Queste oscure materie: si inizia già a parlare di una stagione 3

BBC/HBO Il poster promozionale della seconda stagione di His Dark Materials

Ancor prima della trasmissione della seconda stagione di His Dark Materials, il produttore Joel Collins discute le possibilità di un terzo capitolo della serie.

La seconda stagione di His Dark Materials arriverà su BBC il prossimo 8 novembre (in Italia su Sky a dicembre) e racconterà la storia narrata nel secondo volume della trilogia di Philip Pullman, La lama sottile.

Intanto, però, si parla già di un terzo capitolo della saga, che adatterebbe il terzo e ultimo romanzo della saga, Il cannocchiale d'ambra.

Secondo Joel Collins, produttore esecutivo della serie con Dafne Keen e James McAvoy, la terza stagione di Queste oscure materie si preannuncia “strana e complicata”.

A oggi, non c'è ancora nessuna conferma ufficiale sul rinnovo della serie per una terza stagione, eppure Collins ha affermato, intervistato da Radio Times, che il team di produzione di Queste oscure materie è già a lavoro sui nuovi episodi.

“Il progetto è nelle prime fasi di sviluppo”, ha spiegato Collins.

Il produttore ha definito l'universo dei romanzi estremamente complicato, soprattutto nel suo capitolo finale. La storia si fa più complessa, le immagini più suggestive, la terza stagione di His Dark Materials si presenta già come “un enorme puzzle, complicato, brillante e divertente”.

Collins ha però già molte idee su come risolverlo, sul modo di affrontare e portare sullo schermo la vicenda di Lyra Belacqua (Dafne Keen) e Will Parry (Amir Wilson).

È tutto molto complesso, ma ho un'idea su come realizzare i Mulefa e il loro mondo e la Repubblica dei Cieli di Asriel, che è un posto fantastico. Ovviamente, ci addentreremo nella Terra della morte ed è davvero entusiasmante immaginare come farlo.

Joel Collins ha poi parlato delle difficoltà che cast e crew potrebbero incontrare nella realizzazione della terza stagione dello show in tempo di COVID.

Secondo il produttore, non dovrebbero esserci troppe difficoltà sul set, viste le misure anti-COVID che Bad Wolf e New Line Production hanno già adottato: “Ci sono termoscanner alla porta e in caso di problemi, questi vengono risolti abbastanza rapidamente”.

Non ci resta che attendere la conferma ufficiale del rinnovo dello show, che porterà a conclusione la storia nata dalla mente di Philip Pullman. E poi chissà, forse BBC e HBO decideranno di adattare per la TV anche Serpentine e Il libro della polvere, seconda trilogia dedicata alla storia di Lyra.

Leggi anche

      Cerca