Chi muore in The 100? Le morti che hanno lasciato un segno nella serie

Dopo 7 stagioni, The 100 si è conclusa negli USA lo scorso 30 settembre. Durante tutta la serie ideata da Jason Rothenberg, i fan hanno detto addio a molti dei loro personaggi preferiti. Ecco quali sono le morti più scioccanti ed emozionanti.

The CW I protagonisti di The 100

The 100, la celebre serie creata da Jason Rothenberg e trasmessa negli Stati Uniti sul network The CW, si è conclusa dopo la settima stagione e ben 100 episodi ricchi di colpi di scena, momenti emozionanti e morti davvero molto dolorose da superare per tutti i fan dello show.

Già dalle prime puntate gli sceneggiatori hanno dimostrato che erano disposti ad uccidere e sacrificare anche i personaggi più importanti della serie. Il tema della morte è stato senza dubbio quello che ha accompagnato il pubblico fino all'episodio conclusivo, in cui abbiamo dovuto dire addio ad altri protagonisti. 

La complicata lotta per la sopravvivenza di Clarke, Bellamy, Octavia, Raven, Murphy e il resto dei nostri amati beniamini ha tenuto a lungo gli spettatori con il fiato sospeso, facendoli emozionare, piangere e arrabbiare. Ognuno dei protagonisti ha dovuto affrontare molteplici difficoltà e spesso sono stati costretti a prendere decisioni discutibili e apparentemente imperdonabili.

Tuttavia, i fan hanno sempre trovato il modo di amarli e per questo alcune perdite sono state molto strazianti, anche per come sono avvenute. Ma scopriamo quali sono state le morti dei personaggi che hanno lasciato il segno in The 100, l'episodio in cui sono avvenute, i responsabili e in che modo ci hanno lasciato. 

Attenzione! L’articolo contiene diversi spoiler provenienti da tutte le 7 stagioni di The 100, da questo punto in avanti.

I personaggi morti nella stagione 1

Atom (1x3)

The CWUn'immagine di Atom
The 100: Atom

Il personaggio di Atom (Rhys Word) non è certamente tra quelli che tutti ricorderanno, forse solo i fan più accaniti e attenti. Tuttavia la sua morte ha avuto un forte impatto emotivo per Clarke (Eliza Taylor), in quanto si tratta della prima persona che è costretta ad uccidere nella serie. 

Quando Bellamy (Bob Morley) e Charlotte si imbattono in Atom, il cui corpo è completamente devastato a causa della nebbia acida, il ragazzo implora il suo amico di ucciderlo. Tuttavia Bellamy non riesce a farlo ed è Clarke a pugnalarlo al collo, mettendo così fine alle sue terribili sofferenze. Fino alla fine Clarke ha tentato di donargli un po' di pace canticchiando una canzone. 

Wells Jaha (1x3)

The CWUna foto di Wells
The 100: Wells Jaha

La morte di Wells Jaha (Eli Goree) è stata molto significativa in quanto ci ha fatto capire che gli sceneggiatori erano disposti ad uccidere anche i personaggi più importanti di The 100. Figlio del Cancelliere Jaha e miglior amico di Clarke, Wells si è fatto arrestare dopo aver scoperto che suo padre stava per mandare i 100 sulla Terra e tra loro c'era anche Clarke per la quale ha sempre provato dei sentimenti.

In quanto figlio del Cancelliere, Wells non godeva della simpatia degli altri membri del gruppo dei 100. Ciò nonostante, una volta atterrato sulla Terra ha sempre cercato di far andare tutti d'accordo e si è offerto volontario per raccogliere l'acqua piovana per il gruppo. Inoltre la sua conoscenza in botanica, gli ha permesso di curare le ferite di Jasper. 

Nel terzo episodio della prima stagione è stato assassinato per mano di Charlotte che voleva vendicarsi della morte dei suoi genitori sull'Arca, avvenuta per ordine del cancelliere Jaha. La sua morte ha spinto Clarke e Bellamy ad unire le forze per evitare altre uccisioni tra i 100. 

I personaggi morti nella stagione 2

Finn Collins (2x8)

The CWUn'immagine di Fill Collins
The 100: Finn Collins

Finn Collins è stato un personaggio molto importante nella prima e nella seconda stagione. La sua morte è stato forse uno dei momenti più strazianti della stagione 2, forse non tanto per la perdita in sé ma per come è avvenuta e cosa ha significato per gli altri protagonisti.

