Aquaman: cosa succede nella scena dopo i titoli di coda del film?

La scena post-credits del film sull'eroe acquatico DC Comics serve principalmente a porre le basi per la prossima avventura del personaggio.

Warner Bros./DC Entertainment Jason Momoa in Aquaman

Aquaman è arrivato nelle sale con un compito molto preciso: salvare l'universo cinematografico DC Comics. Non parliamo del fatto che l'eroe protagonista ha dovuto difendere il suo pianeta, ma della missione che aveva il film stesso nei confronti del suo franchise. Dopo il flop di Justice League (che seguiva altri risultati poco esaltanti) l'intero progetto sembrava decisamente a rischio. Fortunatamente per Warner Bros. però il film sull'Atlantideo ha fatto il suo dovere, ottenendo un discreto apprezzamento dalla critica e raccogliendo più di un miliardo di dollari al box office mondiale. Risultati positivi, che non solo hanno aperto le porte al futuro del DC Universe al cinema, ma hanno confermato un sequel per il personaggio di Jason Momoa.

È proprio a presentare questa nuova avventura che serve la scena post-credits di Aquaman. Nella più classica delle tradizioni del mondo dei cinecomics, la pellicola sfrutta la sequenza durante i titoli di coda per porre le basi del suo seguito. Vediamo infatti l'incontro tra i due avversari che l'eroe plausibilmente dovrà affrontare in futuro che uniscono le forze contro il nemico comune. Ma entriamo più nei dettagli.

Cosa succede nella scena post-credits di Aquaman?

Warner Bros./DC EntertainmentBlack Manta Aquaman

Tutto si apre con David Kane alias Black Manta, villain secondario del film. Dopo il suo scontro con Aquaman in Sicilia, si erano perse le tracce di questo personaggio, apparentemente morto in seguito a una caduta in mare. Tuttavia lo ritroviamo alla deriva, ferito e con il caratteristico casco spezzato, ma ancora vivo. Una nave lo ritrova e lo porta in salvo. A bordo di essa, un volto che era già comparso brevemente nel film: si tratta del dottor Stephen Shin, già comparso in una scena precedente della pellicola. È uno studioso ossessionato dalla ricerca di Aquaman e in particolare del mito di Atlantide, su cui ha anche scritto il libro "Atlanteans Among Us: A Secret History".

Ritroviamo i due in quello che sembra essere il laboratorio di Shin, dove Black Manta si sta riprendendo dalle ferite, mentre lo scienziato cerca di studiare il suo casco. Riconoscendolo come tecnologia atlantidea, Shin chiede al villain di aiutarlo a raggiungere la leggendaria civiltà. Manta concorda, ma chiede in cambio di avere informazioni per trovare Aquaman. Dopo questa affermazione, lancia il coltello della sua famiglia, regalatogli dal padre poco prima della morte (causata in parte dall'eroe) contro un ritaglio di giornale che parla proprio del protagonista del film.

Il messaggio di questa scena è quindi chiaro: nel sequel di Aquaman (attualmente previsto per il 2022) vedremo questi due personaggi unire le forze contro l'Atlantideo.

Stephen Shin, chi è esattamente?

Warner Bros./DC EntertainmentRandall Park nei panni di Stephen Shin in Aquaman

Se di Black Manta sappiamo molto, non ci sono molte informazioni sul suo nuovo alleato dal film. La sua apparizione nella scena post-credits è anticipata da un'altra sequenza, in cui lo vediamo in televisione spiegare le sue teorie sull'esistenza di Atlantide. Qualche informazione in più la possiamo ricavare dai fumetti, in cui compare dal 2011 anno in cui è stato creato da Geoff Johns e Ivan Reis

Nella versione cartacea, lo scienziato è un vecchio amico di Arthur e di suo padre Thomas Curry. Non solo, ma è stato lui ad addestrare Aquaman nell'uso delle sue capacità. Tuttavia, esattamente come nella pellicola, è ossessionato dal mito di Atlantide e, per questo motivo, ha dei grossi contrasti con l'eroe, arrivando a cercare di ucciderlo. Resta comunque il principale esperto terrestre del mondo atlantideo.

È probabile che la versione cinematografica non si discosti troppo da quella vista nei fumetti, al netto di una differenza rilevante. Lo Stephen Shin cinematografico non sembra infatti conoscere personalmente Aquaman, né essersi occupato del suo addestramento (affidato a Nuidis Vulko nel film). Sarà interessante scoprire come riuscirà a mettere i bastoni tra le ruote all'eroe nella sua prossima avventura.

Un Easter Egg romantico?

Warner Bros./DC Entertainmentscena post-credits Aquaman

Nella scena post-credits di Aquaman si trova anche un simpatico easter egg, che si ricolelga all'universo DC Comics più ampio. Tra i ritagli di giornale appesi nello studio si Shin relativi ai vari avvistamenti dell'eroe si trova anche un trafiletto dedicato ai gossip su di lui e una sua "collega". L'articolo infatti riporta la smentita di Wonder Woman in merito a una sua possibile relazione con l'Atlantideo, accompagnata da una didascalia che con un gioco di parole afferma: "Non è semplicemente un altro pesce nel mare".

Per quanto si tratti con tutta probabilità solo di una simpatica citazione all'Amazzone, è interessante notare come i due effettivamente abbiano avuto una storia nelle avventure DC Comics. È celebre in particolare il caso di Flashpoint, dove la crisi del loro rapporto porterà addirittura a una guerra di scala mondiale tra Atlantide e Themyscira.

E tu, cosa ne pensi di Aquaman? Cosa ti aspetti dalla sua prossima avventura cinematografica?

Leggi anche

      Cerca