Buffy l'ammazzavampiri: il finale della serie con Sarah Michelle Gellar e l'epilogo dei personaggi

The WB, UPN Primo piano di David Boreanaz e Sarah Michelle Gellar

Buffy l'ammazzavampiri, conosciuta anche come Buffy The Vampire Slayer, è un piccolo gioiello degli anni Novanta. Attraverso una storia fantasy, che vede protagoniste la Cacciatrice Buffy Summers e la Scooby Gang, la serie ci ha parlato di vita vera.

L’ultimo episodio di Buffy l’ammazzavampiriBuffy The Vampire Slayer, in originale – è stato trasmesso, per la prima volta, ormai molti anni fa. Quella che, però, sembrava una classica serie TV horror fantasy si è rivelata una delle più amate e speciali.

Creata da Joss Whedon e andata in onda dal 1997 al 2003 per 7 stagioni – dopo il film omonimo del 1992 - Buffy ci racconta la storia della giovane Cacciatrice di vampiri, Buffy Summers (Sarah Michelle Gellar), che da Los Angeles arriva nella fittizia cittadina di Sunnydale, dopo essere stata espulsa dalla precedente scuola per un incendio appiccato da lei stessa nell’intento di eliminare dei vampiri.

Buffy è la Prescelta, ovvero l’unica della sua generazione ad avere la forza necessaria a combattere vampiri, demoni e mostri. Al Sunnydale High, Buffy fa la conoscenza di Willow Rosenberg (Alyson Hannigan) e Xander Harris (Nicholas Brendon), che diventano i suoi migliori amici e del bibliotecario – il suo nuovo Osservatore, sotto copertura - Rupert Giles (Anthony Head). Grazie a loro, Buffy può essere considerata la prima Cacciatrice a non essere da sola a lottare contro le forze del male, potendo fare affidamento sull’aiuto prezioso dei suoi amici: la Scooby Gang, la sua vera forza. Sotto la scuola si trova la spaventosa Bocca dell’Inferno e questo rende Sunnydale un vero centro del male sulla Terra.

Ciò che ha tenuto incollati milioni di spettatori durante le stagioni della serie sono state anche le due più importanti storie d’amore di Buffy: quella con il vampiro Angel (David Boreanaz) e quella con il vampiro Spike (James Marsters). Il primo è il noto vampiro Angelus che, dopo aver commesso numerosi brutali omicidi, è stato maledetto ed è adesso in possesso della sua anima, tormentato per l’eternità da ciò che ha fatto e dal suo alter ego Angelus; Spike, invece, pur non avendo un’anima, cambia profondamente dopo aver conosciuto Buffy e i suoi amici.

Angel è uno dei personaggi più amati della serie, tanto da riuscire a ottenere uno spin-off tutto suo ambientato a Los Angeles, Angel, andato in onda dal 1999 al 2004 per 5 stagioni dopo l’allontanamento del vampiro da Sunnydale e dall’amore della sua vita, Buffy: a LA, Angel lavora come detective privato della Angel Investigations, per aiutare chi ne ha bisogno.

The WB, UPNSarah Michelle Gellar nella locandina di Buffy
Il poster di Buffy

Ma ricordate l’epilogo di Buffy Summers, il destino dei personaggi di BTVS e il finale della serie con Sarah Michelle Gellar? Torniamo a Sunnydale!

  •  

La sesta stagione: le premesse alla stagione 7 di Buffy

Dopo essere stata risorta da un incantesimo di Willow, Xander, Tara Maclay (Amber Benson) e Anya, in seguito al suo sacrificio alla fine della quinta stagione, Buffy attraversa un lungo periodo difficile fatto di depressione e confusione, accresciuto dai problemi economici in seguito alla morte della madre Joyce (Kristine Sutherland) che ha lasciato lei e sua sorella Dawn da sole.

