Black Panther II: Marvel non userà la CGI per Chadwick Boseman

Marvel Studios T'Challa sul trono nel poster di Black Panther

La morte di Chadwick Boseman è ancora vivida nel cuore dei fan di Black Panther, tanto che Marvel Studios non userà una versione digitale dell'attore per il secondo capitolo del franchise.

Il 28 agosto 2020 è venuto a mancare Chadwick Boseman, morto a soli 43 anni per un cancro al colon. L'attore soffriva di questa malattia da quattro anni, un macigno che non ha impedito alla star di realizzare Black Panther, film del 2018 diretto e co-scritto da Ryan Coogler (di cui Boseman è stato protagonista).

Marvel Studios, dopo la scomparsa del compianto Chadwick, ha dovuto rivedere obbligatoriamente i piani circa Black Panther II, il sequel delle avventure di T'Challa, che a quanto pare dovrà fare a meno del suo eroe principale. Nonostante non siano ancora chiari i piani su chi erediterà il manto della "Pantera Nera", sembra in ogni caso ufficiale che Chadwick Boseman non apparirà in versione digitale nel nuovo film.

A confermarlo i vertici di Marvel Studios, in particolare la produttrice esecutiva Victoria Alonso ai microfoni del magazine argentino Clarín:

No. C’è un solo Chadwick e non è più con noi. Il nostro re, purtroppo, è morto nella vita reale, non solo nella finzione, e ci stiamo prendendo un po’ di tempo per vedere in che modo tornare a raccontare la storia e cosa faremo per onorare questo capitolo dopo ciò che ci è accaduto, così inaspettato e doloroso.

La Alonso ha poi speso due parole circa il lascito di Boseman, sia a livello umano che dal punto di vista professionale:

Chadwick non è stato solo un essere umano meraviglioso in tutti e cinque gli anni in cui abbiamo collaborato assieme. Ciò che ha fatto con il suo personaggio ha portato ancora più in alto la nostra compagnia, lasciando un segno indelebile nella storia.

Durante lo scorso mese di ottobre, l'attrice Letitia Wright - che nel primo capitolo della saga di Black Panther ha vestito i panni di Shuri, coraggiosa principessa del Wakanda e sorella di T'Challa - ha dichiarato che per lei è troppo presto per parlare del futuro del franchise, così come è improbabile che possa essere proprio il suo personaggio a vestire i panni del "nuovo" Black Panther.

Nei fumetti originali Marvel Comics è infatti Shuri a diventare detentrice del manto di Pantera Nera, ottenuto per diritto dinastico. Non è chiaro al momento se Kevin Feige e soci terranno in considerazione questo "passaggio di consegne", il quale resta in ogni caso una possibilità più che concreta.

Le riprese di Black Panther 2 dovrebbero prendere il via nel corso del 2021, con un'uscita al momento fissata genericamente al 2022. Non è chiaro se lo stravolgimento dei piani della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe - il cui avvio è stato posticipato per via dell'emergenza sanitaria mondiale - cambierà i piani anche per quanto riguarda il nuovo film diretto da Ryan Coogler.

Via: Deadline

Leggi anche

      Cerca