l'SSD consente caricamenti molto più rapidi. L'attesa per ritornare alla partita o dei viaggi rapidi (quelli in metro in Marvel's Spider-Man, per intenderci) è quasi pari allo zero. Lo stesso discorso non vale invece per PlayStation 4, dove la situazione resta invariata rispetto al titolo del 2018.

2) La New York natalizia è protagonista quasi quanto Miles. Stando a GameInformer, la Grande Mela su PS5 è spettacolare, con una cura del dettaglio impressionante. La qualità del comparto grafico lascerà a bocca aperti i giocatori, con fedeli giochi di luci e riflessi garantiti dal ray-tracing.

3) Le sequenze di gioco saranno ancora più credibili e realistiche grazie alle scansoni 4D degli attori effettuate da Insomniac.

4) Nuovi strumenti di sviluppo sono stati adoperati per rendere l'azione molto più fluida e migliorare la simulazione. I player si troveranno di fronte ad un gioco dal taglio cinematografico.

5) Gli scontri saranno ancora più coinvolgenti grazie al controller DualSense con feedback aptico. I griletti adattavi, ad esempio, faranno percepire ai giocatori la tensione delle ragnatele.

Miles Morales su PS4 e PS5

Il debutto di Marvel's Spider-Man: Miles Morales su PlayStation 4 e PlayStation 5 è fissato per il 12 novembre. Per l'ultima arrivata di casa Sony è prevista anche la Ultimate Edition, che include la Remastered di Marvel's Spider-Man del 2018 (e il nuovo volto di Peter).

Sony Marvel's Spider-Man Miles Morales - PlayStation 4
Sony

Marvel's Spider-Man Miles Morales - PlayStation 4

49,99 €
Sony Spider-Man: Miles Morales - Standard PS5
Sony

Spider-Man: Miles Morales - Standard PS5

45,99 €
Sony Spider-Man: Miles Morales - Ultimate Edition PS5
Sony

Spider-Man: Miles Morales - Ultimate Edition PS5

78,51 €

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca