Uncharted: il film con Tom Holland slitta ufficialmente al 2022

Sony Pictures ha deciso che il film di Uncharted salterà l'uscita precedentemente fissata a luglio 2020.

Sony Pictures/PlayStation Productions Tom Holland nei panni di Nathan Drake

Sembra purtroppo che i rinvii cinematografici dovuti all'emergenza sanitaria globale siano destinati a continuare ancora per un po'. Sony Pictures ha infatti deciso che un altro suo film di punta, ovvero l'adattamento della nota saga videoludica di Uncharted, non riuscirà a vedere la luce nelle sale nel corso del 2021.

La pellicola, che vede Tom Holland nei panni del cacciatore di tesori Nathan Drake, è infatti stata posticipata negli USA dal 16 luglio di quest'anno all'11 febbraio 2022 (via THR). 

La storia del film racconterà le peripezie del giovane archeologo, in maniera molto simile a quanto visto nei flashback del videogioco Uncharted 3: L'inganno di Drake (uscito su console PlayStation 3 nel 2011) e Uncharted 4: Fine di un ladro (ultimo capitolo regolare della serie, apparso su console PS4 nel 2016).

A febbraio 2020 Holland parlò del film a IGN, spiegando il perché la produzione abbia optato per un Nathan Drake agli albori della sua "carriera" di predatore di tombe come protagonista della pellicola:

Il film trae molta ispirazione dai giochi originali, ma si tratterà in ogni caso di una visione giovane e fresca del personaggio di Nate, visto che non siamo riusciti a conoscerlo davvero quando era più giovane. Sarà un film davvero fantastico, che interesserà varie zone del globo. Viaggeremo per il mondo, vedremo posti meravigliosi e Mark Wahlberg e io passeremo una fantastica estate insieme [per le riprese del film, n.d.R.].

Wahlberg, che nel film interpreterà il personaggio di Victor "Sully" Sullivan (amico e mentore di Nathan), farà quindi da spalla al giovane protagonista: la storia dovrebbe vedere la coppia a caccia di preziose reliquie nascoste negli angoli più remoti del pianeta, come suggerito dalle prime immagini ufficiali del film rilasciate a inizio gennaio 2021.

Il film sarà diretto da Ruben Fleischer (Venom), sebbene la lista di registi che si sono passati la palla nel corso degli anni è davvero molto lunga: nel 2010 fu infatti scelto David O. Russell, il quale rimase a bordo del progetto per circa un anno prima di abbandonarlo. Al suo posto subentro Neil Burger, il quale lasciò nel 2014 a favore di Seth Gordon. I cambi in corsa continuarono ancora, con l'abbandono di Gordon a favore di Shawn Levy (nel 2016) e Dan Trachtenberg (nel 2019).

Travis Knight, regista di Kubo e la spada magica (2016) e di Bumblebee (spin-off di Transformers uscito nel 2018) sembrava essere la scelta finale per Sony, nonostante a gennaio 2020 arrivò la decisione - fortunatamente finale - di passare l'incarico a Fleischer (via Deadline).

Scritto da Art Marcum e Matt Holloway e prodotto da Sony Pictures in collaborazione con PlayStation Productions, il film di Uncharted vedrà nel cast anche Antonio Banderas (presumibilmente, nei panni del villain), Tati Grabrielle e Sophia Ali.

Quanto aspettate il debutto di Nathan Drake sul grande schermo?

Leggi anche

      Cerca