Dopo un tentativo di ripresa degli studi, è in questa stagione che Buffy trova conforto in Spike, l’unico che sembra capirla veramente. I due iniziano una storia d’amore, tenuta nascosta al resto della gang e vista da Buffy – almeno inizialmente - come degradante.

Dopo qualche tempo, Buffy trova il coraggio di confessare di essere stata strappata via dal Paradiso dai suoi stessi amici. Nel frattempo, Willow fa abuso della magia, tanto da diventare pericolosa per tutti e trasformarsi in Dark Willow dopo la morte di Tara - la sua compagna - avvenuta per mano del trio composto da Warren Meers (Adam Busch), Jonathan Levinson (Danny Strong) ed Andrew Wells (Tom Lenk) intenzionati a uccidere Buffy.

A salvare Willow e il mondo, questa volta, è Xander che, con le sue parole, riesce a far riemergere la vera Willow dall’oscurità nella quale la sua amica era stata inghiottita dopo la morte di Tara. Lasciato da Buffy, inoltre, Spike è deciso a riottenere la propria anima, sperando che lei possa vederlo come vedeva Angel, il suo primo amore.

La trama della settima stagione di Buffy

Nella stagione 7 di Buffy, quest’ultima trova lavoro al Sunnydale High – ricostruito da poco – come consulente scolastica, mentre Dawn inizia a frequentare il liceo. Il Preside Robin Wood (D.B. Woodside) conosce il segreto della Cacciatrice, essendo lui stesso il figlio di una Cacciatrice uccisa da Spike a New York quando anni prima era ancora cattivo.

Quest’ultimo fa ritorno a Sunnydale per riconquistare il cuore di Buffy, dopo aver fatto di tutto per riavere la propria anima ed essere visto dalla Cacciatrice con occhi nuovi, ma comprendere i crimini commessi nei suoi secoli di vita lo porta quasi alla follia. Anche Willow torna dopo avere imparato finalmente a controllare la propria magia e Anya decide di essere nuovamente mortale, dopo essere tornata demone della vendetta quando è stata lasciata all’altare da Xander.

Nel frattempo, Jonathan ed Andrew – unici due sopravvissuti del trio della precedente stagione, essendo stato Warren torturato a morte da Dark Willow – sono in Messico per scappare dalla condanna di omicidio ma, di ritorno a Sunnydale, Jonathan viene ucciso per volere del Primo, il Male Primordiale ed entità che riesce ad assumere le sembianze delle persone decedute – per questo motivo, spesso è interpretato dalla stessa Sarah Michelle Gellar - che ha come scopo quello di aprire definitivamente la Bocca dell’Inferno (Hellmouth).

La stagione 7 si concentra su Buffy che cerca, in tutti i modi, di scoprire di più sul Primo e i suoi punti deboli, scoprendo che sta uccidendo tutte le potenziali Cacciatrici; per questa ragione, Buffy riunisce tutte le ragazze per proteggerle e allenarle (tra di queste, c’è Kennedy, interpretata da Iyari Limon, che si innamora di Willow). Al programma messo a punto dalla Cacciatrice, prendono parte anche Andrew - che prova a redimersi per quanto fatto – e Faith Lehane (Eliza Dushku), la Cacciatrice in carica dopo la morte di Buffy.

A servire il Primo è, soprattutto, l’ex-pastore protestante e assassino Caleb (Nathan Fillion), che aiuta l’entità diabolica nel suo folle piano.

L'ultimo episodio della serie, La prescelta (stagione 7, episodio 22)

Chosen – La prescelta, in italiano – è il titolo dell’ultimo episodio di Buffy The Vampire Slayer, il ventiduesimo della settima stagione. Nell’episodio precedente, 7x21 La fine dei giorni (End of Days), Buffy aveva chiesto a Xander di portare lontano da Sunnydale sua sorella Dawn e, durante uno scontro con Caleb, a fine episodio era arrivato in suo soccorso Angel: i due si erano baciati e Spike aveva assistito a tutto.

