Il sole a mezzanotte - Midnight Sun: la trama e il finale del remake con Bella Thorne

Eagle Pictures La copertina di Il sole a mezzanotte - Midnight Sun

La trama e il finale del film Il sole a mezzanotte - Midnight Sun, remake di un'opera giapponese del 2006, che nella sua versione americana vede protagonisti Bella Thorne e Patrick Schwarzenegger

Negli ultimi anni i cancer movie sono diventati sempre più popolari, soprattutto nella loro declinazione young adult. Quel “cancer”, però, non deve ingannare, perché non tutte le opere che rientrano in questo genere riguardano solamente personaggi affetti da cancro, ma vanno a delineare l’intera schiera di protagonisti che devono affrontare ogni volta una malattia diversa, molto spesso incurabile e definitiva.

Da Colpa delle stelle a Io prima di te, fino al più recente e di produzione italiana Sul più bello, tra i rappresentanti contemporanei del filone c’è Il sole a mezzanotte - Midnight Sun, uscito nel 2018 e con protagonisti Bella Thorne e Patrick Schwarzenegger, figlio dell’iconico Arnold Schwarzenegger.

Scelta di casting del tutto azzeccata visto che la Thorne e Schwarzenegger non possono che richiamare l’attenzione di un pubblico giovanile, target di riferimento per questa tipologia di film, che nei due attori ha trovato un’ottima sintonia per il film diretto da Scott Speer. Ma, seppur vi è la presenza di un libro omonimo realizzato dalla scrittrice Trish Cook uscito sempre nel 2018, bisogna guardare più indietro per trovare le radici di Il sole a mezzanotte - Midnight Sun.

Non tutti sanno, infatti, che il film non è un’opera originale, bensì il remake del giapponese Song to Song - intitolato anche, per l’appunto, Midnight Sun - uscito nel 2006 e che vedeva come protagonista la cantante Yui. Il film diretto da Scott Speer non è l’unica opera derivata dalla pellicola originale, che ha inspirato anche un paio di serie tv - di origini giapponesi e vietnamite - e un manga. 

La trama del film

Katie Price ha una malattia rarissima che la costringe a vivere dentro casa fin dall’infanzia. Si tratta dello Xeroderma pigmentoso, ribattezzato dalla protagonista XP, che causa alla giovane un’ipersensibilità alla luce solare che potrebbe costarle la vita. Una malattia genetica che le permette, dunque, di uscire solamente di notte, mentre durante la giornata trascorre i suoi momenti in solitudine, occupati soltanto dalla presenza del padre Jack e della migliore amica Morgan.

È perciò al chiaro di luna che Katie si sente finalmente libera, quando esce di casa e, con la sua chitarra appartenuta un tempo alla madre e datale in dono dal padre, si reca alla stazione del treno per suonare i suoi pezzi. Mentre una sera si ritrova a suonare al suo solito posto, a notarla è Charlie, ragazzo per cui Katie nutre una certa attenzione, ma da cui quella sera fugge dimenticando alla stazione il suo quaderno con sopra scritto musiche e canzoni.

Quando la sera successiva la ragazza si reca sul posto per riprenderlo si ritroverà davanti Charlie, con cui comincerà ad avere una normale conversazione e con cui deciderà di andare alla festa di un amico di Morgan. 


Festa dai toni alquanto noiosi, i quali spingeranno i personaggi a spostarsi a quella di Zoe Carmichael, ragazza innamorata di Charlie. Katie, però, decide di lasciare la festa recandosi al molo insieme a Charlie, dove i due cominceranno a conoscersi meglio, fino ad arrivare a parlare del motivo per cui il giovane ha lasciato la sua carriera nel nuoto. E, proprio su una delle barche del molo, i due finiranno per baciarsi, mettendo in crisi Katie visto il segreto della sua malattia che non ha ancora voluto rivelare a Charlie. 

Così, una sera, con Charlie ancora ignaro delle condizioni di salute di Katie, i due vanno fino a Seattle per partecipare a un concerto dal vivo, finito con un’esibizione della stessa Katie per le strade della città. Tornati verso casa, i due si fermeranno al lago dove faranno una nuotata prima di asciugarsi vicino al fuoco sulla spiaggia. Ma il tempo passa senza che la ragazza se ne renda conto, con l’alba che inizia a fare capolino all’orizzonte costringendo Katie a una corsa contro il tempo per non farsi raggiungere dal sole. 

Purtroppo, però, a causa solamente di due secondi, Katie viene colpita dai raggi solari. Sarà in quel momento che Charlie scoprirà della malattia genetica della ragazza, di cui gli verrà riferito dal padre Jack e dall’amica Morgan. Katie deve così sottoporsi a una visita medica in cui scopre che il suo cervello ha già cominciato a mostrare i danni dell’esposizione alla luce. Ciò che Katie sceglie di fare, sapendo che le rimane ormai poco tempo, è di interrompere qualsiasi contatto con Charlie e di trovare una fidanzata al padre, per non farlo rimanere solo quando non ci sarà più. E sarà proprio il padre della ragazza a cercare Charlie, spiegandogli che non è il momento di lasciare sola la propria figlia.

Il finale del film 

Katie e Charlie tornano insieme. Entrambi sanno che il tempo a disposizione è davvero poco, per questo la ragazza decide di uscire anche durante la giornata. Katie parteciperà così a una gara di nuoto di Charlie, che nel frattempo ha ricominciato con lo sport, registrerà una delle sue canzoni con una casa discografica e deciderà anche di uscire insieme al ragazzo in barca. La giovane sa che tutte queste attività velocizzeranno l’aggravarsi della malattia, ma preferisce vivere a pieno i suoi ultimi momenti piuttosto che trascorrerli nel dolore. Alla sua morte, Charlie, Morgan e il padre Jack spargeranno le ceneri di Katie nel mare.

Ma il ricordo della ragazza sarà sempre vivo nelle persone che l’hanno amata. Infatti, nella scena finale, Charlie è in viaggio verso l’università, cambia stazione radio e trova trasmessa la canzone di Katie, che nel frattempo è diventata un successo. Avverte così Jack, poi si ferma e legge una lettera che la giovane gli ha scritto prima della sua morte. Dopo averla riletta, Charlie si rimette in viaggio, con uno sguardo pieno di felicità.

Leggi anche

      Cerca