Il destino di Finn era ormai segnato dopo che, nel tentativo di trovare Clarke, aveva ucciso un gruppo di terrestri innocenti e disarmati in un villaggio. Quando Lexa, il Comandante dei terrestri, ordina al Popolo del Cielo di consegnargli Finn per punirlo del massacrato, loro rifiutano. Tuttavia alla fine è lo stesso Collins a consegnarsi e salvare così il suo popolo dall'attacco dei terrestri.

Questi ultimi lo legano ad un albero per potergli infliggere terribili torture, ma Clarke chiede a Lexa di darle la possibilità di dirgli addio. Dopo aver confessato il suo amore , Clarke lo abbraccia e poi lo pugnala all'addome, uccidendolo ed evitando così che i terrestri lo possano torturare. Con la morte di Finn, il Popolo del Cielo unisce le forze con i terrestri per poter salvare la loro gente da Mount Weather.

Maya Vie (2x16)

The CWUna foto di Maya in The 100
The 100: Maya Vie

Il personaggio di Maya Vie (Eva Harlow) non fa parte dei protagonisti di The 100 e non è cercamente tra i preferiti dei fan dello show di Rothenberg. Tuttavia la sua morte ha rappresentato un enorme punto di svolta per la serie e in particolare per Jasper, con il quale ha iniziato una relazione amorosa.

Apparsa nella seconda stagione, Maya ha lavorato nel reparto medico di Mount Weather e ha aiutato molti dei 100 a restare al sicuro. Nel finale di stagione è stata uccisa insieme al resto degli uomini della Montagna a causa delle radiazioni rilasciate da Bellamy e Clarke in tutto Mount Weather.

La morte di Maya ha letteralmente sconvolto Jasper che non si è più ripreso e lo ha portato a serbare molto rancore nei confronti dei suoi amici, fino a quando non ha deciso di suicidarsi sul finale della quarta stagione.

I personaggi morti nella stagione 3

Lexa (3x7)

The CWUna foto di Lexa interpretata da Alycia Debnam-Carey
The 100: Lexa

Una delle morti più sconvolgenti e significative di The 100 è stata senza dubbio quella di Lexa (Alycia Debnam-Carey), il Comandante dei terrestri. La sua uccisione, durante il settimo episodio della terza stagione, è stato tanto inaspettata quanto devastante per i fan della serie. 

Apparsa come una leader dura e spesso distaccata, nel corso della seconda stagione Lexa ha iniziato a stringere un forte legame con Clarke e la loro storia ha appassionato milioni di spettatori in tutto il mondo.

Tuttavia, proprio dopo che le due donne trascorrono finalmente la loro prima notte insieme, Lexa viene uccisa per un tragico errore per mano di Titus, il suo fidato Guardiano della Fiamma. Poco prima di morire tra le braccia di una sconvolta Clarke, pronuncia queste parole:

Hai ragione Clarke. La vita è molto più che sopravvivere.

The CWLa scena della morte di Lexa

Lincoln (3x9)

The CWUna foto di Lincoln in The 100
The 100: Lincoln

Poco dopo la perdita di Lexa che ha lasciato i fan sconvolti, arriva un'altra morte illustre nel nono episodio della terza stagione: quella di Lincoln (Ricky Whittle), il terrestre e guerriero Trikru che ha salvato Octavia Blake. Tra i due nasce un'importante storia d'amore che cambia profondamente Octavia, rendendola la donna che è diventata alla fine dello show. 

Dopo la distruzione di Mount Weather, Lincoln viene accolto ad Arkadia perché su di lui incombeva una condanna a morte lanciata dal Comandante dei terrestri. Tuttavia quando Charles Pike è diventato Cancelliere del Popolo del Cielo, lui viene arrestato e viene ordinata la sua esecuzione, insieme a quella dei ribelli Kane e Sinclair. 

Questi ultimi riescono a fuggire ma Lincoln decide di restare dopo che Pike minaccia di uccidere il resto dei terrestri prigionieri. La sua uccisione è forse una delle scene più strazianti: Pike infatti prima lo costringe ad inginocchiarsi nel fango e poi, sotto gli occhi di una sconvolta e indifesa Octavia, gli spara un colpo alla testa. 

