Il silenzio dell'acqua 2: il finale della fiction

Colpi di scena, drammi familiari e risvolti inaspettati: ecco come finisce Il silenzio dell'acqua 2, seconda stagione della serie con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti.

Velafilm/Garbo Produzioni Una scena de Il silenzio dell'acqua 2

La seconda stagione de Il silenzio dell'acqua ha congedato il pubblico di Canale 5 con un finale adrenalinico, ricco di colpi di scena. La fiction con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, il cui finale è andato in onda mercoledì 16 dicembre, non ha deluso le aspettative e, proprio come avvenuto per la prima stagione, negli ultimi episodi ha dato il meglio di sé.

Prima di scoprire come finisce Il silenzio dell'acqua 2, facciamo un passo indietro. La nuova stagione, ambientata come la precedente nel borgo immaginario di Castel Marciano, ha visto i protagonisti Luisa (Ambra Angiolini) e Andrea (Giorgio Pasotti) alle prese con un nuovo caso: il duplice assassinio di una madre e di un figlio adolescente, Sara (Margherita Laterza) e Luca. L'unica sopravvissuta alla strage è la piccola Giulia, che viene ritrovata da Luisa la notte dell'omicidio in preda alla febbre e intenta a vagare da sola nel bosco.

Chi ha ucciso la mamma e il fratello di Giulia? Tutti i sospetti ricadono, sin dall'inizio, sul padre Rocco (Giulio Maria Corso), ex pugile schivo a detta di tutti violento e poco raccomandabile. L'uomo, però, ha un alibi: il padre Salvatore (Alessandro Cremona) sostiene di aver passato con lui la sera dell'omicidio. A quel punto si aprono nuovi scenari: finiscono nel mirino degli inquirenti anche Davide (Gabriele Falsetta), fratello di Don Carlo (Fausto Maria Sciarappa) con problemi di tossicodipendenza, e Sergio (Andrea Gherpelli), amico di Rocco invischiato nel traffico di steroidi. A complicare ulteriormente la faccenda il ritorno di Elio (Stefano Pesce), padre naturale di Matteo ed ex compagno di Roberta (Camilla Filippi), che nei nuovi episodi è pronta a sposare finalmente Andrea.

A Castel Marciano nulla è come sembra e sino al gran finale i telespettatori non hanno avuto idea di chi fosse il colpevole. Persino gli ineccepibili zii di Giulia, Silvia (sorella di Sara interpretata da Barbara Chichiarelli) e il marito Umberto (Stefano Alessandroni), si rivelano in qualche modo responsabili.

Nell'episodio conclusivo, tutti i nodi vengono finalmente al pettine ma non mancano gli interrogativi: il colpo di scena con cui si conclude la seconda stagione è incredibile e potrebbe cambiare per sempre le carte in tavola, a Castel Marciano come (idealmente) nel futuro de Il silenzio dell'acqua.

Dove eravamo rimasti

Andrea e Luisa apprendono che Elio aveva incontrato Sara poco prima del suo omicidio. La donna aveva scoperto che il figlio Luca trafficava steroidi per conto di Sergio e che a rifornirli era proprio Elio. A incastrare Sergio a riguardo è stato Davide, fratello di Don Carlo. Intanto, Andrea e Luisa scoprono che Sara e la sorella Silvia litigavano spesso: è Nina, figlia di Silvia e Umberto e fidanzata di Matteo, a raccontare quanto accaduto. La sera dell'omicidio, Silvia si era recata a casa della sorella per tentare di recuperare una cornice, un ricordo di famiglia. Sara, in perenni difficoltà economiche, aveva trovato proprio in quella cornice una lettera della madre defunta: nello scritto, la donna chiedeva a Silvia di destinare buona parte dei suoi averi a Sara, lasciata però all'oscuro di tutto.

Ciò basta per togliere agli zii la custodia della piccola Giulia. Elio, intanto, sembra sempre più intenzionato a recuperare il rapporto con Roberta e cerca di baciarla, ma viene respinto. Andrea, saputo quanto successo, ha uno scontro con lui al Riviera. Apparentemente, il poliziotto ha ridotto il padre naturale di Matteo in pessime condizioni, tanto che quest'ultimo viene ricoverato in ospedale accusando proprio Andrea di averlo percosso.

Il finale de Il silenzio dell'acqua 2

Luisa interroga Andrea circa l'aggressione ai danni di Elio. Il poliziotto, però, nega categoricamente di averlo picchiato, nonostante tutti gli indizi sembrino provare la sua colpevolezza. Matteo, sconvolto dall'accaduto, si scaglia contro Andrea, frattanto in stato di fermo, e si trasferisce in Slovenia con il padre Elio dopo le dimissioni dall'ospedale.

Intanto, nella sua palestra, Rocco riceve un messaggio vocale dall'amico Sergio, svanito nel nulla dopo le accuse per traffico di steroidi. L'uomo ammette di aver coinvolto Luca nei suoi loschi affari, ma si scusa con l'amico Rocco giurandogli che mai e poi mai avrebbe fatto del male a lui e a Sara, nonostante la donna avesse scoperto tutto e fosse adirata nei suoi confronti. Sergio, inoltre, cede a Rocco la palestra, rendendolo a tutti gli effetti l'unico proprietario. Il padre di Giulia, ora, ha un vero lavoro e potrà chiedere la custodia della piccola se riuscirà a provare definitivamente la sua innocenza.