Nell’ultimo episodio, ritroviamo Angel e Buffy che parlano: quest’ultima gli confessa di pensare al suo futuro ma che, per ora, non è il momento per avere relazioni con qualcuno. Buffy, poi, chiede ad Angel di far ritorno a Los Angeles, perché c’è già Spike ad aiutarla e, nel caso in cui lei perdesse, lui potrebbe cercare di fermare il Primo da lì. Prima di andarsene, però, Angel regala alla ragazza un medaglione che dovrà essere usato soltanto da qualcuno di nobile, con l’anima e più forte di un essere umano: Buffy pensa che sia Spike quel Campione.

Durante la notte prima della battaglia finale, il Primo si manifesta a Buffy che ha un’idea geniale. Le Cacciatrici hanno sempre combattuto in solitudine, ma lei ha un vantaggio perché, al suo fianco, ha i suoi amici e anche una schiera di Potenziali pronte ad essere attivate.

Per ogni generazione c'è una prescelta che si erge contro i vampiri, i demoni e le forze del male.

Quindi, perché non rendere tutte Cacciatrici nello stesso momento? Buffy decide di cambiare quelle che sono le regole per le Cacciatrici, così che non ci sia più una sola Prescelta al mondo: a rendere questo enorme piano possibile è Willow, grazie alla sua magia e a quella della Falce, l’arma mistica che racchiude il potere delle Cacciatrici. Nel frattempo, Dawn riesce a far ritorno a Sunnydale, dopo aver stordito Xander.

Così, Buffy, Faith e le altre Cacciatrici – ormai, tali grazie all’incantesimo di Willow e in pieno possesso delle loro abilità - combattono contro l’esercito del Primo. Buffy usa la Falce della Guardiana, arma della Prima Cacciatrice che, potenziata da Willow, diventa una delle chiavi del successo della battaglia. Buffy viene ferita apparentemente gravemente ma, inaspettatamente, si rialza e continua a lottare con furia e rabbia, mentre l’amuleto che indossa Spike illumina il sotterraneo uccidendo il Primo e il suo esercito.

Spike sacrifica se stesso, sebbene Buffy gli chieda di andare via con loro prima che sia troppo tardi, ma il vampiro decide di finire ciò che ha iniziato, distruggendo una volta per tutte la Bocca dell’Inferno e, purtroppo, anche l’intera Sunnydale. A questo punto, Spike sente ciò che ha sempre desiderato sentirsi dire: Buffy lo ama, ma lui le dice che non è vero e la ringrazia comunque per averglielo detto prima del suo addio. Purtroppo, non è soltanto Spike a morire, ma anche Anya viene uccisa da uno dei Portatori del Primo.

L’ultima scena vede Buffy, Dawn, Willow, Xander, Giles, Faith, Andrew, Wood e Kennedy guardare da lontano il cratere su quella che una volta era la città di Sunnydale e Buffy sorridere: grazie a Spike, l’Apocalisse tanto temuta è scongiurata e Buffy può iniziare una nuova vita perché, finalmente, non è più da sola a portare il peso del mondo sulle spalle, ma ha dietro sé un vero esercito di Cacciatrici.

L’epilogo dei personaggi di Buffy

Ricca di metafore profonde e temi che vanno dalla morte all’adolescenza, passando per l’omosessualità e la depressione, nella serie di Joss Whedon vengono descritte problematiche e momenti della vita adolescenziale e della vita adulta - che sono comuni, prima o poi, a tutti – spiegandole attraverso l’elemento soprannaturale; per questo motivo, Buffy e i suoi personaggi sono stati più volte oggetto di studi universitari e analizzati dal punto di vista sociologico, filosofico, psicologico e comunicativo.

Cult degli anni Novanta, Buffy è ben più di un classico teen drama: ci ha guidato e accompagnato per diversi anni e il destino dei suoi personaggi ci interessa come se si parlasse di amici che non vediamo da tempo, ma che sono ancora nelle nostre menti e nei nostri cuori.