Jacapo Sinclair (3x12)

The CWAlessandro Juliani è Sinclair
The 100: Jacapo Sinclair

Jacapo Sinclair (Alessandro Juliani) è stato un personaggio ricorrente dalla prima fino alla terza stagione di The 100. Sull'Arca è stato a lungo ingegnere capo e, una volta atterrato sulla Terra con il resto degli abitanti del Cielo, ha continuato ad occuparsi delle sue mansioni supervisionando la costruzione del campo di Jaha.

Il suo personaggio è stato molto legato a quello di Ravan Reyes (Lindsey Morgan), che lo ha sempre considerato un mentore, con la quale aveva quasi un rapporto padre-figlia. Sinclair è stato ucciso nell'episodio 12 della terza stagione da Carl Emerson, l'unico sopravvissuto al massacro di Mount Weather, mentre proteggeva Raven. 

I personaggi morti nella stagione 4

Jasper Jordan (4x11)

The CWUn'immagine di Jasper
The 100: Jasper Jordan

Dopo la morte della sua amata Maya nel massacro di Mount Weather, il personaggio di Jasper Jordan (Devon Bostick) non è più stato lo stesso ed è entrato in un vortice di depressione che alla fine lo ha spinto a togliersi la vita. Atterrato sulla Terra insieme al resto dei 100, Jasper sull'Arca è stato prima artigliere e poi il chimico principale del gruppo dei giovani delinquenti. 

Quando Jaha torna ad Arkadia sotto l'influenza di A.L.I.E., l'intelligenza artificiale creata da Becca, cerca di convincere il Popolo del Cielo a seguirlo nella città della luce prendendo il chip. Jasper accetta con la speranza di poter finalmente alleviare la sua sofferenza per Maya.

Dopo che Clarke riesce a distruggere A.L.I.E., lui viene liberato ma non smette di seguire il suo percorso auto-distruttivo. Quando il Popolo del Cielo va a rifugiarsi nel bunker della Seconda Alba per sfuggire alle nuove radiazioni nucleari, Jasper decide di restare ad Arkadia per morire. La sua dipartita avviene per overdose di un tè che lui stesso aveva preparato utilizzando un allucinogeno. 

I personaggi morti nella stagione 5

Thelonious Jaha (5x2)

The CWIsaiah Washington è Jaha in The 100
The 100: Theloniuous Jaha

Nonostante Theloniuous Jaha (Isaiah Washington) fa parte dei personaggi principali e originali di The 100, in realtà non ha mai trovato il suo posto nella serie. A differenza di Marcus Kane che è riuscito ad evolversi da antagonista a eroe, Jaha non è riuscito a conquistare il cuore dei fan dello show. 

Nel corso delle stagioni ha aiutato Clarke, Bellamy, Octavia e gli altri a imparare dai loro errori, ma lui ha continuato a sbagliare soprattutto quando ha scelto di allearsi con la pericolosa intelligenza artificiale A.L.I.E. e l'ha portata ad Arkadia, mettendo a rischio tutto il suo popolo. 

Ciò nonostante, la sua morte alla fine è riuscita ugualmente a toccare un po' i cuori dei fan: Jaha viene accoltellato durante una rivolta nel bunker in cui Kara Cooper e altri terrestri tentano di impossessarsi della fattoria idroponica. L'uomo muore a causa delle ferite troppo gravi, dopo aver aiutato Octavia e gli altri a riprendere il controllo della fattoria.

Monty Green e Harper McIntyre (5x13)

Monty Green (Christopher Larkin) è stato forse l'unico vero bravo ragazzo della serie, che cercava sempre di fare la cosa giusta ed essere una persona migliore. La sua storia d'amore con Harper McIntyre (Chelsey Reist) è stata amata dai fan.

Alla fine della quinta stagione una nuova catastrofe sta per distruggere la Terra ancora una volta e l'unico modo per salvarsi è raggiungere la nave madre Eligius nello spazio. Una volta saliti a bordo, per poter sopravvivere tutti devono entrare in un sonno criogenico. Monty e Harper però restano svegli per poter trovare un nuovo pianeta che li potesse ospitare

Quando finalmente Clarke e Bellamy vengono svegliati da Jordan, il figlio ormai adolescente dei loro due amici, trovano il video in cui Monty spiega loro di aver scelto di vivere la sua vita sulla navicella con Harper fino alla vecchiaia. E alla fine scoprono che Monty ha davvero trovato un nuovo pianeta per tutti loro.

