Mass Effect: 10 curiosità sulla celebre saga sci-fi di BioWare

BioWare/EA Il protagonista di Mass Effect Andromeda

Con l'annuncio di Mass Effect Legendary Edition e di un nuovo capitolo in sviluppo, esploriamo la Galassia alla ricerca di dieci aneddoti sulla saga sci-fi per eccellenza.

Il 7 novembre è una data che gli appassionati di Mass Effect hanno particolarmente a cuore.

Una data istituita dagli stessi sviluppatori di casa BioWare, che ogni anno si ritrovano a festeggiare la loro saga videoludica di stampo sci-fi, amatissima dai gamer di tutto il mondo, di ogni piattaforma e "fazione".

L'N7 Day del 2020 è stato poi ancora più importante. Non solo perché chiamato in qualche modo a riqualificare il nome della stessa software house canadese dopo gli scivoloni del bistrattato - e forse in parte anche incompreso - Mass Effect Andromeda e del più recente Anthem, ma anche e soprattutto perché ha dato un importante segnale di rinascita a tutti gli appassionati delle avventure spaziali del Comandante Shepard e del suo straordinariamente eterogeneo equipaggio.

Con il breve - ma intenso! - teaser trailer visibile poco più in alto, i ragazzi di BioWare hanno infatti alzato il sipario su una desideratissima raccolta rimasterizzata in Ultra HD 4K della trilogia originale. Denominata Mass Effect Legendary Edition, debutterà nella primavera del 2021 su PC, PlayStation 4, Xbox One, PlayStation 5 e Xbox Series X/S. Per altro ottimizzata specificatamente per le console next-gen a marchio Sony e Microsoft.

Il goloso pacchetto include i tre capitoli orginali comprensivi di tutti i DLC e i contenuti rilasciati in passato post lancio, mantenendone invariati la struttura e l'impianto di gameplay. Il tutto arricchito da un sistema di illuminazione avanzato, texture ottimizzate per la risoluzione 4K e modelli poligonali dei personaggi più complessi e definiti.

Bioware The Art of the Mass Effect Trilogy
Bioware

The Art of the Mass Effect Trilogy

35,12 €

Come se non bastasse, la compagnia ha scelto di solleticare le fantasie dei fan confermando che un nuovo episodio è attualmente in sviluppo, per quanto non sia stato snocciolato alcun dettaglio in merito.

In attesa di saperne di più e di poter mettere le mani sulla Legendary Edition, rievochiamo 10 curiosità su Mass Effect in onore dei pionieri galattici, di quegli uomini e quelle donne spinti dal coraggio che non esitano dinanzi a nulla, per superare insieme i limiti dell'umanità.

1 - La mucca ladra

Quello della mucca ladra è molto probabilmente l'easter egg più curioso e conosciuto del primo Mass Effect. Recandovi sul pianeta Ontarom - nel sistema Newton del Confine di Keplero - potrete infatti imbattervi in una mucca assai particolare, almeno nel comportamento. Se il suo aspetto è piuttosto standard, questo bovino alieno inizierà comunque a rubare i vostri crediti nel gioco ogni volta che le darete le spalle. Per poi smettere quando ricomincerete a fissarla.

Un simpatico "uovo di pasqua" che, per stessa ammissione del team di sviluppo, è nato da un bug durante i lavori. E che si è deciso poi di mantenere, cone confermato dal Capo Designer Tecnico Dusty Everman:

Adoro la storia dell'easter egg della mucca ladra. Quando gli artisti dei personaggi hanno disegnato la mucca con due braccia in più, Preston, il nostro capo designer, era un po' spaventato. Il suo commento è stato "Non puoi fidarti di un animale che può mungersi da solo." Quelle piccole mani extra sembrano così... avide. Così Preston ha avuto l'idea della mucca curiosa. Dagli le spalle, e quelle piccole malefiche mani ti prosciugheranno le tasche. Dai un bacio d'addio a quei crediti.

Il comportamento da ladro della mucca viene brevemente menzionato nel DLC Intruso di Dragon Age: Inquisition, altro gioco della scuderia BioWare.

2 - Il villain di The Walking Dead

Urdnot Wrex è uno dei personaggi più apprezzati dal fan-base di Mass Effect. Un personaggio che in lingua originale è doppiato da un volto assolutamente familiare agli appassionati della serie televisiva The Walking Dead. La voce del possente guerriero della razza Krogan è infatti quella di Jeffrey Dean Morgan, vale a dire l'attore che nella produzione AMC interpreta lo spietato Negan, ex leader dei Salvatori e per anni nemico giurato dei sopravvissuti di Alexandria.

Nella saga poligonale, l'antieroe a cui dà vita Morgan è un famoso mercenario e cacciatore di taglie, nelle cui vene ribolle lo spirito stesso della guerra. Si tratta di uno degli ultimi guerrieri Krogan, individui rari che combinano potenti abilità biotiche con la devastante potenza di fuoco di armi avanzate. 

3 - Urla inquietanti

Dalle voci celebri passiamo a quelle più macabre.