Buffy Summers

Buffy Anne Summers – interpretata da Sarah Michelle Gellar e da Kristy Swanson nell’omonimo film del 1992, che fu un vero flop – è nata dalla mente di Joss Whedon, che desiderava ribaltare il cliché tipico della ragazza minuta e bionda vittima nei film horror.

Essendo una Cacciatrice, Buffy ha abilità e poteri come – tra gli altri - l’incredibile forza, l’agilità sovrumana, la velocità e anche una veloce guarigione delle ferite. Durante l’intera serie, è noto che Buffy sia la Cacciatrice (Slayer) più forte mai esistita: la Prima Cacciatrice venne creata, in Africa nell’antichità, da tre stregoni che usarono i loro poteri magici per inserire il cuore di un demone nel corpo di una ragazza e addestrarla a combattere contro vampiri e demoni.

Alla morte di una Cacciatrice – muoiono tutte in giovane età, uccise durante i combattimenti - un’altra Potenziale viene attivata. Quando Buffy viene uccisa dal Maestro nell’episodio 1x12 La profezia (Prophecy Girl), il potere della Cacciatrice passa a Kendra Young (Bianca Lawson) per cui, quando Buffy viene resuscitata da Xander ed Angel, per la prima volta al mondo ci sono due Cacciatrici contemporaneamente attive; alla morte di Kendra, ad attivarsi è poi Faith ed ecco perché, quando Buffy muore per la seconda volta per salvare il mondo, nell’episodio 5x22 Il dono (The Gift), non viene attivata nessuna nuova Cacciatrice, essendo Faith quella in carica.

Dopo aver scongiurato l’Apocalisse diverse volte, nella settima e ultima stagione, Buffy si trova a dover affrontare il Male Primordiale, il Primo: il villain per eccellenza che, incorporeo, sta cercando di eliminare tutte le potenziali Cacciatrici e, aiutato da un esercito di antichi vampiri, tornare corporeo. In questo periodo, Buffy scopre anche la vera storia della nascita della Prima Cacciatrice e, grazie al suo piano, sventa ancora una volta l’Apocalisse. Attivando tutte le potenziali Cacciatrici del mondo, finalmente, la ragazza è libera di poter vivere una vita il più normale possibile: a combattere il male non è, infatti, più da sola.

Dopo gli eventi della stagione 7 di Buffy, quest’ultima è nominata nello spin-off Angel - appare anche in qualche episodio, ma prima della fine della serie madre – come nell’episodio 5x11 Il danno (Damage) e nell’episodio 5x20 La ragazza in questione (The Girl in Question): in quest’ultimo, Buffy viene vista a Roma di spalle, ma ciò si rivela scorretto, essendo questa in realtà una sorta di controfigura della Cacciatrice che si sta nascondendo.

La storia della Prescelta prosegue, però, nei fumetti con un’ottava, una nona, una decima, un’undicesima e una dodicesima stagione. Grazie a queste pagine, veniamo a conoscenza del fatto che Buffy giri il mondo per reclutare le Cacciatrici e istituendo – anche grazie all’aiuto di Giles – una sorta di organizzazione paramilitare diffusa in tutto il mondo, per cercare di combattere il male ancora presente e tenere sotto controllo soprattutto l’area di Cleveland dove è collocata l’ultima Bocca dell’Inferno.

Buffy diventa, quindi, un personaggio pubblico – gli umani temono lei e i suoi amici - e ci sono delle Cacciatrici che, addestrate a proteggerla, si comportano come lei per impedire che la vera Summers venga localizzata dai nemici, che continueranno a dar filo da torcere alla Scooby Gang. È proprio nei fumetti che Buffy ed Angel danno nuovamente sfogo alla passione, ascendendo a una dimensione da loro creata fatta di sola felicità, ma i due rinunciano a tutto ciò per tornare sulla Terra e salvare il mondo: ad attenderli, infatti, ci sono numerose avventure che vedono anche la scomparsa della magia nel mondo a causa di Buffy che sarà, quindi, vista dalle altre Cacciatrici come una traditrice.

