The Unlikely Murderer: l'assassinio di Olof Palme diventa una miniserie per Netflix

L'omicidio di Olof Palme nel 1986 ha scosso profondamente l'opinione pubblica ed è stato seguito da un'indagine piena di colpi scena. Netflix racconterà la vicenda nella miniserie The Unlikely Murderer, che punta i riflettori sul presunto assassino.

Holger.Ellgaard/CC BY-SA 3.0 Olof Palme a Stoccolma

La storia si conferma grande protagonista delle produzioni Netflix. Dopo il documentario Stanza 2806, sullo scandalo sessuale che ha coinvolto il direttore del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn, la compagnia di Reed Hastings ha annunciato una nuova miniserie che racconterà l'assassinio di Olof Palme, morto l'1 marzo 1986 in seguito alle ferite riportate nell'attentato subito il 28 febbraio, mentre tornava a casa dal cinema insieme alla moglie Lisbeth.

Come riporta Deadline, The Unlikely Murderer sarà composta da 5 episodi e porterà sullo schermo la vicenda di Stig Engström, l'uomo che dopo una lunga indagine e molte false piste è stato riconosciuto come il presunto omicida dell'ex Primo Ministro svedese.

La miniserie proporrà una ricostruzione dei fatti "parzialmente romanzata", a partire dal libro con lo stesso titolo pubblicato nel 2018 dal giornalista Thomas Pettersson, tra i primi a sostenere che l'uomo potesse essere coinvolto nella morte di Olof Palme, insieme allo scrittore Lars Larsson, che aveva lanciato la teoria nella sua opera del 2016 Nationens Fiende (Enemy of the State).

A portare sullo schermo Stig Engström sarà Robert Gustafsson. L'attore classe 1964 è un volto molto noto dello spettacolo svedese (soprattutto per ruoli comici e leggeri) e ha anche preso parte ad alcune produzioni internazionali, come Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve (basato sull'omonimo romanzo dello scrittore Jonas Jonasson) e il suo sequel, L'uomo di 101 anni che non pagò il conto e scomparve. Il cast sarà completato da Eva Melander, Mikael Persbrandt, Peter Andersson, Joel Spira, Emil Almén, Shanti Roney, Torkel Petterson, Henrik Norlén, Lia Boysen, Magnus Krepper, Björn Bengtsson, Peter Viitanen, and Cilla Thorell.

The Unlikely Murderer è una produzione della compagnia svedese FLX (che ha già collaborato con Netflix nelle serie Quicksand e Love & Anarchy) ed è basata su una sceneggiatura di Wilhelm Behrman e Niklas Rockström. La squadra è completata da Charlotte Brändström e Simon Kaijser nel ruolo di registi.

L'omicidio di Olof Palme ha scosso profondamente la società e il mondo politico della Svezia (e non solo) ed è stato a lungo un vero e proprio caso irrisolto, in cui si sono intrecciate molteplici teorie e piste, comprese alcune che sostenevano il coinvolgimento della CIA, del KGB e della P2.

La parola fine è arrivata solo 24 anni dopo, a giugno del 2020, quando la procura di Stoccolma ha identificato come probabile assassino dell'ex Primo Ministro Stig Engström, un grafico che lavorava in una società assicurativa di nome Skandia. L'uomo è subito entrato nelle indagini sull'assassinio di Palme come testimone, ma non è mai stato indagato, anche se ha cambiato più volte la sua versione dei fatti su quella tragica sera.

L'ipotesi che Engström non fosse solo un testimone, ma il responsabile dell'attentato all'ex Primo Ministro ha iniziato a prendere piede nel 2016, con la ricostruzione proposta nel libro Nationens Fiende da Lars Larsson, che ha ribattezzato il presunto assassino "Skandiamannen" ("uomo della Skandia"). La teoria dello scrittore è stata consolidata dalle ricerche raccolte da Thomas Pettersson in un reportage per la rivista svedese Filter. E alla fine, diverse prove hanno dimostrato che era corretta. 

Tuttavia, il suicidio di Stig Engström nel 2000 ha impedito di poter formulare un'accusa e il caso è stato archiviato.

Robert Gustafsson ha commentato il proprio coinvolgimento in The Unlikely Murderer dicendo che per lui ha un significato che va oltre la recitazione:

Interpretare Stig Engström è una sfida entusiasmante e una grande responsabilità. Ma in un certo senso, è anche una forma di terapia. La sera dell'omicidio mi trovavo nello stesso cinema di Olof Palme e per me, e non solo, il caso è diventato una sorta di bubbone che non guariva mai. La teoria su Engström è la più logica e quella che l'ultimo gruppo di indagine sull'assassinio ha giudicato corretta. Oltre a essere quella in cui credo anche io.

La direttrice dei contenuti originali per i paesi nordici di Netflix, Tesha Crawford, ha fatto eco alle parole dell'attore sottolineando il grande impatto del caso sull'opinione pubblica:

Questa indagine avvincente e sfidante ha affascinanto le persone in Svezia e in tutto il mondo per oltre 34 anni. Per tale ragione, siamo assolutamente entusiasti di portare sullo schermo il libro di Thomas Pettersson. 

Per il momento, per The Unlikely Murderer non è ancora stata indicata una data di uscita. Ma la sensazione è che nuovi aggiornamenti non tarderanno ad arrivare. Restate sintonizzati per non perdere nessuna novità.

Photo cover credits: Olof Palme by Holger.Ellgaard is licensed under CC BY-SA 3.0

Photo text credits: "File:Robert Gustafsson in 2015.jpg" by Frankie Fouganthin is licensed under CC BY-SA 4.0

Leggi anche

      Cerca