Demon's Souls su PS5: tutto sul ritorno next-gen del mitico soulslike

Sony/Bluepoint Games La grafica di Demon's Souls su PS5

Disponibile al lancio di PS5, il remake del brutale Demon's Souls racconta ancora una volta una delle leggende poligonali più belle di sempre. Solo sulla console next-gen di Sony.

Correva l'anno 2009 quando i giocatori su PlayStation 3 si ritrovarono catapultati in un mondo fantastico, tanto ostile quanto dannatamente affascinante. 

Quello plasmato da Hidetaka Miyazaki e dalla sua From Software per dare corpo e anima al coraggioso e pioneristico Demon's Souls. Ormai 11 anni fa, il "padre" di tutti i soulslike lanciò la società giapponese nell'Olimpo degli sviluppatori e riscrisse il paradigma degli actionRPG. Facendo poi da apripista non solo alla monumentale trilogia di Dark Souls e al più gotico Bloodborne - dagli stessi autori -, ma pure a tutta una serie di cloni più o meno riusciti.

Ora, è tempo di armarsi ancora una volta di spada e di una buona dose di nervi saldi per sbarcare sulle sponde di Boletaria. Sony, Japan Studio e i ragazzi di Bluepoint Games hanno infatti svelato un remake di Demon's Souls pensato per l'attesissima PlayStation 5, e in arrivo in esclusiva sulla console next-gen giapponese addirittura come titolo di lancio.

Un videogame, questo rifacimento, che è inevitabilmente schizzato in cima alla lista dei most wanted di tutti coloro che hanno apprezzato il progetto originale, ma anche di chi ha saltato il treno e vorrebbe fiondarvici in corsa giusto in tempo per la nuova generazione del gaming. E che ora andremo ad esplorare anche noi, svelandone tutte le novità e i più oscuri segreti. 

Le bellezze della Morte

Gli sviliuppatori di Bluepoint Games si sono già fatti conoscere - e soprattutto apprezzate - dalla community PlayStation per l'incredibile remake di Shadow of the Colossus su PS4. Non stupisce quindi che la "grande S" abbia scelto di fare affidamento sul loro talento per riportare a nuova gloria l'opera più importante di Miyazaki.

E se è vero che con il lavoro precedente lo sforzo del team si era profuso in un'opera decisamente conservativa che non intaccava la visione d'origine del maestro Fumito Ueda, con Demon's Souls l'impegno produttivo si è spinto molto oltre, pur senza voler snaturare i ritmi e stravolgere la filosofia di una perla inarrivabile dell'intero panorama poligonale. Come desiderato dalla fanbase, l'esperienza del remake resterà quella di sempre, sontuosa e punitiva come dovrebbe essere ogni souls che si rispetti. 

Sony/Bluepoint GamesDemon's Souls Remake in uscita su PS5 il 19 novembre 2020

A saltare però necessariamente all'occhio è il sontuoso comparto tecnico del gioco di ruolo tutta azione e morte di Sony. Un colpo visivo che parte dai modelli tridimensionali del nostro improvvisato eroe e dei tanti nemici che infestano ogni location della mappa, così come pure quelli dei boss colossali che siamo chiamati ad affrontare. A tutto questo si aggiunge un sistema di illuminazione tutto nuovo, che sa far vibrare ogni poligono delle ambientazioni dark fantasy che caratterizzano il gioco fin dalle sue origini, così come le animazioni fluidissime e ricche di dettagli, capaci di pennellare ad ogni colpo scontri all'ultimo fendente dal sapore maturo e brutale. 

Capirete allora che Demon's Souls su PS5 vuole essere molto più che una mera opera di restauro o un tributo ad un "campione" del videoludo. Ci troviamo di fronte ad un rilancio integrale del titolo e del marchio tutto, dal colpo d'occhio così potente da riuscire a far impallidire senza troppi sforzi i remake eccellenti visti a schermo nell'attuale generazione - pensiamo a quello del survival horror Resident Evil 2 o al ruolisitico Final Fantasy VII. 

Sony/Bluepoint GamesLa grafica di Demon's Souls su PS5 è spettacolare

D'altronde, fin dalla prima presentazione a stampa e pubblico, il creative director Gavin Moore ha messo in chiaro che Bluepoint Games ha lavorato con grande rispetto per il materiale originale, seppur il vecchio team non sia stato in alcun modo coinvolto nella creazione del remake: 

Abbiamo cercato di lavorare con grande rispetto per il materiale ideato da From Software, mantenendo inalterati gli elementi che hanno reso grande Demon's Souls. La difficoltà molto pronunciata, una mitologia criptica che affiora solo a tratti, le cupe tonalità di Boletaria sono tutti dettagli che ritroverete in questa riedizione per PlayStation 5.

