Rainbow Six Siege: tutte le novità di Operazione Neon Dawn, tra cui Aruni

Aruni è la nuova operatrice da schierare in difesa, i suoi gadget creeranno più di qualche problema ai nemici. Non mancano importanti modifiche ad una mappa e alcuni operatori nell'ultima stagione dell'Anno 5 del titolo di Ubisoft.

Dopo Zero, all'anagrafe Samuel Leo Fisher, è il turno di Apha "Aruni" Tawanroong, la nuova operatrice di Rainbow Six: Siege che sta scaldando i motori in vista del debutto con Operazione Neon Dawn.

Come da programma (presentato al pubblico al Six Invitational di febbraio), Ubisoft Montreal ha alzato il sipario sull'ultima stagione dell'Anno 5. In questo articolo tutto ciò che dovete sapere sull'aggiornamento in dirittura d'arrivo.

Piacere, Aruni

Aruni è la nuova operatrice in difesa di Rainbow Six Siege, l'unico nuovo personaggio previsto da Operazione Neon Dawn.

Nel passato della thailandese c'è la Royal Thai Police, che si è vista costretta ad abbandonare dopo un'operazione a Bangkok condotta insieme a Jordan 'Thermite' Trace (altro operatore di R6) finita tragicamente. Durante la sua ultima missione, di cui restano secretati molti dettagli, Aruni è rimasta coinvolta in una violenta esplosione di cui porterà per sempre i segni. Non solo una vistosa lacerazione sul volto, ma anche l'amputazione del braccio sinistro e della gamba sinistra.

UbisoftImmagine promozionale di Aruni

A seguito dell'incidente a Bangkok, Aruni ha lasciato la polizia thailandese per sposare la causa della compagnia privata Nighthaven. Una decisione presa principalmente per due motivi: uno stipendio più ghiotto e in linea con il tipo di attività e la possibilità di poter utilizzare le ultime novità in fatto di tecnologie prostetiche.

Thermite, nella fittizia presentazione redatta da Ubisoft per rendere più accattivante il suo titolo dal punto di vista narrativo, così descrive la sua ex collega:

È molto cerebrale, la sua mente è sempre al lavoro elaborando qualcosa e creando collegamenti che sfuggono a tanti altri. Questo è ciò che faceva di lei una detective eccezionale. [...] È determinata, molto motivata e sempre concentratissima, e quello che io pensavo fosse risentimento nei miei confronti era semplicemente distrazione. Quando finalmente ci siamo rivisti, qualche settimana fa, è stato come se nulla fosse cambiato.

Ma in termini pratici, quali sono i vantaggi che Aruni apporta alla fase difensiva?

Il dispositivo della new entry è il Surya Gate (nome che potrebbe riferirsi alla Porta Surya della fortezza di Jaisalmer, ndr). Questo crea una sorta di griglia composta da laser che si disattiva quando un difensore è nei paraggi (ad esempio non crea problemi a Valkyria e ai suoi gadget) e - purtroppo per gli attaccanti - disintegra tutto ciò che cerca di attraversarlo, quindi proiettili, granate, droni e così via. Infligge invece 40 danni a tutti gli operatori nemici che la superano.

Il Surya Gate, in attesa di provarlo direttamente in-game, ha tutte le carte in regola per diventare uno degli accessori più utili in difesa. Può essere utilizzato su pareti distruttibili (anche quelle fortificate), porte, finestre e botole. Ad esempio, come suggerito nel video di presentazione, è utilissimo in caso di rotation, croce e delizia di Rainbow Six Siege.

Altro punto a favore del gadget, dal punto di vista tattico e strategico tra i più validi in circolazione, è la sua indistruttibilità. Quando "colpito" da granate, proiettili e così via, il Surya Gate si disattiva per circa dieci secondi, ma dopo può essere chiamato nuovamente in causa centrandolo con un proiettile.

Per quanto riguarda la dotazione di Aruni, operatore con due punti Corazza e due punti Velocità, troviamo la mitraglietta Roni-P10 (quella di Mozzie), e il fucile di precisione MK 14 EBR. Un fucile di precisione per un difensore? È la prima volta nello strategico targato Ubisoft. L'arma secondaria è invece la PRB92, ovvero la pistola degli operatori brasiliani. A completare il quadro infine il filo spinato e un allarme di prossimità.

Le altre novità

Grattacielo

Come giusto che sia, un operatore (Aruni, appunto) non può essere l'unica novità di un aggiornamento con il quale si spera di trattenere i giocatori sui server e conquistarne di nuovi. E infatti ecco che torna la mappa Grattacielo, finalmente ritoccata lì dove necessario.

UbisoftLa mappa Grattacielo di Rainbow Six Siege

La parola d'ordine è sempre la stessa: bilanciamento. Quando disponibile nella rotazione, noterete in Grattacielo l'assenza di diverse finestre, prima così amate e utilizzate dagli attaccanti per azioni statiche, prevedibili eppure efficaci. Un nuovo look anche per gli interni, dove camera da letto, bagno e zona ristorante sono ora collegate da una stanza creata da zero.

Infine, come per Chalet, è stata aggiunta la possibilità di salire sul tetto e consentire così di passare più rapidamente da un punto all'altro della mappa.

Hibana, Echo e Jager

Richiesti a gran voce e ottenuti. Ubisoft ha rivisto alcune caratteristiche di Hibana, Echo e Jager, tre operatori utilizzati con una certa frequenza. Ecco le novità.

Le cariche Kairos dell'operatrice giapponese, con l'aggiornamento in arrivo, potranno essere sparate non più solo sei alla volta, ma anche due, quattro e - ovviamente - sei. Hibana diventa quindi più duttile e versatile. Nessuna gioia invece per i fan di Echo, i cui droni non saranno più invisibili. Infine, le cariche di Jager diventeranno illimitate ma con disattivazione automatica per dieci secondi dopo aver eliminato un oggetto.

UbisoftDa sinistra: Hibana, Echo, Jager
Hibana, Echo e Jager

Operazione Neon Dawn sarà presto disponibile in Rainbow Six Siege per PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X | S.

UBI Soft Tom Clancy's Rainbow Six Siege - PlayStation 4
UBI Soft

Tom Clancy's Rainbow Six Siege - PlayStation 4

14,99 €
UBI Soft Tom Clancy's Rainbow Six Siege - Greatest Hits - XboxOne
UBI Soft

Tom Clancy's Rainbow Six Siege - Greatest Hits - XboxOne

13,99 €

Leggi anche

      Cerca