L'alligatore, nella prima stagione della serie Rai c'è un cameo dello scrittore Massimo Carlotto

Massimo Carlotto, l'autore dei romanzi da cui è tratta la serie Rai L'Alligatore, compare nella prima stagione, in un piccolo, divertente cameo. L'avete riconosciuto?

Rai Massimo Carlotto in L'Alligatore

Sorpresa: c'è un piccolo easter egg dedicato ai lettori della saga dell'Alligatore nella serie Rai tratta dai romanzi noir di Massimo Carlotto. È l'autore stesso a interpretare una particina nel quinto episodio della prima stagione della fiction che porta su schermo il suo personaggio più famoso: Marco Buratti, detto L'Alligatore. L'ex detenuto divenuto investigatore senza licenza è sbarcato su Rai2 con una prima stagione di 8 episodi girata a Padova e dintorni, dove è ambientata gran parte della saga letteraria di Carlotto, composta da una decina di romanzi dedicati

Quale sorpresa dunque per chi conosce la fisionomia di Carlotto vederlo spuntare nel quinto episodio della prima stagione e per giunta in un cameo tutt'altro che defilato. Lo scrittore infatti pronuncia qualche battuta e interagisce con Matteo Martari e Thomas Trabucchi, gli interpreti dell'Alligatore e dell'amico e spalla Beniamino Rossini. I tre sono protagonisti di un divertente siparietto.

Per scoprire la scena in questione, vi basta continuare a leggere, ma attenzione agli spoiler! Se invece volete una guida spoiler free alla serie, potete leggere l'approfondimento dedicato.

Il cameo di Massimo Carlotto in L'Alligatore

Lo scrittore di noir appare nel quinto episodio della serie, ovvero nella seconda parte del caso intitolato Il maestro di nodi (tratto dall'omonimo romanzo edito da Edizioni e/o). L'Alligatore e Beniamino stanno indagando su richiesta di un cliente nel mondo del sadomasochismo e in quello degli snuff movie, alla ricerca di una donna scomparsa. Il marito la sta cercando e come unico indizio ha un nodo a forma di fiore, un intreccio di corde che solo un maestro nell'arte del bondage può realizzare con tanta perizia. 

Per scoprire cosa sia stato della donna Marco e Beniamino cominciano a investigare dalla camera d'albergo dove è avvenuto il rapimento. Il crimine non è ancora stato denunciato alla polizia dal marito per i motivi "particolari" per cui la coppia si trovava nel motel: la donna infatti era solita prestarsi a pratiche sadomasochiste con altre persone e il marito le faceva da manager.

L'Alligatore risale il vialetto del motel con la sua macchina sgangherata e si ferma davanti al gabbiotto del custode. Qui fa capolino dal vetro proprio Massimo Carlotto, nei panni di un portiere annoiato e non troppo ligio al dovere. L'intento dell'Alligatore è quello di ottenere da lui qualche informazione. 

RaiMassimo Carlotto nel cameo di L'alligatore
Massimo Carlotto interpreta un portiere facilmente corruttibile

L'alligatore gli allunga una banconota da 100 euro per scoprire in quale stanza d'albergo si sia consumato il fatto Nonostante il portiere avesse protestato di non poter rivelare informazioni sugli ospiti dell'albergo, la mossa dell'Alligatore lo rende più loquace di quanto previsto. L'uomo dà ai due il nome che cercano e assicura di poter mostrare loro la copia della carta d'identità di chi ha prenotato la camera.

Alla richiesta di poter visitare la stanza in questione, Carlotto replica che non è possibile, ma con un altra banconota dello stesso taglio prontamente allungata da Matteo (tra le proteste di Beniamino) i due ottengono anche la chiave della suddetta e la possibilità di visitarla, dopo aver visionato il registro delle presenze. 

  • Massimo Carlotto, scrittore di noir e "papà" dell'Alligatore, compare nel quinto episodio della prima stagione, intitolato Il maestro di nodi - seconda parte. 

    Interpreta un portiere di motel a cui L'Alligatore e Beniamino chiedono informazioni.

  • Sì, Massimo Carlotto appare nel quinto episodio della prima stagione della serie, nei panni di un portiere di motel interrogato dall'Alligatore a caccia di informazioni per un caso. 

Leggi anche

      Cerca