The Witcher: la showrunner commenta la disabilità di Geralt e gli errori della serie in merito

Netflix Henry Cavill con un cavallo in The Witcher

Su Twitter, la sceneggiatrice di The Witcher, Lauren Schmidt Hissrich, ha puntualizzato che la disabilità di Geralt di Rivia, presente nei romanzi di Andrzej Sapkowski, sarà affrontata nella serie fantasy di Netflix che vede protagonista Henry Cavill.

Piovono critiche su The Witcher per non aver ancora affrontato la disabilità di Geralt di Rivia (Henry Cavill).

Creata da Lauren Schmidt Hissrich, la serie trae ispirazione dalla Saga di Geralt di Rivia di Andrzej Sapkowski, una serie di romanzi che raccontano la storia di Geralt di Rivia. L’incredibile successo ottenuto ha condotto alla nascita di videogiochi, fumetti e altre opere.

NetflixHenry Cavill nella locandina di The Witcher
Il poster di The Witcher

Come riporta Independent, è proprio la showrunner Lauren Schmidt Hissrich a commentare le critiche sulla serie fantasy di Netflix, relative al mancato approfondimento di un aspetto così importante del personaggio di Geralt: la sceneggiatrice si è detta “entusiasta di approfondire” la disabilità di quest’ultimo nelle stagioni future.

Nei libri, Geralt è vittima di un infortunio che gli causa numerose fratture, da cui non riesce mai a riprendersi completamente: il personaggio continua, infatti, a soffrire di dolori cronici che gli rendono difficile portare a termine quelli che per lui erano semplici compiti, come andare a cavallo.

L’argomento è stato sollevato su Twitter, dove un fan ha ricordato che nei romanzi Geralt soffre terribilmente per i forti dolori alle braccia e alle gambe. La sceneggiatrice ha, dunque, così risposto:

Non ho smesso di pensare a questa conversazione. Ho letto i libri una dozzina di volte, questi passaggi in particolare e ho pensato: ‘Geralt ha un po' di dolore, passiamo alla prossima cosa.’ Mi sono sbagliata. Sono entusiasta di approfondire questo argomento, per aggiungere questo ulteriore livello al nostro eroe.

La disabilità non è qualcosa che si vede spesso nelle serie o nei romanzi fantasy, per cui esplorare anche questo aspetto di Geralt donerebbe sicuramente un nuovo significato al personaggio: eroe e potente cacciatore di mostri, nonostante le enormi difficoltà che vive quotidianamente.

Non si sa se avremo modo di scoprire di più sulla disabilità del protagonista già a partire dalla seconda stagione di The Witcher, ma Lauren Schmidt Hissrich ha assicurato che è un aspetto che non verrà ignorato come avvenuto invece nei videogiochi di CD Projekt RED.

NetflixPrimo piano di Henry Cavill
Geralt di Rivia, il protagonista di The Witcher

La storia di The Witcher ci racconta di un mondo magico in cui umani, elfi e altre creature devono fare i conti con dei mostri che li minacciano continuamente. Questo è il motivo per cui sono stati creati dei cacciatori di mostri, dei guerrieri magici, i Witcher e Geralt di Rivia (Henry Cavill) è uno di loro.

In The Witcher 2, ritroveremo Geralt convinto che la maga Yennefer di Vengerberg (Anya Chalotra) abbia perso la vita durante la battaglia di Sodden. Lo Witcher condurrà, quindi, la Principessa Ciri (Freya Allen) nella sua casa d’infanzia, per proteggerla dalle minacce esterne e dal misterioso potere che possiede…

The Witcher di Andrzej Sapkowski Nord The Witcher di Andrzej Sapkowski
The Witcher di Andrzej Sapkowski
Nord

The Witcher di Andrzej Sapkowski

14,15 €

La prima stagione di The Witcher è disponibile in streaming, su Netflix, dal 20 dicembre 2019. L’uscita della stagione 2 di The Witcher è prevista per la fine del 2021 ed è attualmente in lavorazione, sebbene ci siano stati degli stop alle riprese causati dalla pandemia di COVID-19.

Leggi anche

      Cerca