Demon Slayer: cosa sappiamo della seconda stagione dell'anime?

Ufotable/shueisha Demon Slayer personaggi

La prima stagione dell'anime di Demon Slayer è appena arrivata su Amazon Prime Video, ma già si inizia a parlare di una seconda stagione di recente annunciata.

Se ci si chiede quale sia l’anime del momento in Giappone, la risposta è soltanto una: Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba. I numeri che questo manga ha fatto in brevissimo tempo sono da capogiro, tanto che nel 2019 le vendite totali dei volumi avevano quasi raggiunto il sovrano indiscusso dei manga giapponesi da oltre 10 anni, ossia One Piece. Il manga di Koyoharu Gotōge, nell’ultimo anno ha visto ogni nuovo volume vendere oltre il milione di copie, diventando il terzo manga, insieme ad altri due mostri sacri come One Piece e L’Attacco dei Giganti, ad aver raggiunto il record di aver venduto un milione di copie di un singolo volume in una settimana. Attualmente ci sono oltre 100 milioni di copie del fumetto distribuite (ma non vendute) in tutto il mondo secondo dati di settembre 2020, cosa che lo ha fatto diventare l’ottavo fumetto di Shonen Jump a raggiungere questa cifra.

L’anno scorso è poi arrivato un anime, che è stato la causa scatenante di questo enorme successo. L’anime è disponibile dall’inizio di novembre su Amazon Prime Video, con doppiaggio sia italiano che in giapponese. Prima di parlare più dettagliatamente dei motivi del successo e della sicura seconda stagione vediamo di cosa parla Demon Slayer.

La storia di Demon Slayer

Ufotable/ShueishaDemon Slayer personaggi

 Demon Slayer è ambientato agli inizi del ‘900 in Giappone, un’epoca a metà tra l’era classica e quella moderna. Il protagonista di questa storia è Tanjiro Kamado, un ragazzo che vive in montagna insieme alla numerosa famiglia. Essendo da poco venuto a mancare il padre, Tanjiro, che è il primogenito, si occupa della madre e dei fratelli e sorelle minori. Un giorno, dopo aver passato la notte in una città vicina, bloccato da una tormenta di neve, Tanjiro tornando a casa scopre che la sua famiglia è stata uccisa. L’unica a essersi salvata è sua sorella Nezuko, che ha assunto però un aspetto demoniaco.

Dopo essere riuscito a fatica a calmarla, Tanjiro incontra un misterioso spadaccino che vuole eliminare Nezuko dicendogli che ormai è un demone e che ha perso la sua umanità. Disperato Tanjiro riesce a convincere lo spadaccino a lasciarli vivere, e questi rivela di essere Giyu Tomioka un demon slayer. Giyu indica al giovane un luogo dove addestrarsi per diventare anch’egli un cacciatore di demoni. Tanjiro accetta perché capisce che è l’unico modo per trovare una cura che faccia tornare Nezuko umana e per potersi vendicare del mostro che ha sterminato la sua famiglia.

Dopo un addestramento infernale, Tanjiro riesce finalmente a diventare un cacciatore di demoni, e insieme alla sorella inizia a girare per il paese alla ricerca di una cura per Nezuko mentre tenta di capire quale sia stato il demone che l’ha trasformata in quel modo.

Un successo inaspettato

Ufotable/ShueishaKimetsu no Yaiba anime

L’esplosione di popolarità che Demon Slayer ha subito è giunta inaspettatamente tutta in una volta, precisamente a fine settembre del 2019, quando è arrivata la conclusione della prima stagione della serie animata. Il manga di Koyoharu Gotōge è infatti iniziato sulla rivista di Shueisha nel 2016, ma, nonostante dei risultati di popolarità discreti, non aveva mai raggiunto altri manga popolari tra le nuove leve della rivista come My Hero Academia e Black Clover. Ad aprile 2019 è arrivato l’anime realizzato da Ufotable, probabilmente al momento il miglior studio per quanto riguarda la resa di scene di battaglia animate. Il successo dello show cresce di puntata in puntata fino alla conclusione arrivata a fine settembre 2019. Grazie al passaparola del pubblico la mania per Demon Slayer esplode e da lì nasce un successo incredibile. 

Nonostante ciò, l’autore non si è montato la testa decidendo di allungare il brodo per cavalcare l’onda del successo, e proprio mentre il manga era al massimo splendore, Demon Slayer si è concluso. L’ultimo capitolo è infatti uscito a maggio di quest’anno, ed è già stato confermato che il manga si comporrà in totale di 23 volumi

Nel frattempo, lo scorso 16 ottobre è uscito il film d’animazione Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba the Movie: Infinity Train, sequel ufficiale dell’anime. Anche questo è stato un successo spaventoso al botteghino giapponese. In soli 10 giorni ha guadagnato oltre 10 miliardi di Yen (circa 100 milioni di dollari) superando il record precedentemente stabilito da La Città Incantata di Studio Ghibli, che aveva raggiunto questa cifra in 19 giorni, e dal 2001 aveva mantenuto intatto questo record.  Tutto ciò nonostante le precauzioni prese dai cinema per il COVID. Date queste premesse era ovvio che l’anime sarebbe continuato prima o poi, e proprio il giorno dell’uscita del film al cinema è arrivata la conferma che una seconda stagione è in produzione.

Cosa sappiamo della seconda stagione

Ufotable/ShueishaDemon Slayer cacciatori di demoni

Il 16 ottobre è arrivata la conferma ufficiale: Ufotable sta realizzando la seconda stagione di Demon Slayer, che, salvo problemi e rallentamenti dovuti alla pandemia, potrebbe già arrivare nella stagione estiva o autunnale del 2021. Con un successo travolgente come quello dell’opera di Koyoharu Gotōge era scontato che sarebbe arrivata una nuova stagione. Essendo l’anime molto fedele al manga è anche facile capire quanto potrà essere adattato in una possibile seconda stagione.

La prima stagione dell’anime, con i suoi 26 episodi, ha coperto i primi sei volumi del manga, mentre il film appena uscito in Giappone copre il volume 7 e 8. Restano dunque 15 volumi di 23 da adattare, troppo materiale per una sola stagione. Se le prossime stagioni manterranno una durata di circa 25-26 episodi allora è possibile che la fine dell’anime possa arrivare già con una terza stagione. È ancora presto per prevedere come decideranno di continuare l’adattamento oltre la seconda stagione, d’altronde, dato il successo del film è altamente probabile che ne venga prodotto un altro, resta soltanto da vedere se adatterà un nuovo arco narrativo del manga o una storia originale.

Ufotable/ShueishaDemon Slayer Rengoku

Nel frattempo, prima di pensare alla seconda stagione, dobbiamo attendere di vedere la pellicola animata anche in Italia. Attualmente è giunta conferma che Dynit ha comprato i diritti, e probabilmente le intenzioni sono quelle di trasmetterlo al cinema, come avvenuto anche con altri film animati, ad esempio con i film di My Hero Academia. Il problema è però legato alla pandemia e alla chiusura dei cinema, e bisognerà vedere se nei prossimi mesi sarà possibile vederlo al cinema anche in Italia. Eventuale passaggio cinematografico o meno, è comunque probabile che il film Infinity Train arrivi in streaming, magari proprio su Amazon Prime Video com’è successo con la prima stagione dell’anime.

Cosa ne pensate dell’anime di Demon Slayer, avete già visto la prima stagione?

Leggi anche

      Cerca