La colonna sonora pop di Bridgerton: le canzoni della serie Netflix

Prendete Ariana Grande o Taylor Swift e poi portatele a Londra, durante l'età della Reggenza, e avrete le basi per analizzare al meglio la colonna sonora di Bridgerton.

Netflix Daphne ed Eloise sul divano

Una delle serie TV più amate e chiacchierate del momento è Bridgerton, tratta dalla serie di romanzi di Julia Quinn e ambientata durante l'età della Reggenza a Londra. Una serie TV che ha sicuramente lasciato l'amaro in bocca agli esperti storici ma che invece, sin dalla scelta della colonna sonora, ha dimostrato di curarsi ben poco dell'esattezza storica e, anzi, di voler dare un tocco musicalmente moderno alla storia.

I Bridgerton sono una delle famiglie dell'alta società londinese. La serie TV parte con Daphne, la sorella maggiore pronta a trovare marito, definita il fiore all'occhiello della nuova stagione dell'amore. La storia di Daphne s'intreccia a quella del Duca di Hastings, un uomo che non cerca e non vuole l'attenzione di una donna perché ha fatto un voto e intende rispettarlo. Una storia d'amore travagliata che inizia con un inganno ai danni della società e che invece finirà per unirli sempre più. 

Inutile negarlo: la colonna sonora è uno degli aspetti più belli di questa serie TV. Vediamo insieme chi si cela dietro questo lavoro musicale e quali sono i brani originali e le cover realizzate. 

La colonna sonora 

Una delle particolarità di questa serie di Netflix e targata Shondaland è sicuramente la colonna sonora, che prende grandi pezzi pop del 21esimo secolo e li trasforma in classici del 19esimo secolo con l'aiuto di un quartetto d'archi, una scelta peculiare che ha conferito maggiore fascino a questa serie televisiva. 

Lo showrunner di Bridgerton, Chris Van Dusen, ha spiegato a Seventeen:

Tutto nella serie ha una sensibilità contemporanea. Anche se siamo nel 19esimo secolo, a volte te ne dimentichi ed è una scelta intenzionale. Volevamo che il pubblico moderno si relazionasse con la serie e si potesse vedere sullo schermo.

E allora perché non affidarsi alla musica? Una colonna sonora variopinta, che punta a grandi voci del pop moderno, da Taylor Swift ad Ariana Grande. Van Dusen ha poi precisato:

La musica per noi è stata una specie di evoluzione che abbiamo trovato man mano che procedevamo con la realizzazione della serie, proprio con l'arrivo dei tagli. Volevamo renderlo diverso dagli altri spettacoli in costume. Che si tratti della musica o del mondo dello spettacolo, della sceneggiatura, dei set, dei costumi, tutto viene mostrato attraverso il nostro esclusivo filtro moderno.

Ad occuparsi della supervisione musicale è stata Alexandra Patsavas, un nome che balza da un fenomeno pop all'altro in campo televisivo: basti menzionare alcuni dei suoi lavori come la saga di Twilight, oppure i capolavori della TV come The O.C., Gossip Girl, Grey's Anatomy, tutti prodotti la cui colonna sonora è una parte importantissima e fondamentale per la narrazione. 

I brani originali della colonna sonora

Il responsabile della colonna sonora originale di Bridgerton è Kris Bowers, vincitore di un Emmy Awards, il quale ha confessato a EW:

Sono così grato non solo di aver preso parte a questo incredibile spettacolo, ma anche di fare musica come questa con tutti i nostri musicisti che registrano a distanza. Non avrei potuto farlo senza il mio team e gli straordinari artisti che hanno messo un'enorme quantità di cuore ed emozione in questa colonna sonora.

Ecco la colonna sonora completa di Bridgerton:

  1. "Flawless My Dear"
  2. "The Latest Whistledown"
  3. "We Could Form an Attachment"
  4. "Shock and Delight"
  5. "Simon and Lady Danbury"
  6. "What Women Do Best"
  7. "Call Me Simon"
  8. "Sommerset House"
  9. "When You Are Alone"
  10. "Feeling Exceptional"
  11. "What You Saw Was a Lie"
  12. "The Duel"
  13. "A Love Based on Friendship"
  14. "All Is Fair in Love and War"
  15. "Miserable Together, Happy Apart"
  16. "Come With Me"
  17. "One Last Dance"
  18. "Love is A Choice"
  19. "A Grand Finish"

Le cover 

Vediamo quali sono le canzoni pop portate in Bridgerton  (in totale sono otto cover) e in quali particolari occasioni sono spuntate:

  • "Thank u, next" di Ariana Grande
  • "Girl like you" dei Maroon 5
  • "In my blood" di Shawn Mendes
  • "Bad Guys" di Billie Eilish
  • "Love yourself" di Sufjan Stevens
  • "Strange" di Celeste
  • "Wildest Dreams" di Taylor Swift
  • "The End" di JPOLND

Il brano di Ariana Grande ad esempio è stato introdotto nella prima puntata, in occasione del primo ballo della stagione, quando Daphne arriva al ballo al braccio di suo fratello Anthony.

La cover dei Maroon 5, realizzata dai Vitamin String Quarter, è a sua volta presente nella prima puntata di Bridgerton, quando l'attenzione da Daphne si sposta su Marina Thompson. La canzone di Mendes invece è stata scelta come accompagnamento del primo ballo ufficiale tra Daphne e Simon, verso il finale della seconda puntata, quando il Duca ha accettato d'ingannare tutti e supportare Daphne nella ricerca di un marito più idoneo.

"Bad Guys" di Billie Eilish fa il suo ingresso nella terza puntata, quando Simon finge un attacco di gelosia nei confronti di Daphne per via dell'attenzione degli altri uomini. Invece "Wildest Dreams" di Taylor Swift fa capolino nel sesto episodio, quando Daphne e il duca di Hastings si danno alla pazza gioia, vivendo il loro amore senza freni.

Infine "Strange" di Celeste è stata inserita nella quinta puntata durante un particolare momento d'affiatamento tra Simon e Daphne. 

Non tutte le cover sono state accompagnate da un quartetto d'archi: ad esempio "Love Yourself", inserita nel quinto episodio, e "The End", inserita alla fine del sesto episodio durante quella scena che ha scatenato diverse polemiche. 

Cosa ne pensate della colonna sonora di Bridgerton? Vi sono piaciute le cover?

Leggi anche

      Cerca