Harry Potter diventa una serie TV? HBO e Warner Bros sarebbero alla ricerca di sceneggiatori

Se avete sempre sognato una serie televisiva su Harry Potter, presto il vostro desiderio potrebbe diventare realtà: HBO e Warner Bros sarebbero già alla ricerca di sceneggiatori per il progetto.

Warner Bros Harry, Ron e Hermione sul treno

L'annuncio (ancora non ufficiale) l'ha dato The Hollywood Reporter ed è una fuga di notizie che non passerà inosservata: HBO Max avrebbe in programma di realizzare una serie televisiva su Harry Potter. Fino a qualche mese fa sarebbe stato impensabile: Warner Bros detiene infatti i diritti di sfruttamento dell'opera dell'autrice J. K. Rowling e dell'intero universo del maghetto e difficilmente li cederebbe a terzi. Tutto però pare essere cambiato alla luce dell'epocale accordo di distribuzione tra il colosso cinematografico e l'emittente televisiva via cavo. Qualche mese fa infatti Warner Bros ha annunciato che tutte le novità cinematografiche più importanti dell'annata 2021 (molte delle quali rimandate dal 2020) sarebbero arrivate in contemporanea (e gratuitamente) sul servizio via streaming a pagamento di HBO Max. 

Il progetto riguardante la serie di Harry Potter sarebbe ancora nella sua fase embrionale, tanto che le dirette interessate Warner Bros e HBO hanno subito commentato smentendo direttamente alla testata la notizia e dichiarando: 

Non ci sono serie di Harry Potter in corso di sviluppo da parte dello studio o del servizio streaming.

Cercasi sceneggiatori per la serie di Harry Potter

Il diavolo sta nei dettagli, come dicono gli inglesi: infatti la trattativa sarebbe ancora in fase preliminare, quindi l'espressione "in corso di sviluppo" rende possibile negare l'esistenza di una serie in stato di lavorazione, senza però mentire in merito all'intenzionalità del progetto. The Hollywood Reporter sembra avere una fonte affidabile, tanto da poter scendere in dettagli. 

Warner Bros e HBO sarebbero attualmente alla ricerca di showrunner e sceneggiatori a cui affidare il progetto e starebbero vagliando l'approccio da adottare: potrebbe trattarsi di un reboot (di cui si vocifera da anni) dell'intera opera, una trasposizione seriale dei romanzi Harry Potter. Sembrerebbe dunque che l'idea sia quella di ricreare la trama dei libri principali, ma nulla è certo: eventuali prequel, sequel e spin-off relativi ad altri personaggi non sono da escludersi a priori. 

Warner BrosHarry con Hedvige sul braccio
Chi scriverà la sceneggiatura di un'eventuale serie di Harry Potter?

Quella dei due alleati non è una mossa inaspettata, anzi, forse è l'unica possibile per permettere a HBO di avere dei contenuti relativi al mondo magico di Harry Potter senza creare problemi relativi ai diritti. Non solo J.K. Rowling (autrice al centro di feroci polemiche per le sue affermazioni transescludenti degli ultimi anni) mantiene il controllo sull'opera e ha diritto di parola (e veto) su ogni nuovo progetto. Warner Bros ha firmato un accordo multimilionario con NBC Universal per cedere i diritti dei film esistenti per lo sfruttamento su piattaforma streaming. Sarà dunque quest'ultima a ospitarli in streaming per il pubblico statunitensi fino al 2025, con l'eccezione di una finestra primaverile di un paio di mesi che HBO è riuscita a spuntare. 

La creazione di una serie TV permetterebbe di avere nuovo materiale per attrarre abbonati su HBO Max e garantire la presenza di un titolo dedicato in maniera continuativa. Difficile che Warner Bros "metta in pausa" il Widarding World. Nonostante le crescenti difficoltà dello spin-off di Animali Fantastici (costretto a cambiare attore protagonista dopo l'inizio delle riprese), universo di Harry Potter vale 7 miliardi di dollari secondo le stime più aggiornate. Difficile resistere alla tentazione di espanderlo in una narrazione multimediale, facendo il salto dal cinema alla serialità. 

Leggi anche

      Cerca