È ufficiale: Emily in Paris avrà una seconda stagione

Netflix Un'immagine rappresentativa di Emily in Paris

L'abbiamo lasciata alle prese con una carriera in ascesa e un dilemma sentimentale: Emily tornerà per una seconda stagione, sempre a Parigi naturalmente.

È stata amata e criticata, è stata chiacchierata e discussa, postata e ripostata sui social. Emily in Paris è una delle serie del momento e Netflix ha confermato che rivedremo presto la ragazza di Chicago per una nuova stagione.

La notizia è arrivata dai profili social di Netflix, che ha condiviso un breve video raggruppa i protagonisti impegnati nella tagline. 

Deux è sempre meglio di un.

È in lavorazione quindi un nuovo capitolo sulle avventure di Emily a Parigi.

La notizia non ci lascia stupiti: la prima stagione si era chiusa con un vero e proprio cliff, con Emily, post-notte d’amore con il cuoco Gabriel, alle prese con uno dei più laceranti dilemmi: è più importante l’amore o la lealtà nei confronti di un’amicizia?

Nel frattempo la Ville Lumière, inizialmente indecifrabile e ostile, l’ha accolta insieme alle sue trovate e alla sua ventata di novità. Emily è riuscita, non senza difficoltà, a farsi rispettare (o quasi) dalla sua capa, la scontrosa Sylvie, conquistando un pacchetto clienti prestigioso e mettendo le sue idee innovative a servizio dell’agenzia Savoir.

Emily sta imparando il francese e scoprendo tutte le differenze culturali tra la sua terra d’origine, gli Stati Uniti, e la Francia, simbolo di un’Europa tanto sognata oltreoceano.

Ma quando potremo vedere la nuova stagione?

E di cosa parlerà Emily in Paris 2?

Non sappiamo nulla sull’inizio delle riprese, probabilmente congelate anche per l’emergenza Covid-19. Di conseguenza non è facile indovinare quando la stagione sarà disponibile. E non sappiamo neanche cosa ci aspetterà la trama, ma sicuramente rivedremo Emily nei guai, tra contrattempi lavorativi e ingorghi nella vita sentimentale.

Darren Star si è sbottonato cautamente (molto cautamente!) durante un’intervista rilasciata a TV Line.

Quello che succederà nel prossimo capitolo, penso potrà essere un’esplorazione di come si evolve la relazione tra questi tre personaggi [Emily, Camille e Gabriel, n.d.r]. Questa, per me, è una cosa molto interessante da esplorare nella seconda stagione, perché questi non sono americani. Sono francesi. Secondo me, gran parte del divertimento di questo show consiste nel guardare tutto attraverso una lente diversa. La seconda stagione aprirà alcune strade relazionali curiose e sorprendenti.

La serie è stata molto criticata per la rappresentazione stereotipata e un po’ superficiale dei cliché francesi, mentre il personaggio di Emily, così poco analizzato e sviscerato, appare come una "prima della classe" che riesce in tutto e ci fa rimpiangere le (anti)eroine di una vita precedente di Darren Star, Carrie Bradshaw e le sue amiche.

HBOLe ragazze di Sex and the City in abito nero
Le quattro protagoniste di Sex and the City

Gli sceneggiatori aggiusteranno il tiro per la seconda stagione?

Tutto può essere. 

NetflixEmily, Camille e i fiori in Emily in Paris
L'amicizia (se così si può chiamare) tra Emily e Camille è un tema che tornerà nella prossima stagione

THR parla di un “successo del passaparola”, riportando che i dati di Nielsen rilevano che gli abbonati alla piattaforma di streaming hanno guardato più di 676 milioni di minuti della serie nella prima settimana dal rilascio. 

In ogni caso Emily e i suoi look kitsch, fastidiosi e ingenui sono il guilty pleasure migliore in un momento difficile come quello che il mondo sta attraversando.

Voi cosa ne pensate, siete curiosi di scoprire il futuro dell’americana a Parigi?

Leggi anche

      Cerca