I personaggi morti nella stagione 6

Marcus Kane (6x9)

The CWHenry Ian Cusick è Marcus Kane
The 100: Marcus Kane

Uno dei personaggi che è riuscito a conquistare il cuore dei fan puntata dopo puntata è certamente Marcus Kane (Henry Ian Cusick), membro del Consiglio sull'Arca e poi Cancelliere ad Arkadia prima di lasciare il comando ad Abby Griffin.

Inizialmente fa parte degli antagonisti della storia ed è stato uno degli artefici dell'uccisione di molti cittadini dell'Arca, incluso Jake Griffin, marito di Abby e padre di Clarke. Tuttavia nel corso delle stagioni diventa uno degli eroi, qualcuno di cui gli spettatori si fidano e che iniziano ad amare. Molto bella e intensa la sua storia d'amore con il personaggio di Abby Griffin. 

Nel finale della sesta stagione viene gravemente ferito da Michael Vinson, il folle prigioniero dell'Eligius IV, ma grazie alle cure di Abby si risveglia e riesce a vedere il nuovo pianeta in cui sono atterrati. Ma dopo un'accesa discussione con Octavia, Marcus si sente male e Abby è costretta a rinchiuderlo nella capsula per la criogenesi per salvarlo. 

Quando Abby comprende che non ci sono speranze per lui, decide di farlo rivivere usando il Mind Drive e lo fa risvegliare nel corpo di un uomo più giovane di nome Gavin. Ma dopo aver compreso quanto accaduto, Marcus sceglie di morire piuttosto che vivere in questo modo lasciando distrutta Abby. 

Abigail "Abby" Griffin (6x12)

The CWPaige Turco è Abigail Griffin
The 100: Abigail "Abby" Griffin

Altro personaggio molto amato dai fan è quello di Abigail "Abby" Griffin (Paige Turco), che non è stata solo la madre di Clarke ma ha avuto un ruolo molto importante e materno nei confronti di Raven Reyes. Inoltre è stata per molto tempo una dei leader del Popolo del Cielo, una figura premurosa in tutto e per tutto. 

Nonostante Madi non fosse realmente sua nipote, l'ha sempre considerata come tale e si è presa cura di lei, fino a diventare una Sanguenero nella sesta stagione per poterla proteggere. Proprio per questo motivo Russell Lightbourne (JR Bourne), il capo dei Primi e degli abitanti del nuovo pianeta Sanctum, decide di ucciderla ed usare il suo corpo per far rivivere sua moglie Simone.

La sua morte è stata molto dura da superare, soprattutto dopo che è proprio Clarke a doverla "espellere" lanciandola fuori nello spazio. Una scena davvero molto toccante ed emozionante. 

I personaggi morti nella stagione 7

Essendo l'ultima stagione, gli sceneggiatori non hanno avuto alcuno scrupolo per i fan: durante la settima stagione di The 100 infatti abbiamo dovuto dire addio a molti dei personaggi protagonisti della serie.

Charmaine Diyoza (7x10)

The CWUna foto di Diyoza in The 100
The 100: Charmaine Diyoza

Quando il personaggio di Charmaine Diyoza (Ivana Milicevic) fa la sua prima apparizione nella quinta stagione di The 100, nessuno si sarebbe mai immaginato che la sua morte potesse commuovere e rendere tristi tutti i fan della serie.

Con un terribile passato di terrosista, Diyoza è stata uno dei principali antagonisti dello show. Nel corso della stagione 6 però ha iniziato a stringere un legame con Octavia, dopo che le due finiscono sul pianeta Skyring attraversando l'anomalia. Qui Diyoza ha dato alla luce sua figlia Hope che ha cresciuto per 10 anni insieme ad Octavia, prima di essere entrambe catturate dai Discepoli di Bardo.

Durante la settima stagione finalmente è riuscita a riabbracciare Hope (Shelby Flannery). Alla fine Diyoza ha sacrificato la sua vita - viene cristallizzata dalla Gen-9 - per salvare i suoi amici e sua figlia, evitando così che Hope potesse commettere un genocidio come aveva fatto lei in passato.