Dai coinvolgenti video di gameplay pubblicati dai developer nel tempo, è evidente che l'impianto ludico di questo nuovo Demon's Souls appare sostanzialmente immutato, anche nei suoi aspetti più caratteristici - come il sistema del peso e la sua influenza sulle capriole utili per l'evasione:

Basta considerare la mole di poligoni con cui abbiamo ricostruito ogni elemento dello scenario e ogni avversario, per capire che c'è un abisso tra i risultati ottenuti su PS5 e quello che Bluepoint è riuscita a fare fino ad oggi. Restando in ambito tecnico, se dovessi però identificare un singolo elemento di cui vado più fiero, quello sarebbe senza ombra di dubbio il sistema di illuminazione completamente calcolato in tempo reale. L'effetto di questa tecnologia è qualcosa di mai visto, e solo l'hardware di PlayStation 5 ha permesso di concretizzare appieno la nostra visione creativa.

Lo spettacolo offerto dal remake di Demon's Souls è insomma sicuramente ammaliante, soprattutto in tutta la fluidità dei 60 fps promessi dalla software house. 

Molto più di un remake

Ancora una volta, le parole del game director sono accompagnate dai fatti. E da quelle sequenze di puro giocato che hanno lasciato a bocca aperta non solo i futuri acquirenti di PS5, ma pure gli addetti ai lavori. Per un trailer di gameplay che ha dimostrato quanto la next-gen sia praticamente a portata di mano:

Solo per fare un esempio, l'intensa battaglia con il demone fiammeggiante Flamelurker è una vera e propria gioia per gli occhi, tra calde vampate che si riflettono sulle colonne, scintille che brillano e si spengono ad ogni colpo inferto sul corpo lavico della bestia e sul pavimento dell'angusta arena che ospita lo scontro.

Quando si osserva il gameplay, tuttavia, al di fuori di una finezza nettamente maggiore delle animazioni, si nota una risposta ai colpi e una varietà di manovre praticamente identica al Demon's Souls originale. Ormai è ovvio: meccanicamente questo è un remake 1:1, con combat system pressoché invariato con tutti i suoi pregi e i suoi difetti. Brutte notizie anche per coloro che si aspettavano contenuti del tutto nuovi: i Bluepoint hanno confermato che la sesta archstone rotta dell'originale non sarà in alcun modo ricostruibile:

È la domanda che tutti ci fanno, ma nel Nexus del nostro Demon's Souls non ci sarà un sesto portale. E non verrà aggiunto neppure con il supporto post-lancio, visto che non è previsto nessun DLC. Di nuovo, non ci sembrava opportuno snaturare il gioco originale, rischiando magari di produrre un contenuti poco coerente con la visione del team.

Sony/Blupoint GamesDemon's Souls Remake uscirà a novembre solo su PS5

Per riamenere coerente alla visione di Hidetaka Miyazaki, il nuovo Demon's Souls terrà per sé anche il particolare sistema delle World Tendency, noto ai fan dell'opera. In pratica, si tratta di un indicatore che misura lo "stato di degrado" delle varie regioni del mondo di gioco. Morire più volte nella stessa area la renderà più oscura e minacciosa mentre liberla dai boss che vi abitano la porterà verso la luce.

Demons' Souls, la data di uscita su PS5

Demon's Souls Remake, come anticipato, sarà uno dei videogiochi di lancio di PlayStation 5, assieme ad altri titoli del calibro di Assassin's Creed Valhalla e Marvel's Spider-Man: Miles Morales.

Sony Demon's Souls - PS5
Sony

Demon's Souls - PS5

74,35 €

Questo significa che potrà essere vostro, assieme alla console, a partire dal 19 novembre 2020. Il prezzo di listino medio si assesta sugli 80 euro, mentre PS5 costa 499,99 euro in edizione standard e 399,99 euro in versione solo digitale - sprovvista quindi di lettore per i dischi. Cosa ne dite, sarà proprio questo il titolo con cui "battezzerete" la next-gen di casa Sony?

Leggi anche

      Cerca