Clarice: il trailer e le anticipazioni della serie sequel de Il silenzio degli innocenti

Clarice Starling sta per tornare. Il primo trailer della (quasi) omonima serie di CBS, sequel de Il silenzio degli innocenti, mostra la giovane agente alle prese con le conseguenze del terribile caso di Buffalo Bill e con una nuova indagine.

L'attesa è quasi finita (almeno, negli Stati Uniti). L'11 febbraio 2021, su CBS debutterà Clarice, la serie sequel de Il silenzio degli innocenti incentrata sul personaggio di Clarice Starling. E dopo l'inquietante teaser condiviso a dicembre, il trailer ufficiale (che potete vedere qui sotto) conferma una stretta connessione con le atmosfere oscure e opprimenti del celebre film del 1991. 

Il promo si apre proprio con la fuggevole immagine di una falena "sfinge testa di morto", ovvero la firma dello spaventoso Jame Gumb/Buffalo Bill, che continua a tormentare la giovane agente dell'FBI. Dal caso del serial killer che uccideva e scuoiava le sue vittime è passato un anno e Clarice è alle prese con le conseguenze dell'indagine non solo sul suo equilibrio psicologico, ma anche a livello mediatico.

Dopo un periodo passato a "nascondersi", l'agente Starling è richiamata sul campo dall'ex senatrice Ruth Martin, diventata procuratore generale, per occuparsi di un nuovo caso nella nativa Virginia dell'Ovest. Ma nonostante le competenze dimostrate e il successo ottenuto, l'accoglienza da parte di superiori e colleghi è fredda e sprezzante.

Per la giovane Clarice, la sfida è su più fronti. Riuscirà a gestire la nuova indagine, mentre combatte contro i suoi demoni personali e un ambiente maschilista e pieno di pregiudizi?

Il promo non svela molto di più. Ma in una intervista con Entertainment Weekly, i produttori esecutivi Jenny Lumet e Alex Kurtzman hanno condiviso alcune anticipazioni sulla trama e le atmosfere di Clarice.  

Per prima cosa, i due hanno dichiarato che l'ambientazione nel 1993 non è casuale. L'anno in questione è stato scelto perché, nei mesi precedenti ai fatti raccontati nella serie, hanno avuto luogo gli assedi di Ruby Ridge e Waco (entrambi finiti tragicamente) e il primo attentato al World Trade Center. Questi episodi hanno avuto una risonanza gigantesca e un impatto fortissimo sull'opinione pubblica e a livello narrativo mettono "una enorme pressione su Clarice e tutti i personaggi del Bureau".

Inoltre, ha permesso a Lumet e Kurtzman di portare sullo schermo la discriminazione nei confronti delle donne che era la normalità nel mondo delle forze dell'ordine (e non solo):

'Non zittirmi', 'non emarginarmi': tutto quel vocabolario non esisteva. Volevamo rendere le cose a Clarice il più difficile possibile.

In maniera analoga, la serie affronterà anche la questione razziale. Facendo un paragone con Il silenzio degli innocenti, che ha mostrato il privilegio e il pregiudizio maschile dal punto di vista di Clarice, i produttori hanno spiegato che la serie farà vedere il "white gaze", lo "sguardo dei bianchi", dalla prospettiva dell'agente dell'FBI Ardelia Mapp:

Nella serie non c'è il luogo comune del 'migliore amico nero". Per noi era insopportabile. Invece, ci immergiamo nella relazione tra una giovane donna bianca e una giovane donna afroamericana, che sono migliori amiche e possono contare completamente l'una sull'altra, ma non hanno mai parlato di come sono diverse le loro vite. E le cose da raccontare sono molte.

CBSClarice: poster
Il poster della serie TV Clarice

Lumet e Kurtzman hanno anche rivelato che nella serie non ci sarà un altro assassino come Buffalo Bill (almeno, per il momento):

[C'è, n.d.r.] un'entità che rappresenta qualcosa con cui abbiamo a che fare per tutta la vita. È una versione più estesa, sfumata, complicata e attuale di un serial killer.

E hanno anticipato che Catherine Martin (l'ultima vittima di Jame Gumb, salvata proprio da Clarice) avrà un ruolo di rilievo nella serie.

Entrambe hanno condiviso questa esperienza infernale, ma ne sono state segnate in modi diversi. Mentre Clarice sta scappando dalla paura e dal dolore, Catherine è ancora in quel pozzo. Quindi è una sorta di 'bocca della verità'.

Non solo. Insieme alla giovane ci sarà anche Precious, il cagnolino di Buffalo Bill:

Uno dei modi di Catherine per affrontare il trauma è stato di adottare il cucciolo di Jame Gumb.

Invece, per una complicata questione di diritti, in Clarice non ci sarà Hannibal Lecter, che viene indicato come "colui che non può essere nominato". Tuttavia, Kurtzman ha dichiarato che va bene così:

È stato abbastanza liberatorio, perché non abbiamo interesse a parlare di Hannibal. Non perché non amiamo i film o la serie, ma perché è stato fatto molto bene da tante altre produzioni e noi non avremmo fatto niente di nuovo.

A raccogliere il testimone da Jodie Foster e Julianne Moore nel ruolo di Clarice Starling è Rebecca Breeds (The Originals), mentre Devyn Tyler (Watchmen, The Purge) è Ardelia Mapp e Marnee Carpenter interpreta Catherine Martin.

Nel cast ci sono anche Michael Cudlitz (Paul Krendler), Jayne Atkinson, Shawn Doyle, Tim Guinee, Lucca de Oliveira, Kal Penn e Nick Sandow.

Per il momento, non si sa se, quando e dove Clarice arriverà in Italia. Ma la sensazione è che le informazioni non tarderanno ad arrivare. Restate sintonizzati per non perdere nessun aggiornamento.

Vota anche tu!

Vedrai la serie TV di Clarice?

Leggi di più tra 5

Condividi

Leggi anche

      Cerca