Un infortunio a Luke Hemsworth ha cambiato la terza stagione di Westworld: "pensavo di venire licenziato"

In un'intervista il più grande dei fratelli Hemsworth rivela come la sceneggiatura di Westworld sia cambiata dopo il suo infortunio e ammette: "temevo di essere licenziato".

HBO Luke Hemsworth in Westworld

Westworld - dove tutto è concesso...anche che la realtà influenzi la sceneggiatura. L'atmosfera sul set tra gli attori protagonisti era ricca di chiacchiere post riprese, tra indiscrezioni e teorie su come si sarebbe evoluta la trama, ma talvolta la realtà stessa ha richiesto aggiustamenti in corso d'opera. A raccontare come si lavorasse durante le riprese della serie (e l'infortunio di cui sopra) è stato l'attore Luke Hemsworth, che nello show HBO interpreta Ashley Stubbs. In una recente intervista a The Hollywood Reporter, l'interprete ha rivelato molti particolari della lavorazione, ma soprattutto un incidente che avrebbe potuto costargli il posto

Dalla sua casa in Australia dove sta trascorrendo la pandemia insieme alla famiglia e al clan degli Hemsworth (Luke è il fratello maggiore di Chris e Liam), l'attore ha raccontato di aver dovuto affrontare un infortunio al bicipite molto serio, proprio durante la lavorazione della terza stagione di Westworld - dove tutto è concesso (di cui la quarta stagione è già confermata).

È successo durante una pausa della lavorazione della terza serie - ha raccontato l'attore - mentre stavo facendo alcuni lavoretti in casa. Volevo fissare uno schermo televisivo alla parete, ho fatto un movimento sbagliato e mi sono procurato una lesione al bicipite. L'infortunio era piuttosto serio, tanto che in seguito ha dovuto subire un'operazione. Sia nel periodo antecedente sia in quello successivo all'intervento chirurgico, la mobilità del braccio dell'attore era fortemente compromessa. Come affrontare due scene di lotta dal forte tasso coreografico previste dalla sceneggiatura? Ho temuto che mi licenziassero, ha ammesso Luke Hemsworth.

Jonathan Nolan ha sistemato la sceneggiatura

Hemsworth ha subito avvisato la writing room dello show, non minimizzando la gravità della condizione del suo braccio. L'attore ha raccontato di aver preso il telefono e aver raccontato con voce titubante di aver fatto una cosa "molto stupida". Gli showrunner e sceneggiatori Lisa Joy e Jonathan Nolan (il fratello sceneggiatore del regista Christopher) non hanno però nemmeno considerato l'idea di allontanare l'attore dal set e anzi, si sono subito informati sulle sue condizioni di salute, esprimendo genuina preoccupazione. Con un'aggiustata in corso d'opera alla sceneggiatura, hanno inserito nel secondo episodio un provvidenziale colpo di pistola al braccio sinistro (quello infortunato) durante uno scontro tra Ashley Stubbs e un nemico.

Da quel punto in poi la mobilità del braccio può risultare compromessa senza insospettire lo spettatore, risolvendo il problema alla radice. L'attore è stato comunque costretto ad affrontare numerose sequenze movimentate con un braccio fuori uso. Per esempio nello scontro tra Ashley e Dolores (Evan Rachel Wood) nell'episodio quattro La madre degli esuli, Ashley si porta dietro l'handicap del braccio ferito. Nella realtà dei fatti, a quel punto della lavorazione Luke si era già sottoposto a un intervento per sistemare il bicipite, ma stava ancora sostenendo la riabilitazione necessaria a riacquistare la piena mobilità dell'arto. 

HBOEvan Rachel Wood "smontata" parla con un altro attore
Evan Rachel Wood ha affrontato Luke Hemsworth nel quarto episodio quando il braccio dell'attore era ancora fuori uso

Secondo Richard J. Lewis, il regista dell'episodio 2 Winter Line in cui Ashley viene colpito al braccio sinistro, l'infortunio ha reso ancora più spettacolare la scena d'azione, dando una svolta inaspettata al duello e alle scene d'azione successive, dato che Luke Hemsworth ha dovuto affrontare i nemici con una sola mano al posto di due. 

Tuttavia l'attore ha commentato: 

Che il mio infortunio si sia rivelato un colpo di fortuna per la resa dello show è positivo. In ogni caso non lo augurerei a nessuno: la riabilitazione durante le riprese è stata un inferno. 

Leggi anche

      Cerca