The Rookie: come si conclude la seconda stagione del poliziesco con Nathan Fillion

Che strada prenderanno la vita e la carriera di John Nolan dopo il tradimento di un insospettabile? Ecco cosa è successo nello sconvolgente finale della seconda stagione di The Rookie.

ABC Poster promozionale con i protagonisti di The Rookie

Tra crimini all'ordine del giorno nella soleggiata Los Angeles, inseguimenti a sirene spiegate, rapimenti, problemi personali e scoperte da far vacillare ogni certezza, si è conclusa la seconda stagione del poliziesco con Nathan Fillion targato ABC Studios. L'ultimo episodio - di 20, come la prima stagione - è stato trasmesso in Italia su Rai 2 solo il 27 novembre 2020, in ritardo rispetto a quanto inizialmente previsto a causa della pandemia di COVID-19 che ha imposto (tra le altre cose) la chiusura delle sale di doppiaggio.

Nel corso nel secondo ciclo di episodi gli sceneggiatori hanno disseminato diversi indizi (alcuni nemmeno tanti velati) per trasportare i telespettatori verso un finale davvero scoppiettante e con colpi di scena inaspettati. Alcune domande trovano finalmente risposta, per altre invece si dovrà attendere la già annunciata terza stagione.

Ma cosa è successo nel ventesimo appuntamento (il quarantesimo di The Rookie) intitolato 'La resa dei conti'? Quale futuro attende John Nolan?

La resa dei conti

Per inquadrare al meglio il season finale della seconda stagione di The Rookie è obbligatorio fare qualche passo indietro.

Ne 'Il lato oscuro' (decimo episodio) a Nolan e i suoi colleghi viene assegnato l'incarico di scortare una pericolosa serial killer lì dove ha sepolto le sue vittime. Tra uno scavo e l'altro, vengono fuori ulteriori cadaveri ma - soprattutto - viene rapita l'agente Chen. Ma questa è un'altra storia, che, per quanto importante per la poliziotta interpretata da Melissa O'Neil, non ha influenza sugli eventi de 'La resa dei conti'.

Condotta nuovamente dietro le sbarre, la subdola manipolatrice - particolarmente attratta dalla piscologia Nolan-iana - rivela al protagonista che il detective che ha firmato la sua cattura nasconde più di un segreto. In molti avranno riconosciuto l'attrice che presta il volto a Rosalind Dyer. Si tratta infatti di Annie Wersching, che ha già 'incontrato' Nathan Fillion sul set di Castle nei panni della folle dottoressa Kelly Nieman.

ABCPrimo piano di Rosalind Dyer, personaggio di The Rookie
Rosalind Dyer (Annie Wersching)

Il detective di cui parla la Dyer è Nick Armstrong (Harold Perrineau), punto di riferimento per Nolan e per l'intero dipartimento. Nell'episodio 19, 'La talpa', si viene a scoprire che tra gli agenti di polizia vi è - appunto - una talpa che collabora con pericolosi esponenti della malavita della città californiana. Le indagini vanno però in una direzione sbagliata e quando l'agente Erin Cole (Hannah Kasulka) viene raggiunta da un proiettile, perché considerata l'informatrice, sembra possa finalmente tornare la quiete nonostante la morte di un altro giovane poliziotto. Qualcosa però non torna.

L'agente Cole, dopo un lungo inseguimento, è stata colpita mortalmente da Nick Armstrong, che avrebbe potuto in realtà semplicemente ferirla. Inoltre, la presunta unica talpa del dipartimento, poco prima del colpo, rivela a Nolan il nome di colui che agisce alle spalle dei suoi colleghi. Indovinate un po'? Sì, proprio Nick Armstrong.

ABCIl detective Nick Armstrong di The Rookie
Nick Armstrong (Harold Perrineau)

Nolan si rende dunque conto che la Dyer ha ragione, Nick Armstrong - considerato un amico leale e pronto a tutto pur di proteggere la sua città -  è un doppiogiochista, un traditore, un debole che non ha saputo ribellarsi ai meccanismi di una famiglia criminale. John ha ormai scoperto tutto (ma non ha prove) e Nick ha solo una possibilità per salvare il suo nome, la sua immagine: incastrare chi è sulle sue tracce.

La resa dei conti che dà il titolo al ventesimo ed ultimo episodio della seconda stagione si svolge a casa del detective, il quale rivela a Nolan di essersi trovato con le mani legate, di esser stato costretto a collaborare con la famiglia Derian. L'agente però non se la beve e vorrebbe che Armstrong confessasse tutto alla polizia. La richiesta però non viene accolta, anzi è la scintilla che fa scatenare uno scontro a fuoco. Armstrong sembra ormai con le spalle al muro, ma - rivelandosi spietatamente astuto - spiazza Nolan svelando di aver nascosto a casa sua prove che, insieme alla (falsa) testimonianza di Serj Derian, lo faranno passare per la vera talpa del distretto.

L'episodio si conclude con Nolan a casa sua, impietrito davanti a ciò che Armstrong ha nascosto nelle pareti del suo appartamento. Nel frattempo, la polizia è quasi alla porta.

ABCNathan Fillion è John Nolan nel finale della seconda stagione di The Rookie
John Nolan (Nathan Fillion)

La carriera di John Nolan è appesa ad un filo.

The Rookie, la terza stagione a gennaio 2021

Scopriremo il destino di John Nolan nel 2021, negli Stati Uniti d'America il primo episodio della terza stagione andrà in onda il 3 gennaio. Salvo stravolgimenti, Nathan Fillion e soci in Italia torneranno su Rai 2 (e RaiPlay), ma bisogna ancora pazientare per avere una data da segnare sul calendario.

Dal trailer rilasciato da ABC Studios apprendiamo che Nolan non opporrà resistenza all'arresto e, come prevedibile, farà di tutto per far sì che la verità venga fuori:

Non posso cancellare gli errori che ho commesso, ma posso dare il mio aiuto per sistemare le cose. Costi quel che costi.

Per il terzo ciclo di episodi (saranno ancora 20?) tornerà tutto il cast principale e non mancheranno di certo le guest star (Katy Perry, Ryan Seacrest, Mark Cuban, Luke Bryan, Lionel Richie, Jon Hueartas e Robert Woods per citarne alcune già apparse nello show).

  • Nathan Fillion: John Nolan
  • Alyssa Diaz: Angela Lopez
  • Richard T. Jones: Wade Gray
  • Titus Mankin Jr.: Jackson West
  • Melissa O'Neil: Lucy Chen
  • Eric Winter: Tim Bradford
  • Mekia Cox: Nyla Harper

Cosa ne pensate della seconda stagione di The Rookie? E cosa vi aspettate dalla terza?

Leggi anche

      Cerca