The Mandalorian: il finale della stagione 2 e le domande ancora aperte

La seconda stagione di The Mandalorian si è conclusa ma ha lasciato aperto alcune storyline da approfondire.

Lucasfilm Il protagonista di The Mandalorian

La seconda stagione della serie TV di Star Wars The Mandalorian si è conclusa dopo 8 intensi episodi con la fine della missione principale del protagonista ma ha lasciato diversi interrogativi aperti.

A chi non ha ancora visto la fine di The Mandalorian 2 si consiglia di non andare oltre con la lettura: l'articolo contiene spoiler!

LucasfilmMando e Boba Fett
Mando e Boba Fett collaborano per uno scopo comune

Nel finale della seconda stagione finalmente il mandaloriano porta a compimento ciò che si era prefissato fin dall'inizio della prima stagione, ovvero consegnare Grogu aka Baby Yoda a un suo simile.

Ciò è stato possibile grazie all'aiuto di molti altri personaggi come il redivivo Boba Fett, la combattente mandaloriana Bo-Katan Kryze e la Jedi Ahsoka Tano.

Quest'ultima in particolare - durante il Capitolo 13 - ha suggerito a Mando di portare Grogu alle rovine di un Tempio Jedi sul pianeta Tython.

LucasfilmBaby Yoda
Grogu sul pianeta Tython

In questo luogo sacro si sono svolti due avvenimenti degni di nota: il primo riguarda Grogu e il fatto che il piccolo si è connesso con la Forza attivando le antiche rovine del Tempio. Il secondo è legato al fatto che Moff Gideon è riuscito a catturare il Bambino.

Questi due eventi hanno portato all'epilogo del Capitolo 16, ovvero al finale della seconda stagione.

Il mandaloriano è riuscito a rintracciare e a raggiungere la nave sulla quale veniva tenuto prigioniero Baby Yoda. Lo stesso dicasi per Luke Skywalker che è arrivato a bordo del suo storico X-Wing.

Mando ha battuto in duello Moff Gideon ottenendo anche la famigerata Spada Oscura (Darksaber) mentre, in un secondo momento, Skywalker è riuscito a sconfiggere il plotone di Soldati Oscuri.

Alla fine Baby Yoda, anche grazie al simpatico intervento di R2-D2, ha lasciato le fidate braccia del mandaloriano per affidare il suo addestramento al Jedi appena conosciuto.

Quindi si può affermare che il compito del mandaloriano è stato portato a termine con successo ma è altrettanto vero che tutte le storyline parallele sono rimaste aperte. In più lo stesso destino di Mando per la stagione 3 è una grossa incognita.

Ecco dunque le domande più "impellenti" che riguardano la fine di questa seconda stagione di The Mandalorian creata da Dave Filoni e Jon Favreau per Disney+.

Cosa farà Mando nella terza stagione?

Seguendo il logico percorso narrativo di questo finale, nella terza stagione di The Mandalorian Din Djarin e Baby Yoda non dovrebbero essere insieme (almeno all'inizio).

Ma il protagonista della serie TV non può certo rimanere con le mani in mano. È quindi ipotizzabile un suo coinvolgimento nella riconquista di Mandalore insieme a Bo-Katan Kryze.

Nel Capitolo 16 si fa notare che la riconquista di Mandalore (il pianeta natio dei mandaloriani) dipende molto dalla Darksaber. L'arma è attualmente in possesso di Din Djarin e non può essere donata a qualcuno a meno che quest'ultimo non vinca l'arma in duello.

LucasfilmBo-Katan
Bo-Katan nel finale della seconda stagione

Mando quindi, con tutta probabilità, si ritroverà in una situazione forzata dagli eventi per la riconquista di Mandalore, a meno che Bo-Katan non decida davvero di affrontarlo in duello.

La possibilità di un duello ha davvero poche possibilità di avverarsi: Bo-Katan dovrebbe essere conscia del fatto che il mandaloriano è difficile da sconfiggere e che è meglio averlo come amico che come nemico.

Quale sarà il destino di Baby Yoda: lo rivedremo ancora?

Non c'è dubbio che Baby Yoda ha fatto breccia nel cuore dei fan e che è si può considerare al pari del mandaloriano come importanza all'interno dello show.

Quindi è quasi impossibile che non lo si riveda a un certo punto nella terza stagione di The Mandalorian.