Rupert Giles

Dall’enorme conoscenza di demoni, vampiri e altri mostri e dall’incredibile intelligenza, l’inglese Rupert Giles (Anthony Head) è l’Osservatore di Buffy, ovvero colui il quale guida e allena la Cacciatrice (motivo per cui conosce diverse arti corpo a corpo e l’utilizzo di spade, coltelli, balestre e altre armi). Oltre a queste sue caratteristiche e ad essere un uomo dalle incredibili risorse, durante il corso della serie, scopriamo che sa anche praticare potenti incantesimi e che conosce numerose lingue, tra cui il giapponese, il cinese, il tedesco, il greco, il latino, il sumero e anche un po’ di italiano e francese.

Per Buffy, Giles è come un padre, sempre disposto a guidarla, a consigliarla e a confortarla: un mentore e una guida per lei e per tutta la Scooby Gang. Nella settima stagione, Giles fa ritorno dall’Inghilterra a Sunnydale - dove ha seguito la riabilitazione di Willow – per aiutare la Cacciatrice nella lotta contro il Primo, dopo che la maggior parte degli Osservatori sono morti a causa di quest’ultimo.

Nell’ultimo episodio della serie, Giles sopravvive alla battaglia contro il Primo e decide di partire alla ricerca delle Cacciatrici risvegliatesi dopo l’incantesimo di Willow, così da addestrarle. Nella quinta e ultima stagione di Angel, veniamo a conoscenza del fatto che Giles sta ricostruendo il Consiglio degli Osservatori.

La storia di Buffy – come detto prima – prosegue nei fumetti, in cui il Consiglio viene ultimato e unito alla Scooby Gang, diventando l'organizzazione anti-vampiri e anti-demoni diffusa in tutto il mondo prima citata. Per qualche tempo, Giles si trova a viaggiare per il mondo da solo alla ricerca di nuove Cacciatrici, ma restando in contatto con Buffy. Sfortunatamente, Giles muore per mano di un Angel "posseduto", motivo per cui Buffy - in preda alla rabbia - distrugge il Seme delle Meraviglie, eliminando la magia dal mondo.

Willow Rosenberg

Intelligente, abile con i computer e dalla grande conoscenza demonologica sviluppata durante gli anni con la Scooby Gang, Willow Rosenberg (Alyson Hannigan) è la migliore amica di Buffy, oltre che un’abile strega avendo sviluppato interesse per l’utilizzo della magia: basti pensare che il suo primo incantesimo è quello in grado di restituire l’anima ad Angel nell’episodio 2x22 L’inizio della storia (2a parte) (Becoming: Part 2).

Negli anni, Willow riesce a diventare una potentissima strega con poteri come la telecinesi, la telepatia, la levitazione e il teletrasporto, oltre ad avere la capacità di attuare potenti riti come quello che le ha permesso di riportare in vita Buffy. Quando inizia a far uso della magia nera, i suoi poteri crescono a dismisura, conducendola agli eventi della stagione 6 di Buffy in cui diventa Dark Willow e viene, poi, fermata da Xander.

Dopo essere tornata dall’Inghilterra con Giles e aver imparato a controllare i propri poteri, nella settima stagione, Willow si innamora di Kennedy - una delle potenziali Cacciatrici – e risulta essere parte fondamentale per la riuscita della battaglia finale contro il Primo: grazie ai suoi poteri, infatti, riesce a risvegliare tutte le Potenziali del mondo, consentendo a Buffy e agli altri di vincere e, nel frattempo, diventando lei stessa da strega una dea mistica.

Una volta lasciata Sunnydale distrutta, dai fumetti sappiamo che Willow e Kennedy si recano per un po’ di tempo in Brasile, pur Willow continuando ad accrescere i propri poteri. Quando Buffy ha bisogno di aiuto alla base in Scozia, Willow si reca in suo aiuto, ma cercando di mantenere Kennedy distante da Buffy perché spaventata che possa capitarle ciò che è accaduto a Tara.