Sempre nell'episodio originale di Mass Effect, una volta scesi dal veicolo Mako, dovreste proprio ritagliavi del tempo per esplorare a piedi uno dei pianeti che compongono l'universo della saga BioWare. Restando fermi, sentirete infatti delle urla strazianti, di provenienza ignota.

Lo stesso accadeva per via di un glitch - attivabile in via del tutto casuale - durante i combattimenti nel secondo capitolo: se non ci credete, provate a cliccare sul tasto Play del filmato poco più sopra.

4 - Un nome diverso per la serie

Durante lo sviluppo del primo, glorioso episodio, BioWare era solita riferirsi al gioco in sviluppo con il nome "SFX", codice che sta per "Science Fiction Ex".

Gli sviluppatori, nonostante affezionati al code-name, non potettero però utilizzarlo per il prodotto finale a causa di diritti sul copyright, in possesso di una rivista britannica con la stessa denominazione. Il resto è storia, e quello di Mass Effect è divenuto col tempo uno dei marchi più conosciuti e apprezzati dal popolo geek.

5 - La genesi del multiplayer

La controversa modalità multiplayer di Mass Effect, apparsa per la prima volta nel terzo episodio e riproposta poi nel più recente Mass Effect Andromeda, sarebbe dovuta apparire già nel capitolo originale della trilogia.

Seguendo le mode del tempo, BioWare fece di tutto per dotare il suo gioiellino ruolistico di un comparto online, ma il tutto si mal sposava con la direzione artistica e di gameplay del videogame.

6 - La IV impazzita

Raggiungendo il livello 20 in Mass Effect 1, Shepard e il suo equipaggio saranno chiamati ad intervenire per risolvere il problema di una IV impazzita sulla Luna, rivoltatasi contro l'Alleanza. Una volta sconfitta la IV, questa lascerà un messaggio d'aiuto in linguaggio binario. Solo in Mass Effect 3 scopriremo che la IV è in realtà IDA, uno dei nuovi membri dell'equipaggio presente nel gioco.

BioWareLa IV di Mass Effect 3

L'Intelligenza Difensiva Avanzata, o IDA, è un'IA creata da Cerberus e installata a bordo della Normandy SR-2, che funge da sistema di guerriglia elettronica per l'astronave.

7 - Il profondo legame con Star Wars

I fedelissimi di Guerre Stellari se ne saranno già accorti: Mass Effect eredita tanto, anzi tantissimo, da Star Wars.

BioWare non ha mai nascosto di aver costruito un universo tanto vasto, coerente ed appassionante proprio ispirandosi alla "Galassia lontana lontana..." di George Lucas, poi espansa da Disney con una nuova trilogia, spin-off assortiti e una serie TV già cult - The Mandalorian, arrivata alla sua seconda stagione in esclusiva streaming su Disney+.

8 - L'arrivo dei Razziatori

Nel DLC di Mass Effect 2 "L'avvento" è presente una sessione in cui dobbiamo portare a termine la missione prima dello scadere di un countdown. Fermandovi ad attendere il fatidico numerino zero, assisterete ad una violenta esplosione, a cui seguirà l'invasione dei Razziatori, nemici principali della trilogia, per un finale alternativo da evitare ad ogni costo.

I Razziatori sono una specie di macchine altamente evolute composta da avanzate astronavi sintetiche-organiche. Risiedono nello spazio oscuro, il vasto spazio che si trova tra le galassie e che per la maggior parte è privo di stelle.

9 - Il (bel) volto di Miranda

Apparsa per la prima volta in Mass Effect 2, Miranda Lawson è senza ombra di dubbio la guerriera più sexy sotto il comando del coraggioso Shepard.

Se quasi tutti conoscono le sue prorompenti doti fisiche, ben pochi sanno invece che le sue fattezze sono modellate a partire dal volto di Yvonne Strahovski. L'attrice, vista anche in Dexter - di ritorno il prossimo anno con un attesissimo revival -, è nota soprattutto per il ruolo di Sarah Walker in Chuck.

Miranda si rivela essere un agente di alto rango dell'organizzazione pro-umana Cerberus, ed è stata geneticamente progettata dal padre, Henry Lawson, per conferirle intelligenza e tratti fisici superiori.

10 - L'omaggio a Ritorno al futuro

In Mass Effect 2, nella Base degli Eretici, Legion ad un certo punto dice:

Produzione in eccesso di 1,21 petawatt.

Una frase che è un chiaro riferimento al film cult Ritorno al futuro, e agli 1,21 gigowatt del mitico Doc ormai entrato nell'immaginario di ogni cinefilo - e non solo. Nel gioco, Legion è il nome preso dalla coscienza collettiva formata da 1183 programmi geth che abitano un'unica "piattaforma mobile" geth. E che si rivelerà un prezioso alleato per Shepard e i suoi compagni.

E voi, conoscete qualche altra curiosità su Mass Effect da condividere? Fatecelo sapere nei commenti a velocità della luce!

Leggi anche

      Cerca