WandaVision a gennaio su Disney+: quello che sappiamo sulla serie Marvel

The Walt Disney Company Visione (sinistra) e Wanda (destra) in una scena del trailer di WandaVision

Visivamente ispirato alle sitcom degli anni '50 (e non solo), gli eventi di WandaVision sono successivi a quelli di Avengers: Endgame. I conti però non tornano. Ecco quello che sappiamo sulla serie a gennaio su Disney+.

Dopo indiscrezioni, voci di corridoio e appuntamenti in agenda non rispettati - principalmente a causa della pandemia di COVID-19 - adesso abbiamo la conferma. Il Marvel Cinematic Universe tornerà ufficialmente il 15 gennaio 2021, ma non sul grande schermo come in molti potrebbero pensare. Quella che avete appena letto è infatti la data ufficiale del debutto di WandaVision, serie live-action in esclusiva per la piattaforma di streaming Disney+.

Dunque, in attesa del tanto desiderato giorno (il secondo venerdì di gennaio, ndr), cerchiamo di fare il punto della situazione sulla produzione che segna il ritorno sulla scena di Elizabeth Olsen e Paul Bettany nei panni di Wanda Maximoff e Visione rispettivamente.

Dove, quando, chi

Il trailer e alcune foto diffuse da The Walt Disney Company avevano già svelato un particolare su WandaVision. I due Vendicatori, come si legge anche nell'ultimo dettagliato approfondimento di Entertainment Weekly, vivono in un mondo chiaramente ispirato alle sitcom dei tempi che furono.

Nel corso degli episodi, vedremo la coppia muoversi in più decenni, partendo dagli show anni '50 in bianco e nero (come Lucy ed io e The Dick Van Dyke Show) fino ai coloratissimi anni '80. Si tratta chiaramente di una finzione, una bolla creata ad arte affinché non venga fuori la verità. Ma quanto è solida questa illusione? E da chi è stata creata? Lo scopriremo poi.

Nonostante siano sconosciuti molti aspetti della trama principale, sappiamo con certezza che WandaVision si posiziona cronologicamente dopo gli eventi Avengers: Endgame, l'ultimo cinecomic corale del Marvel Cinematic Universe. Questa è un'informazione di un certo rilievo poiché mette in discussione ciò che è stato raccontato dai fratelli Russo in Avengers: Infinity War del 2019, film in cui Visione perde la vita per mano di Thanos.

L'androide è forse sopravvissuto? Oppure è solo l'ennesimo inganno di una realtà creata per contenere il potere di Wanda, ritenuto ingestibile e pericoloso dai più (Tony Stark compreso, in Captain America: Civil War)? Altre domande sullo show di cui vediamo non vediamo l'ora di scoprire le risposte.

Da Agnes a Monica Rambeau

Come ogni sitcom che si rispetti, non può mancare il fastidioso e ficcanaso vicino di casa. Parliamo Agnes, interpretata da Kathryn Hahn (Bad Moms). Scommettiamo però avrà tanto altro da dire (e fare):

È la vicina di casa che non capisce quando è il momento di andare via, te la ritrovi sempre tra i piedi. È quella persona che è interessata sempre ai fatti degli altri.

Nel corso della prima stagione, l'insolita coppia formata dalla mutante più potente del multiverso e un androide che tutti davano per morto avrà a che fare anche con altri personaggi nati sulle pagine degli albi Marvel.

Oltre ad Agnes, ci sarà spazio anche per Darcy Lewis, l'assistente di Jane Foster (Natalie Portman) interpretata da Kat Dennings che abbiamo visto già in Thor e Thor: The Dark World. Tornerà inoltre Jimmy Woo (Randall Park), l'agente dell'FBI apparso per la prima volta in Ant-Man and the Wasp del 2018.

The Walt Disney CompanyPrimo piano di Monica Rambeau nel trailer di WandaVision

Da sottolineare infine la significativa partecipazione di Monica Rambeau, personaggio apparso per la prima volta in un fumetto Marvel nel 1982 ma che ha debuttato sul grande schermo "solo" nel 2019, in Captain Marvel. È la figlia di Maria Rambeau, la migliore amica di Carol Danvers, in WandaVision ovviamente con qualche anno in più e probabilmente un agente dell'agenzia d'intelligence nota come S.W.O.R.D. (Sentient World Observation and Response Department).

La versione a fumetti di Monica Rambeau è in grado di volare, trasformarsi in pura energia e spostarsi alla velocità della luce. Ad interpretarla in WandaVision è Teynoah Parris, che - raggiunta da EW - ha così commentato il suo ruolo nel Marvel Cinematic Universe:

Mi sento così speciale e onorata di poter vestire i suoi panni e dare vita alla sua storia. Spero che questo personaggio dia la possibilità a persone sottorappresentate di potersi rivedere sullo schermo e che vedere il mio volto e il mio corpo aiuti a capire le donne afroamericane e la loro umanità.

E quando ha scoperto di aver ottenuto la parte, ha festeggiato così:

Quando ho saputo che il ruolo era mio ho provato a saltare giù da una rampa di scale perché in quel momento pensavo di poter fare di tutto, anche di volare. La mia famiglia ha dovuto calmarmi.

House of M: e se...

L'idea di realizzare una serie TV su Wanda e Visione (i due formano una delle coppie più note dei Marvel Comics, ndr) porta la firma di Kevin Feige, la mente dietro il Marvel Cinematic Universe. Ad oggi sono scarse le informazioni certe trapelate sullo show e ciò ha portato fan e organi di stampa ad avanzare alcune teorie. Alcune accettabili, altre decisamente meno.

Quella più plausibile è strettamente legata al crossover degli albi Marvel noto come House of M e che vede principale protagonista proprio la nostra Scarlet Witch. Quest'ultima, sconvolta per la morte dei figli Thomas e William Maximoff, plasma la realtà a proprio piacimento. Per maggiori dettagli, vi invitiamo a dare uno sguardo al nostro approfondimento.

Che WandaVision serva proprio a porre le basi per il nuovo filone narrativo del Marvel Cinematic Universe?

Il possibile legame con Doctor Strange

WandaVision e Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia (entrambi parte della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe) potrebbero/dovrebbero essere connessi. In attesa di saperne di più, alcuni fan hanno ipotizzato che quella della serie Disney+ sia una realtà creata interamente da Scarlet Witch, dopo una sorta di esaurimento nervoso per via della morte di Visione. Teoria assolutamente verosimile, visti gli sconfinati poteri della mutante.

Ebbene, secondo un rumor lanciato dall'insider Charles Murphy, la minaccia in WandaVision potrebbe portare il nome di Incubo, il signore della dimensione dei sogni in grado di penetrare le menti altrui. Il villain potrebbe approfittare dell'instabilità del personaggio interpretato da Elizabeth Olsen per i suoi sinistri scopi.

Ciò ci porta dritti al secondo cinecomic sullo Stregone Supremo di casa Marvel. Secondo insistenti voci di corridoio - basate sulle parole di Scott Derrickson ora non più alla regia del film -, Incubo dovrebbe essere anche il villain di Doctor Strange in the Multiverse of Madness. Sarà davvero così?

La prima stagione di WandaVision prenderà il via su Disney+ il 15 gennaio 2021. Cosa vi aspettate dalla serie TV? Quale credete sia la verità che si cela sotto l'evidente velo di illusioni?

Leggi anche

      Cerca