Tra i poteri di Willow - ormai divenuta immortale – in seguito, ci sono anche la capacità di prevedere il futuro e di viaggiare nel tempo: a causa di ciò, Buffy verrà trasportata nel futuro dove conoscerà la Cacciatrice Melaka Fray e una ultracentenaria Willow, il cui piano è quello di essere uccisa dall’amica proprio perché stanca della sua immortalità (la Willow del presente resta colpita da questa notizia, ma è anche consapevole di poter cambiare il futuro).

Dopo la distruzione da parte di Buffy del Seme delle Meraviglie, anche Willow resta senza poteri.

Xander Harris

Xander Harris (Nicholas Brendon) è il migliore amico di Buffy e Willow, sul quale si può sempre contare. Si dice che Joss Whedon si sia ispirato a se stesso per creare il personaggio di Xander, unico del gruppo a non avere capacità sovrumane; ciò, però, non gli impedisce di essere un elemento prezioso per la gang e spesso di aiuto con la sua determinazione, il suo coraggio e la sua lealtà.

La relazione più importante di Xander – dopo quella, tra la seconda e la terza stagione, con Cordelia Chase, interpretata da Charisma Carpenter – è quella con Anya, avuta inizio tra la terza e la quarta stagione: i due stavano per convolare a nozze, durante l’episodio 6x16 Le campane dell'Inferno (Hell’s Bells), ma Xander cambiò idea dopo aver ricevuto una visita dal se stesso del futuro che gli mostrò come sarebbe stata la sua vita con Anya, in trappola in un matrimonio infelice; in realtà, la visione era una bugia, ma Xander capì ugualmente che il matrimonio non faceva per lui.

Nell’episodio 7x12 Addestramento (Potential), Dawn gli dice che il suo potere è quello di riuscire a vedere le persone nel profondo: lui riesce a vedere dentro chi gli sta intorno e, in fondo, è proprio così che ha salvato Willow dalla se stessa Dark quando nessuno riusciva a fermarla. Un uomo normale, umano, in grado di salvare il mondo proprio come i più bravi eroi.

Nell’episodio 7x18 Ragazze sporche (Dirty Girls), durante uno scontro con Caleb, Xander perde un occhio; cosa che lo porta a indossare una benda nera come una sorta di pirata, ma a non arrendersi e a continuare a lottare accanto ai suoi amici.

The WB, UPNAlcuni degli attori del cast di Buffy
Alcuni degli attori del cast di Buffy, tra cui Nicholas Brendon

Nella quinta stagione di Angel, viene menzionato che Xander si trova in Africa con un gruppo di Cacciatrici mentre, nei fumetti, si rivela un abile leader per le Potenziali, oltre che un ottimo direttore generale della base centrale dell’organizzazione in Scozia e ad aver imparato a combattere e a usare armi sia da fuoco che da taglio. Xander e Dawn diventeranno una coppia e andranno a convivere a San Francisco, dove ospiteranno Buffy.

Dawn Summers

Sorella minore di Buffy, Dawn (Michelle Trachtenberg) viene introdotta nel Buffyverse dalla quinta stagione: in realtà, lei è la Chiave, energia e luce trasformate in forma umana - grazie al sangue di Buffy – per proteggerla dalla dea Glory (Clare Kramer), big bad della stagione 5.

La “creazione” di Dawn sconvolge le vite dei personaggi: veniamo, ad esempio, a conoscenza del fatto che ha sempre avuto una cotta per Xander, conosce Angel e per lei è stato difficile ambientarsi a Sunnydale, oltre ad aver saputo dei poteri di Buffy prima della madre. I ricordi di tutti sono, insomma, stati modificati come se Dawn fosse sempre esistita.