Non è certo facile però immaginare come ciò potrà accadere. 

Una logica conseguenza degli eventi porterebbe a pensare che Luke Skywalker, grazie proprio alla possibilità di addestrare un padawan, aprirà la sua scuola per Jedi. Questa però, come raccontato nella trilogia sequel, a un certo punto della storia è andata distrutta a seguito della ribellione di Kylo Ren. 

Ciò porterebbe a pensare che Grogu possa essere stato ucciso da Kylo Ren quando la scuola Jedi di Luke viene distrutta. Questo però significherebbe non vedere più Baby Yoda in The Mandalorian e quindi come ipotesi è da scartare.

LucasfilmLuke Skywalker
Luke Skywalker osserva da vicino Baby Yoda

Da valutare con attenzione c'è il fatto che l'addestramento di Baby Yoda in qualche modo dovrà fallire. Ovviamente ciò non dipenderà dalle abilità del maestro Jedi ma da un fattore esterno davvero difficile da prevedere.

In questo modo il Bambino potrà riunirsi con Mando e, in teoria, potrebbe avere dei poteri Jedi sviluppati in modo da combattere utilizzando la Forza.

Cosa ne sarà di Moff Gideon?

Il grande cattivo delle prime due stagioni ha rivelato il suo piano: studiare il sangue di Grogu al fine di replicare dei cloni capaci di usare la Forza.

Quindi anche se è stato catturato, Gideon dovrebbe avere ancora un ruolo nella continuazione della storia. Che questi fantomatici cloni funzionino o meno non c'è dato sapere ma l'intero progetto di Gideon non dovrebbe essere scartato dai piani di quello che di fatto è un nuovo Impero.

LucasfilmMoff Gideon
Gideon brandisce la Darksaber

Seguendo un ragionamento logico, Gideon dovrebbe finire in qualche cella della Nuova Repubblica come risorsa piena di informazioni sul nuovo Impero. Ciò lo fa notare il personaggio di Cara Dune proprio durante l'episodio finale della seconda stagione.

È plausibile quindi che Gideon venga liberato per ordine di qualcuno che potrebbe rivelarsi come nuovo cattivo dello show. È infatti consuetudine che nelle serie TV il nemico da affrontare sia sempre più forte con il passare delle stagioni.

Ahsoka, Boba Fett e gli altri personaggi

Disney ha messo in lavorazione tantissime nuove serie in versione live-action e animate sulla Galassia di Guerre Stellari e ciò mette un grosso punto interrogativo sul futuro di tutti i personaggi secondari dello show.

Ahsoka Tano è apparsa soltanto nel Capitolo 13 di The Mandalorian ma la sua presenza è stata molto importante - come già scritto - per il cammino di Mando e di Baby Yoda. Oltre a ciò la presenza della Jedi interpretata da Rosario Dawson ha aperto le porte allo spin-off che la vedrà protagonista e che - con tutta probabilità - narrerà della sua ricerca del cattivo Grande Ammiraglio Thrawn.

LucasfilmAhsoka Tano
Ahsoka Tano brandisce due spade laser

A sorpresa, come scena dei titoli di coda del Capitolo 16 di The Mandalorian, si è visto Boba Fett prendere il trono che un tempo era di Jabba The Hutt. Quindi il cacciatore di taglie si trova attualmente su Tatooine dove vivrà le avventure che verranno narrate nella serie TV spin-off dal titolo The book of Boba Fett in onda negli Stati Uniti a dicembre 2021 su Disney+.

LucasfilmBoba Fett
Boba Fett sul trono che fu di Jabba The Hutt

Per quanto riguarda Cara Dune si sa già che sarà impegnata nella serie TV spin-off dal titolo Rangers of the New Republic. Lo show sarà ambientato nella stessa linea temporale di The Mandalorian quindi è possibile che i fan rivedranno ancora il personaggio in azione insieme a Mando.

Per quanto riguarda Greef Carga (interpretato da Carl Weathers) non ci sono novità su un suo coinvolgimento futuri. Nella seconda stagione è apparso davvero poco e ciò, forse, è da imputarsi al fatto che l'attore stesso ha dichiarato in di essere in procinto di un ritiro dalle scene.

La terza stagione di The Mandalorian sarà disponibile a Natale 2021.

Leggi anche

      Cerca