Animato dall'entusiasmo per essere diventato l'unico proprietario della palestra, Rocco annuncia al padre Salvatore la sua volontà di riprendersi Giulia e gli chiede un prestito per le spese legali. Lui, inizialmente, è reticente, ma poi acconsente. La bimba, frattanto, si trova in un centro sociale e vorrebbe tanto stare con il suo papà. L'unica che riesce a starle vicina è Luisa, che si reca da lei ogni giorno. L'ispettrice le racconta perfino la sua storia: è stata abbandonata dal padre e ha perso la madre all'età di soli 6 anni, proprio come lei. Per questo Luisa si sente così legata a Giulia: in qualche modo si rivede in lei ed è intenzionata a farla ricongiungere con il suo papà.

In Slovenia, Elio e Matteo sembrano essersi finalmente ritrovati. Il ragazzo, però, scopre presto la vera natura del padre. L'uomo ha ospitato Sergio in un capannone e gli ha fornito dei documenti falsi per farlo scappare. In cambio, Sergio ha dovuto picchiarlo e aiutarlo ad accusare Andrea di aggressione. Elio avrebbe dovuto dargli anche dei soldi, ma si tira indietro: Sergio minaccia di raccontare tutto alla polizia, ma viene ucciso da un colpo di pistola che Elio gli spara alle spalle. Dopo aver origliato una telefonata sospetta del padre, Matteo allerta Luisa: finalmente ha le prove delle malefatte di Elio e ha capito che Andrea ha sempre detto la verità, è stato incastrato.

Con l'aiuto di Matteo, Luisa riesce ad arrestare Elio per traffico di anabolizzanti e a scagionare Andrea, ma la polizia non sa ancora nulla dell'omicidio di Sergio. A Castel Marciano, i colpi di scena non mancano. Don Carlo trova degli atroci disegni del fratello Davide che ritraggono l'omicidio di Sara: il ragazzo si trovava lì quella notte, ma solo per rubare e procurarsi la droga. Non ha niente a che fare con l'omicidio, il cui colpevole sembra ancora avvolto dal mistero.

Luisa scopre una verità inaspettata. Giulia le rivela di aver sentito suo padre litigare con la mamma Sara la sera dell'omicidio: quel giorno Rocco ha scoperto che non è lui il vero padre della bambina. Questa rivelazione potrebbe essere il movente dell'omicidio e fa scattare il fermo per Rocco, che viene nuovamente interrogato. Il pugile nega quanto raccontato dalla piccola Giulia, ma a parlare sarà il test del DNA. Rilasciato dalla polizia, Rocco commette un gesto estremo rapendo la bambina dal centro che la ospita.

Luisa e Andrea, in apprensione per le sorti di Giulia e convinti che Rocco voglia uccidere anche lei, convocano alla centrale Salvatore, padre dell'uomo. Quest'ultimo sostiene di non sapere nulla della paternità della bambina, ma svela di aver fornito un alibi falso al figlio per la notte dell'omicidio. Scattano le ricerche e Rocco viene trovato a casa di Sara, senza Giulia che è scappata nel bosco proprio come la sera della morte della mamma e del fratello.

  • A uccidere Sara e Luca è stato Salvatore, padre di Rocco. L'uomo è il vero padre di Giulia, nata da una violenza di Salvatore ai danni di Sara. Salvatore ha ucciso la nuora e il nipote in un impeto di ira: convinto di poter avere finalmente una relazione con Sara dopo la crisi con Rocco, non ha saputo controllare la sua rabbia e la sua furia per l'ennesimo rifiuto della donna.

Dopo il ritrovamento della bambina, Rocco viene arrestato e interrogato ripetutamente. Giulia viene affidata al nonno Salvatore ed è Luisa ad accompagnarla a casa sua. L'ispettrice, però, una volta giunta a casa del pescatore ha una strana sensazione e, finalmente, capisce tutto. Andrea frattanto ha ricevuto i risultati del test del DNA: Rocco non è il padre di Giulia, ma suo fratello. Il vero padre della bambina è Salvatore, quello che lei pensa sia suo nonno. Andrea raggiunge Luisa a casa di Salvatore, che racconta loro la verità. Si era invaghito di Sara anni prima e da una violenza è nata Giulia, ma la donna aveva custodito il segreto per non dare un dolore a Rocco e alla piccola. Quando il rapporto tra Rocco e la moglie era entrato in crisi, Salvatore si era illuso di poter avere una relazione con la donna e crescere con lei Giulia, ma durante una lite dopo essere stato respinto ha ucciso prima Sara e poi Luca

Tutti i nodi sono venuti al pettine, Rocco riabbraccia Giulia e, nonostante l'atroce verità scoperta, è pronto a crescere la bambina, supportato dalla sorella di Sara, Silvia, che si offre di aiutarli economicamente. Anche l'omicidio di Sergio viene scoperto dalla polizia slovena, ma Elio sembra aver fatto perdere le sue tracce. L'uomo, però, è più vicino di quello che Andrea e Luisa credono.

Andrea fa ritorno a casa, con le fedi per il suo matrimonio con Roberta. Il poliziotto, però, trova ad attenderlo uno scenario inaspettato: la compagna e Matteo sono ostaggi di Elio, ormai fuori controllo. Andrea si ritrova con una pistola puntata alla testa. Alle spalle sopraggiunge Luisa, che spara a Elio, non riuscendo però a salvare Andrea, che riceve a sua volta un colpo di pistola dal rivale. Elio giace senza vita a terra, mentre Andrea gravemente ferito precipita nella piscina della sua casa, sotto gli sguardi attoniti e disperati di Luisa, Roberta e Matteo.

Vi ricordiamo che tutti gli episodi de Il silenzio dell'acqua, prima e seconda stagione, sono disponibili in streaming su Mediaset Play.

  • Per il momento non ci sono notizie ufficiali sulla realizzazione di una terza stagione de Il silenzio dell'acqua, anche se il finale aperto - Andrea è morto oppure no? - del secondo capitolo della serie lascia ben sperare i fan.

Leggi anche

      Cerca