Giornata della memoria 2021: i film e le serie da vedere in streaming

Da Bastardi senza gloria a Jojo Rabbit, ecco i film e le serie TV sulla Shoah da vedere in streaming nella Giornata della memoria, per non dimenticare una delle pagine più buie della nostra storia.

Universal Pictures/M2 Pictures/20th Century Fox Film e serie sulla Shoah

Il cinema da sempre ha saputo dar vita a veri e propri capolavori in grado di raccontare, a volte anche in maniera forte e cruda, uno dei periodi storici più oscuri vissuti dall'umanità: quello dell'Olocausto, ossia il genocidio degli ebrei avvenuto per mano dei nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Ogni anno, in occasione della Giornata della Memoria, che cade il 27 gennaio, i palinsesti televisivi si arricchiscono di pellicole e documentari a tema per onorare la memoria delle vittime della Shoah e per non dimenticare mai ciò che è accaduto. Allo stesso modo anche i cataloghi delle principali piattaforme streaming accolgono contenuti dedicati all'Olocausto.

Per questo motivo, a seguire, ci sono alcuni film e serie TV che potrete guardare su Netflix, Amazon Prime Video e su altri servizi di streaming. 

Netflix

Amazon Prime Video

Disney+

Altre piattaforme streaming

Le pellicole sulla Shoah da vedere su Netflix

Bastardi senza gloria (2009)

Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale in una Francia assediata dall'occupazione nazista, il film di Quentin Tarantino segue una giovane ebrea, Shosanna Dreyfus, che sopravvive al massacro della sua famiglia per mano del colonnello nazista Hans Landa (Christoph Waltz) e decide di vendicarsi. Nel frattempo un gruppo di soldati americani noti come i "Bastardi" danno la caccia ai generali nazisti, con lo scopo di far cadere il Terzo Reigh. Il destino li porterà in una sala cinematografica di Parigi, proprio dove Shosanna sta per prendersi la sua vendetta...

Il fotografo di Mauthausen (2018)

Basata su una storia vera, la pellicola è ambientata nel 1941 nel campo di concentramento nazista di Mauthausen, in Austria, dove il fotografo catalano Francisco Boix viene deportato nel 1941. Durante la sua reclusione, l'uomo viene assegnato al laboratorio fotografico e nominato assistente del nazista Paul Ricken. Francisco riesce così a sottrarre e nascondere migliaia di foto, da lui scattate, che poi saranno considerate prove schiaccianti nel corso del processo di Norinberga. 

Operation Finale (2018)

Nel 1960, a distanza di 15 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, viene individuato in Argentina un uomo che potrebbe essere Adolf Elchmann, lo spietato ufficiale nazista considerato tra i principali artefici dello sterminio degli ebrei. Il servizio segreto israeliano Mossad decide così di inviare una squadra di agenti, tra cui figura Peter Malkin (Oscar Isaac), ad indagare sul caso e verificare l'identità del sospettato. Diretto da Chris Weitz, Operation Finale è ispirato al libro di memorie "Nelle mie mani" scritto da Peter Malkin ed edito nel 1991 da Sperling & Kupfer.

Il banchiere della Resistenza (2018)

Diretta dal regista olandese Joram Lürsen, la pellicola è incentrata sulla vera storia del banchiere Walraven van Hall che, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, in un'Amsterdam occupata dai nazisti, creò, insieme a suo fratello Gijs, una banca sotterranea in grado di finanziare la resistenza olandese e contrastare così le forze armate naziste. Il film racconta una storia inedita e poco nota, quella riguardante la resistenza olandese, ma che vale la pena di conoscere.

Film e serie TV sull'Olocausto da vedere su Amazon Prime Video 

La signora dello zoo di Varsavia (2017)

Ispirato ad una storia vera e tratto dal libro "Gli ebrei dello zoo di Varsavia" di Diane Ackerman, il film è diretto da Niki Caro e vanta un cast importante dove spiccano Jessica Chastain, Daniel Brühl, Johan Heldenbergh e Michael McElhatton. La trama è ambientata nel 1939, durante l'invasione nazista della Polonia, quando nel giardino zoologico di Varsavia i coniugi Antonina e Jan Żabiński mettono a rischio le loro vite per nascondere e salvare centinaia di ebrei del ghetto della città. Una pellicola emozionante che racconta una storia poco conosciuta della resistenza polacca.

Il figlio di Saul (2015)

Presentato in concorso al Festival di Cannes 2015 e vincitore dell'Oscar come miglior film straniero, Il figlio di Saul è la pellicola che segna l'esordio in cabina di regia del cineasta ungherese László Nemes. Al centro della trama troviamo Saul Ausländer, un ebreo ungherese che viene reclutato come membro del Sonderkommando ed è costretto ad assistere inerme allo sterminio del suo popolo. Mentre sta pulendo una delle camere gas, Saul riconosce suo figlio nel cadavere di un ragazzo e intraprende così una missione per donargli una sepoltura degna. 