Quando Dawn scopre la verità, resta sconvolta, ma Buffy le fa capire che non importa quale sia la sua vera natura, perché lei è comunque sua sorella ed è disposta a proteggerla con la sua stessa vita: nell’ultimo episodio della quinta stagione, infatti, Buffy sacrifica se stessa per salvare sia lei che il mondo.

Con il tempo Dawn diventa un ottimo aiuto per la Scooby Gang, sopravvivendo anche lei alla lotta contro il Primo. In seguito, nei fumetti, si rivela una brava ricercatrice delle potenziali Cacciatrici. Buffy riesce a far studiare Dawn all’Università della California, Berkeley, dove la ragazza viene trasformata in gigante prima e in centauro poi per aver tradito il suo ragazzo Kenny: Dawn chiede aiuto a Buffy e a Willow – riuscendo, però, a rivelare quanto accaduto soltanto a Xander – e, dopo alcuni avvenimenti, riesce a tornare umana.

Come detto prima, Dawn e Xander diventeranno una coppia e avranno anche una figlia: Joyce Harris, nome datole in ricordo della madre di Dawn e Buffy.

Angel

Angel (David Boreanaz) è il vampiro con l’anima che ha conquistato il cuore di Buffy sin dalla prima stagione: con lui Buffy ha vissuto un amore che, negli anni, non si è mai ripetuto. Nato nel 1727 in Irlanda, all’età di 26 anni, Liam Grey era un uomo che si destreggiava tra le belle donne e che venne cacciato di casa dal padre: all’uscita da una taverna, a trasformarlo in un mostruoso vampiro, Angelus, fu Darla (Julie Benz).

Angelus massacrò la sua stessa famiglia, seminò distruzione in gran parte dell’Inghilterra e, nel 1860, a Londra vampirizzò Drusilla (Juliet Landau). In Romania, nel 1898, Angelus uccise un membro di una comunità di zingari: come vendetta, furono questi ultimi a restituirgli l’anima, così che il vampiro potesse soffrire per l’eternità.

Divenuto ormai Angel, il vampiro con l’anima, quest’ultimo inizia una lotta contro il male per cercare di rimediare il più possibile alle atrocità commesse ed è così che, quando viene a conoscenza della presenza della Cacciatrice a Sunnydale, si reca lì per aiutarla e proteggerla.

Nella seconda stagione di Buffy, Angel e Buffy trascorrono una notte d’amore insieme: dopo aver raggiunto un attimo di felicità assoluta, essendo l’incantesimo degli zingari spezzato, Angel perde l’anima tornando il malvagio Angelus. Alla fine della seconda stagione, Buffy è costretta a uccidere Angel per fermarlo dal suo piano di distruzione del mondo, proprio mentre Willow – con un incantesimo – gli ridà la sua anima.

Nella terza stagione, Angel fa ritorno dall’Inferno ma, alla fine, decide di lasciare Sunnydale, resosi conto di non poter dare a Buffy ciò che merita.

La storia di Angel prosegue così nello spin-off ambientato a Los Angeles, dove apre la Angel Investigations; fa, però, ritorno nell’ultima stagione di Buffy per darle l’amuleto che servirà poi a Spike nello scontro finale con il Primo. La quinta e ultima stagione di Angel si conclude, ad ogni modo, in sospeso con il vampiro e la sua gang preparati ad affrontare l’Inferno sulla Terra, dopo la distruzione della Wolfram & Hart.

Nei fumetti, Angel scopre che la decisione di Buffy di condividere il proprio potere con le altre Cacciatrici ha stravolto le forze naturali e messo contro di lei i governi di tutto il mondo. Contattato da una forza superiore, ottiene un aumento di potere incredibile che gli serve per proteggere Buffy. Dopo aver ritrovato il loro amore, Angel e Buffy ascendono a un piano di vita superiore, una dimensione fatta di pura felicità, ma che prevede la distruzione della Terra perché imperfetta: i due, quindi, si vedono costretti a rinunciare all’eterna felicità per salvare tutti; Angel, però, soggiogato dalla forza superiore che gli ha donato i poteri, uccide Giles e – come detto prima – una furiosa e disperata Buffy distrugge il Seme delle Meraviglie, eliminando la magia dal mondo e facendo piombare in uno stato catatonico Angel.

