Vikings: Valhalla, svelato il cast della serie Netflix

Dopo Vikings, la saga dei guerrieri norreni continua con Vikings: Valhalla, lo spin-off prodotto da Netflix.

History Travis Fimmel nel secondo episodio di Vikings

Il 19 novembre 2019, ancor prima della conclusione della serie Vikings di Michael Hirst, ne era stato annunciato uno spin-off prodotto non più da History come la serie originale, ma da Netflix.

Secondo quanto svelato all'epoca da Deadline, Vikings: Valhalla racconterà una storia ambientata circa 100 anni dopo gli eventi della serie madre con protagonista Travis Fimmel. Assisteremo alle gesta di figure storiche come Leif Erikson, Harlad Harada, Freydis e Guglielmo il Conquistatore, spalmate nell'arco di ben ventiquattro episodi.

Oggi abbiamo qualche dettaglio in più su Vikings: Valhalla. È stato infatti annunciato il cast principale dello show curato da Jeb Stuart e Michael Hirst, quest'ultimo coinvolto in veste di produttore esecutivo.

  • Sam Corlett, volto di Caliban ne Le terrificanti avventure di Sabrina, è stato scelto per interpretare il protagonista dello show. Sarà Leif Eriksson, un giovane uomo proveniente dalla Groenlandia che guiderà gli spettatori attraverso le porte di un'avventura tutta nuova, in un'epoca molto diversa da quella che abbiamo imparato a conoscere in Vikings.
  • Frida Gustavsson sarà invece Freydis Eriksdotter, sorella di Leif, una donna fiera e devota agli antichi dei pagani.
  • Leo Suter interpreterà Harald Sigurdsson, un nobile norreno, affascinante e carismatico al punto da riuscire a riunire sotto di sé cristiani e pagani,
  • A prestare il proprio volto a Canute, re di Danimarca, sarà invece l'attore Bradley Freegard. Secondo le prime descrizioni del personaggio, si tratterà di un sovrano saggio ma spietato all'occorrenza. Lungimirante e mosso dall'ambizione, re Canute sarà una figura cardine nella storia dei vichinghi nell'undicesimo secolo.
  • Jóhannes Jóhannesson sarà Olaf Haraldson, fratellastro di Harald, un guerriero forte e ambizioso come pochi.
  • Laura Berlin sarà Emma di Normandia, una ragazza giovane, ma non per questo ingenua, che giocherà un ruolo fondamentale nella politica europea dell'undicesimo secolo.
  • Earl Godwin avrà il volto di David Oakes. Godwin sarà consigliere del re d'Inghilterra.
  • Caroline Henderson presterà il volto a Jarl Haakon, una valorosa combattente che governa Kattegat con giudizio e mano ferma e che assumerà un ruolo da mentore per Freydis.
  • Completano il cast Pollyanna McIntosh e Asbjørn Krogh Nissen. La prima sarà la regina Ælfgifu, il secondo Jarl Kåre. McIntosh e Krogh Nissen non hanno un contratto da regular, saranno però personaggi ricorrenti dello show.

La serie, ancora nelle prime fasi di sviluppo, è stata presentata con entusiasmo da Channing Dungey, Vice-Presidente Netflix per le Serie Originali, che ha detto:

Vikings: Valhalla sarà un mix di tutto ciò che i fan del franchise amano: ci saranno sequenze d'azione mozzafiato, una storia che racconta le vicende di personaggi sfaccettati e una narrazione drammatica che ruota attorno ai temi della famiglia, della lealtà e del potere.

Al momento, non sappiamo quando la serie debutterà sulla piattaforma, ma secondo le prime stime potremmo vederla già tra la fine del 2021 e i primi mesi del 2022.

Leggi anche

      Cerca