Olocausto (1978)

Olocausto è una miniserie televisiva americana diretta da Marvin J. Chomsky nel 1978 che racconta le drammatiche vicende di due famiglie tedesche: una ebrea, i Weiss, che subirà le persecuzioni e le atrocità naziste, e i Dorf, il cui capo famiglia finirà per arruolarsi nelle SS diventando uno dei criminali di guerra più spietati nell'esercito di Hitler. Tra i protagonisti del cast troviamo anche il premio Oscar Meryl Streep. Lo sceneggiato ottenne un grande successo, ma non mancarono le critiche per un argomento che all'epoca non veniva trattato così apertamente. 

La verità negata (2016)

La pellicola diretta da Mick Jackson racconta la storia della battaglia legale intrapresa dall'accademica americana ebrea Deborah E. Lipstadt, interpretata da Rachel Weisz, nei confronti del saggista David Irving, che l'aveva citata in giudizio per diffamazione. La donna infatti aveva accusato il collega di essere un negazionista dell'Olocausto. Per questo Deborah è costretta a dimostrare in tribunale che la Shoah è realmente accaduta e che Irving ha manipolato i dati per alterare la verità.

Disney+, cosa vedere per la Giornata della memoria 2021

La vita è bella

Diretto da Roberto Benigni nel 1997 e vincitore di 3 premi Oscar, La vita è bella racconta la storia di Guido Orefice, un giovane ebreo che si è trasferito nella campagna della Toscana dove s'innamora e sposa una maestra elementare, con la quale mette su famiglia. A causa delle persecuzioni naziste però, l'uomo viene deportato con la moglie e il figlio Giosuè in un campo di concentramento. Per proteggere il piccolo dalle atrocità dei lager, gli fa credere che stanno partecipando ad un grande gioco a premi e il vincitore riceverà un carro armato. 

I film da vedere in streaming su Now TV e Rakuten TV

Jojo Rabbit 

Ispirato al romanzo "Come semi d'autunno" di Christine Leunens e diretto da Taika Waititi, Jojo Rabbit è una commedia satirica che ci mostra il nazismo e le sue atrocità ma dal punto di vista di un bambino tedesco di nome Jojo. Il piccolo, grande estimatore di Hitler che gli appare come amico immaginario, scopre che sua madre nasconde una giovane ebrea nella soffitta della loro casa. L'incontro con la ragazza lo costringerà a mettere in dubbio tutte le sue certezze sul nazionalismo. Nel cast spiccano Roman Griffin Davis, Scarlett Johansson, Sam Rockwell e lo stesso Taika Waititi. 

Storia di una ladra di libri 

Diretto da Brian Percival nel 2013, Storia di una ladra di libri è l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo scritto da Markus Zusak. Protagonista del film è Liesel (Sophie Nelisse), una ragazzina analfabeta che all'età di 9 anni viene adottata da Hans (Geoffrey Rush) e Rosa Hubermann (Emily Watson). Ben presto Liesel stringe una forte amicizia con Max, un giovane ebreo che i suoi genitori nascondono in casa, e Rudy, il ragazzino vicino di casa. Grazie a loro impara a leggere e si appassiona alla narrativa. Tuttavia, dopo aver scoperto che il Führer ha messo al rogo molti libri, decide di intraprendere una missione per rubare e mettere in salvo i manoscritti banditi.

Il bambino con il pigiama a righe 

Altra pellicola ispirata a un romanzo è Il bambino con il pigiama a righe, scritto e diretto da Mark Herman. Una toccante pellicola che racconta la storia dell'amicizia che nasce tra Bruno, un bambino tedesco di 8 anni, e il piccolo Shmuel, un giovane ebreo rinchiuso nel campo di concentramento. Il forte legame che si instaura tra loro, spingerà Bruno a scavalcare il filo spinato che li divide per provare a salvare il suo amico, anche a costo di mettere a rischio la propria vita. 

Lezioni di persiano

Tra le pellicole più recenti che affrontano il tema dell'Olocausto troviamo Lezioni di persiano. Diretto da Vadim Perelman e presentato al Festival di Berlino 2020, il film racconta la storia di Gilles, un ebreo belga che, durante la Seconda Guerra Mondiale, viene catturato dai nazisti e portato in un campo di concentramento in Germania. Tuttavia riesce a salvarsi affermando di essere un iraniano. Le cose però si complicano quando un ufficiale nazista gli chiede di insegnargli il persiano. Gilles inizia ad inventarsi ogni giorno delle nuove parole, con la speranza di poter così sopravvivere.

Leggi anche

      Cerca