Bellamy Blake (7x13)

The CWBob Morley è Bellamy
The 100: Bellamy Blake

La morte che più ha fatto arrabbiare i fan di The 100 per come è avvenuta e per la pessima evoluzione che aveva avuto il personaggio nell'ultima stagione, è stata senza dubbio quella di Bellamy Blake (Bob Morley). Si tratta di uno dei protagonisti indiscussi della serie e tra i più amati. 

Poco prima dell'inizio della settima stagione, è stato annunciato che l'attore che interpretava Bellamy non avrebbe preso parte a tutti gli episodi su richiesta dello stesso Morley. Per questo il suo personaggio appare solo in 3 puntate, durante le quali lo vediamo prima difendere ancora una volta i suoi amici, per poi voltare loro le spalle per seguire il credo di Bill Cadogan. 

A cambiarlo per sempre è stata l'esperienza vissuta sul pianeta Etherea, dove trascorre due mesi difficili insieme ad uno dei Discepoli, prima di raggiungere finalmente l'anomalia e far ritorno a Bardo.

Una volta tornato, Bellamy tradisce i suoi amici e quando minaccia l'incolumità di Madi, Clarke lo implora in lacrime di non farlo. Ma lui si rifiuta, e così la sua migliore amica, per proteggere sua figlia, è costretta ad ucciderlo sparandogli un colpo al cuore.

Madi (7x15)

The CWMadi in The 100
The 100: Madi

Il personaggio di Madi (Lola Flanery), appare per la prima volta nell'episodio finale della quarta stagione di The 100. Sopravvissuta alle radiazioni in quanto è una sanguenero, Madi ha stretto un fortissimo legame con Clarke che la cresce per sei anni nella valle come se fosse sua figlia. 

Dopo la riapertura del bunker, viene rivelato che Madi è una Sanguenero e per questo potrebbe diventare la nuova Comandante dei terrestri. Nonostante Clarke ha tentato in ogni modo di evitarlo, alla fine la giovane ha ricevuto la Fiamma che l'ha resa la nuova leader dei terrestri. Nel corso della quinta stagione ha guidato il Wonkru alla vittoria nella Battaglia per l'Eden. 

All'arrivo sul nuovo pianeta di Sanctum, Madi ha sofferto molto per le continue visioni di Sheidheda, uno dei Comandanti più malvagi di sempre. Per questo alla fine Clarke le ha tolto la Fiamma e l'ha distrutta.

La morte di Madi è avvenuta nel settima e ultima stagione per mano di Bill Cadogan, che la sottopone a una procedura di cattura della memoria che le fa avere un enorme ictus nel tronco cerebrale. La giovane resta così paralizzata, ma perfettamente cosciente e la sua straziante condizione, spinge Clarke a vendicarsi uccidendo Cadogan.

Alla fine dopo che Raven è riuscita a superare il test finale, facendo trascendere la razza umana, Madi decide di unirsi a loro e non tornare sulla Terra insieme agli altri. 

Emori (7x16)

The CW Il personaggio di Emori in The 100
The 100: Emori

Per il personaggio di Emori (Luisa D'Oliveira) può valere lo stesso discorso fatto per Diyoza. Dopo la sua prima apparizione, avvenuta nel corso della seconda stagione, in pochissimi avrebbero scommesso che Emori potesse diventare uno dei personaggi più apprezzati dello show di Rothenberg. 

Gran parte del merito è da attribuire alla meravigliosa storia d'amore che nasce con John Murphy (Richard Harmon), che permette ad entrambi i personaggi di avere un'evoluzione positiva, trasformandoli alla fine in due eroi. La loro relazione è forse una delle migliori di The 100: li abbiamo visti crescere insieme, sopravvivere e prendersi cura l'uno dell'altro.

Per questo la morte di Emori ha devastato ed emozionato tutti i fan della serie. Ma la voglia di Murphy di non lasciarla andare, ospitandola nel suo corpo, ha permesso a tutti e due di trascendere nel finale dell'ultima stagione, per poi tornare da Clarke sulla Terra insieme al resto del loro gruppo. 

E voi cosa ne pensate? Qual è stata la morte che più vi ha sconvolto in The 100?

Leggi anche

      Cerca