Match made in Hell: la pubblicità con Ryan Reynolds è un film che vorremmo vedere davvero

Ideato e interpretato da Ryan Reynolds, con la colonna sonora di Taylor Swift, Match Made in Hell è lo spot dell'anno. Funziona tutto, e talmente bene, che potrebbe diventare un prodotto seriale. E i numeri monstre lo confermano.

Youtube (Ryan Reynolds) Satana e il 2020 in un appuntamento insieme nello spot di Ryan Reynolds Mathc Made in Hell

Ryan Reynolds sa come farsi voler bene. Ci aveva già conquistato dando faccia e pettorali a Deadpool, l’eroe più sfrontato che abbia mai messo una calzamaglia. Avevamo confermato tutto il nostro amore davanti ai suoi screzi social con la moglie Blake Lively (ex star di Gossip Girl). Adesso, che Reynolds ha messo insieme viralità social e humor nero non chiediamo nient’altro che diventare i suoi migliori amici, fare uno zaino e partire con lui per un weekend da qualche parte nel mondo. Lo sappiamo: non si può. E il tema dello spot pubblicitario più bello di questi ultimi dodici mesi è proprio questo: il terribile 2020 e le sue privazioni.

Lo spot con Ryan Reynolds e la musica di Taylor Swift

Nello spot Match Made in Hell vediamo Reynolds interpretare un Satana annoiato che cerca compagnia usando un’app di incontri. Ci si poteva fermare qua ed era tutto già abbastanza epico, ma la ragazza che il diavolo incontra si chiama 2020 e un fulmine, dopo le presentazioni, non lascia scampo a dubbi: è l’incarnazione dell’anno più terribile del secolo. Satana e il 2020 fanno pic nic in stadi vuoti, si allenano in palestre deserte, provano persino ad entrare in chiesa. E tutto mentre in sottofondo risuona Love Story di Taylor Swift. E così, per la sua campagna pubblicitaria, Match.com si ritrova non solo uno degli attori più amati di Hollywood ma anche la cantate dei record del 2020 che, su Twitter, condivide lo spot.

Perché potrebbe essere una serie TV

Il concept funziona talmente bene, i personaggi sono talmente ben caratterizzati (nonostante li vediamo per solo un minuto e mezzo) e le dinamiche sono talmente fluide che Match Made in Hell potrebbe serenamente diventare un film o un prodotto seriale: è la comedy che vorremmo vedere e ci accontenteremo persino di un formato short per il web. Una ipotesi che sembra tutt’altro che remota se consideriamo che è già uscito, a strettissimo giro, un secondo contenuto che – con un approccio mockumentary alla Modern Family – ci mostra Satana e il 2020 che si raccontano nelle loro affinità, parlando di Shakespeare e di passioni comuni.

Vogliamo di più. Ne vogliamo ancora. E i numeri (con il video che viaggia sulle 10milioni di visualizzazioni in poco più di 24 ore) ci danno ragione.

Leggi anche

      Cerca