Spike

Spike (James Marsters) è un vampiro violento, ma non tanto quanto Angelus. Il suo nome da umano era William Pratt, poeta di scarso successo nato tra il 1850 e il 1853 che venne vampirizzato da Drusilla nel 1880.

Detto anche William il Sanguinario, Spike è visto come una leggenda dagli altri vampiri per essere riuscito a uccidere ben due Cacciatrici: una in Cina nel 1900, Xin Rong (Ming Qiu) e un’altra, Nikki Wood (April Weeden), nel 1977 a New York.

Introdotto durante la seconda stagione, il personaggio di Spike diventa in seguito una presenza fissa della serie, divenendo con il tempo un vero alleato della Scooby Gang. A differenza di Angelus, con o senza anima, Spike è un vampiro che ha dimostrato di essere in grado di provare amore e affetto: pur di proteggere Dawn, ad esempio – nella quinta stagione - si fa torturare da Glory ed è entusiasta di poter uccidere demoni, vampiri e mostri.

Ironico e sempre con la battuta pronta, si innamora di Buffy così tanto da superare una serie di difficili prove per riavere la sua anima ed essere visto ai suoi occhi come un uomo migliore. Spike affronta atroci sensi di colpa, per gli omicidi commessi quando non aveva un’anima e non aveva ancora conosciuto Buffy. Grazie a quest’ultima, riesce a riprendere il controllo e, nella settima stagione, lo vediamo sacrificare la propria vita per salvare il mondo: Buffy gli dà il medaglione e, quando sta per prendere fuoco ed eliminare l’armata del Primo, gli confessa di amarlo.

Il personaggio di Spike entra, poi, a far parte della quinta stagione di Angel quando, dopo la distruzione della Bocca dell’Inferno, il medaglione da lui indossato giunge alla Wolfram & Hart di Los Angeles dove, dopo una luce abbagliante, Spike si mostra come spettro (fortunatamente, riesce poi a tornare corporeo).

Nei fumetti, Spike si trasferisce a Las Vegas, dove diventa capitano di una nave volante, ma è sempre pronto a correre in aiuto di Buffy quando quest'ultima ne ha bisogno.

Anya

Ex-demone della vendetta, Anya Jenkins (Emma Caulfield) giunge a Sunnydale durante la terza stagione e si innamora di Xander, con il quale inizia una relazione che la conduce quasi all’altare.

Anya divenne demone nell’880 d.C. in Svezia, quando Aud – questo il suo nome da umana – venne tradita dal marito e per vendetta, grazie alla magia, lo trasformò in un troll. Il fatto attirò l’attenzione di D'Hoffryn (Andy Umberger), che le propose di diventare un demone della vendetta. Con il nome Anyanka, la donna iniziò a manifestarsi alle donne tradite per aiutarle a vendicarsi brutalmente.

Il personaggio di Anya viene introdotto nella terza stagione di Buffy quando Cordelia, nell’episodio 3x09 Il desiderio (The Wish), desidera vendicarsi di Xander: dopo essere stati trasportati in una realtà orribile, la collana che dà al demone della vendetta i suoi poteri viene distrutta e Anya torna umana.

Durante la battaglia finale contro il Primo, Anya combatte coraggiosamente, ma viene uccisa tagliata a metà.

Buffy The Vampire Slayer - Seasons 1-7 20th Century Fox Cofanetto DVD di Buffy The Vampire Slayer - Seasons 1-7
Buffy The Vampire Slayer - Seasons 1-7
20th Century Fox

Cofanetto DVD di Buffy The Vampire Slayer - Seasons 1-7

64,59 €

Le sette stagioni di Buffy l’ammazzavampiri sono disponibili in streaming, su Amazon Prime Video, dall’1 settembre 2020.

Leggi anche

      Cerca