Tom Holland ha raccontato di quando ha ottenuto il ruolo di Spider-Man

Tom Holland, il Peter Parker/Spider-Man dell'Universo Marvel, ha raccontato di come è riuscito a ottenere la parte dell'Arrampicamuri, arrivata dopo settimane di trepidante attesa.

Marvel Studios Un'immagine di Spider-Man in Civil War

Tom Holland è sul set di Spider-Man 3 (titolo provvisorio), terzo capitolo delle avventure dell'Arrampicamuri del Marvel Cinematic Universe, ruolo che veste dal 2016 grazie alla sua partecipazione in Captain America: Civil War (diretto dai fratelli Russo).

A quanto pare, però, ottenere la parte non è stato per niente facile per l'attore 24enne, visto che Holland ha dovuto attendere diverse settimane prima di scoprire di essere stato scelto da Marvel Studios per vestire ufficialmente i panni di Peter Parker nel MCU.

Nel corso di un'intervista a Variety in compagnia dell'attore Daniel Kaluuya, il buon Tom ha raccontato di aver vissuto giorni di reale angoscia e timore circa le sorti del provino, visto e considerato che anche dopo le prime settimane di lavoro sul set di Civil War l'attore ha passato le sue giornate con la costante certezza di essere licenziato da un momento all'altro:

Quando fui chiamato ad Atlanta eravamo io e altri sei ragazzi, c'era anche Robert Downey Jr. Abbiamo fatto i nostri provini assieme a lui, fu una cosa davvero incredibile. Si trattò dell'audizione più importante che abbia mai fatto nella vita, anche perché io e lui ci siamo trovati subito in forte sintonia. I miei agenti mi comunicarono che Marvel adora quando un attore impara a memoria le sue battute, senza improvvisare. Al primo ciak, Robert cambiò completamente la scena che doveva recitare. Fu in quel momento che entrambi decidemmo di improvvisare le battute, tanto che dopo il provino - per quanto mi sentissi un deficiente - chiamai mia madre dicendole 'penso di aver ottenuto la parte'.

Holland ha poi raccontato delle sensazioni successive all'incontro con Chris Evans/Captain America, avvenuto sempre in occasione delle audizioni per Civil War nella citta di Atlanta (in ogni caso, un grande e importante traguardo per l'attore):

Quando tornai a casa, ricordo che andai a giocare a golf con mio padre. Mi sentivo davvero scosso, controllavo il mio Instagram quasi in ogni momento per vedere se Marvel avesse pubblicato sui social un'immagine di Spider-Man, magari del cartone animato. Nessuno mi aveva ancora richiamato, tanto che iniziai a temere di essere stato scartato.

Tom ricorda anche l'esatto momento in cui ricevette la notizia che era stato scelto per vestire i panni di Spider-Man nel Marvel Universe:

Presi il computer, il mio cane era seduto accanto a me. Digitai la parola 'Marvel' nei motori di ricerca. Ho ancora il primo articolo che uscì fuori, salvato in memoria. Diceva 'vorremmo presentarvi il nostro nuovo Spider-Man, Tom Holland'. A quel punto lanciai letteralmente in aria il mio PC che poi cadde dal letto, il mio cane era impazzito. Gridai alla mia famiglia 'ho avuto la parte, ho avuto la parte!'. 

Infine, Holland ha dichiarato che - fino almeno all'uscita di Spider-Man Homecoming - ha continuato ad avere per molto tempo la sensazione che avrebbe in qualche modo perso il ruolo, convinto che Marvel lo avrebbero licenziato:

Civil War non era ancora uscito nelle sale, non avevo ancora ascoltato pareri da nessuno. Non riesco davvero a spiegare la situazione. Fu davvero tremendo, ma non fui licenziato – ovviamente. È stato davvero pazzesco. A ripensarci, però, direi che ho amato ogni minuto di quello che ho vissuto.

Il successo di Tom Holland nel Marvel Universe è cosa nota: oltre a Civil War e ai due film standalone dedicati all'Arrampicamuri, ossia Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home (usciti rispettivamente nel 2017 e nel 2019), l'attore è anche apparso in Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019).

Spider-Man 3 dovrebbe arrivare nei cinema americani a partire dal 17 dicembre 2021. Ancora nessuna conferma circa un rilascio nelle sale italiane.

Leggi anche

      Cerca