La trasformazione di Gillian Anderson per The Crown

Netflix Margaret Thatcher in primo piano parla ai reporter

Gillian Anderson ha interpretato la prima donna primo ministro del Regno Unito, Margaret Thatcher, nella quarta stagione di The Crown e calarsi nelle vesti della Lady di Ferro non è stato un compito facile.

The Crown ha fatto spazio a due grandi donne in questa quarta stagione: una è Lady Diana, interpretata da una magnifica Emma Corrin, mentre la seconda è Margaret Thatcher, la Lady di Ferro interpretata da Gillian Anderson, un volto che i fedelissimi di Netflix avranno prontamente riconosciuto (come dimenticare la mamma di Otis in Sex Education?) così come chi è cresciuto a pane e X-Files avrà riconosciuto Dana Scully.

La quarta stagione di The Crown è arrivata sulla piattaforma streaming lo scorso 15 novembre dedicando un'intera stagione al rapporto controverso tra la regina Elisabetta e la Lady di Ferro. La storia narrata parte dalla fine degli anni '80 per arrivare all'inizio degli anni '90, racchiudendo gli 11 anni di carriera in qualità di primo ministro per la Thatcher, la prima donna a ricoprire una tale carica e forse anche la prima a remare così apertamente contro la posizione della regina. E, mentre a palazzo non sono tanto d'accordo sul modo in cui è stata realizzata questa quarta stagione, ci soffermeremo invece su come l'attrice sia riuscita ad interpretare un personaggio tanto amato e odiato come Margaret Thatcher.

L'estetica

La trasformazione in Margaret Thatcher per Gillian Anderson non è stata certamente facile, poiché ha previsto mesi e mesi di studio da parte dell'attrice. La Anderson infatti ha spiegato a Entertainment Weekly:

Ho iniziato con la sua infanzia, leggendo dei suoi genitori, della sorella, della scuola nel Lincolnshire, di quando lavorava nel negozio di famiglia. Ho letto biografie, quella di Charles Moore e la sua autobiografia, ho visto video, ho messo le mani su tutto. Poi, di mio, ho dovuto lavorare sulla voce e il movimento, ho collaborato con vocal coach, con squadre di trucco, acconciatura, costumi.

Un grande lavoro anche di estetica: lo notiamo dai capelli e dal volto (sicuramente più invecchiato, poiché l'attrice ha 52 anni), ma anche nella camminata, nella postura, nel tono della voce e anche nella pronuncia delle parole. La parte più complicata? Sicuramente i capelli a detta dell'attrice.

C'è voluto del tempo per renderli al meglio. Avevamo due parrucche, una per la prima metà e una leggermente diversa per la seconda, che credo avesse anche un po' di rosso.

NetflixMargaret Thatcher che cammina
Gli abiti, i capelli, la camminata, la postura, la mimica facciale

La Anderson ha spiegato che la troupe aveva anche ipotizzato di farle usare una dentatura finta (poiché i denti della Thatcher erano molto diversi dai suoi), ma alla fine hanno preferito farne a meno. L'accessorio più fastidioso sul set? A detta dell'attrice: "Sicuramente le calze, le più scomode che abbia mai indossato in vita mia".

Le idee politiche

Ma, oltre al valore estetico, la Thatcher è stata una donna di politica, protagonista di eventi importanti a livello mondiale, come la Guerra delle Falkland, il conflitto che ha visto il Regno Unito contrastare l'Argentina nel 1982. Le sue decisioni politiche non hanno messo d'accordo proprio tutti e la Anderson, intervistata da Harper'sBazaar, ha spiegato la sua idea a riguardo.

La Thatcher ha costruito il suo mondo, ha lavorato molto duramente per arrivare fin lì. Che tu fossi un suo sostenitore o no, non puoi negare che si è fatta da sola. Aveva un cervello straordinario. Darei qualsiasi cosa per avere quella mente. Potresti chiederle qualsiasi cosa e lei avrebbe sempre una risposta pronta. 

NetflixLa Thatcher che cammina
La Lady di Ferro

Per interpretare questo personaggio, l'attrice ha dovuto mettere da parte le sue opinioni politiche. 

Dovevo arrivare a un punto in cui le mie opinioni sulla sua politica e le sue azioni non contavano niente. Dovevo concentrarmi su di lei come essere umano, come politico e come madre.

Il rapporto con la regina

Riguardo invece il rapporto con la regina Elisabetta, la Anderson ha spiegato un dettaglio interessante a Vanity Fair che non è passato inosservato agli occhi dei telespettatori: avete presente quando la Thatcher va dalla Regina a palazzo per i tipici incontri regina-primo ministro? Avete notato il modo in cui la Lady di Ferro siede? La Anderson ce ne parla:

Pare che la regina fosse sempre un po' confusa sul motivo per cui la Thatcher si sedeva così in avanti, sul bordo della sedia. Anche la sua riverenza, sempre così profonda. Pare che nessuno abbia mai fatto una riverenza così profonda come la Thatcher. 

NetflixPrimo piano di Margaret Thatcher
Margaret Thatcher

Dalla finzione alla vita reale (dell'attrice)

La Anderson nella vita reale ha una relazione con lo showrunner di The Crown, Peter Morgan, ma ha assicurato che la loro vicinanza al di fuori del set non ha inciso affatto sul suo lavoro.

Per la nostra sanità mentale, e per il beneficio della nostra relazione, avevamo dei limiti ben precisi. Così come io non avevo intenzione di commentare la sceneggiatura, lui non aveva il permesso di commentare la performance.

Cosa ne pensate del personaggio interpretato da Gillian Anderson? Credete che sia verosimile?

Leggi anche

      Cerca