Game of Thrones: in arrivo (anche) una serie animata per HBO Max?

Un'altra notizia bomba da Westeros. Dopo il prequel di Game of Thrones basato su Tales of Dunk and Egg, HBO sarebbe al lavoro (anche) su una serie animata. A quanto pare, il nuovo progetto dovrebbe arrivare su HBO Max.

HBO Ned Stark in Game of Thrones

I colpi di scena sorprendenti sono da sempre parte integrante del mondo fantastico creato da George R. R. Martin. Ma la notizia ravvicinata di due possibili (probabili) spin-off di Game of Thrones ha lasciato senza parole anche i fan rotti a tutto (o quasi). 

Dopo che nei giorni scorsi Variety ha rivelato che HBO sarebbe al lavoro su un prequel basato su Tales of Dunk and Egg, adesso è stata la volta di The Hollywood Reporter (THR) di "sganciare una bomba". Secondo il sito, il network avrebbe messo in cantiere (anche) una serie animata ambientata a Westeros e dintorni. 

Stando a quanto scrive THR, facendo riferimento a "più fonti", il nuovo progetto sarebbe "nelle prime fasi di sviluppo" e HBO starebbe effettuando degli incontri per mettere insieme una squadra di autori. A quanto pare, la serie animata sarebbe pensata per un pubblico adulto e manterrebbe lo stesso tono e le stesse atmosfere di Game of Thrones. E secondo le indiscrezioni, dovrebbe arrivare su HBO Max. Tuttavia, The Hollywood Reporter mette le mani avanti, osservando che al momento non è stato raggiunto alcun tipo di accordo e il nuovo progetto potrebbe non vedere mai la luce.

D'altra parte, il silenzio di HBO, che ha scelto di non commentare la "fuga di notizie", sembra piuttosto una prova che per davvero qualcosa bolle in pentola. Come riporta THR e come conferma anche Variety, a quanto pare il network aveva "piani di espansione" per l'universo di GoT da molto prima che Disney annunciasse l'incredibile quantità di nuove produzioni Star Wars e Marvel per Disney+. E questo nonostante le dichiarazioni molto prudenti rilasciate a dicembre 2020 dal suo presidente della programmazione, Casey Bloys.

Addirittura, The Hollywood Reporter scrive che ci sarebbe una "strategia più ampia" per creare un vero e proprio universo condiviso di Game of Thrones, che vedrebbe George R.R. Martin impegnato in prima persona, insieme alla direttrice dei contenuti drammatici di HBO, Francesca Orsi, e al suo gruppo.

Probabilmente, come osserva ancora il sito, il lancio di HBO Max ha dato impulso ai piani del network di sviluppare il mondo creato da GRRM. Non solo per essere competitivo su un mercato, quello dello streaming, sempre più affollato e agguerrito. Ma anche per consolidare la posizione della casa madre, WarnerMedia, sfruttando la proprietà intellettuale (come già sta facendo Disney, per fare un esempio). In questo senso, rientrano nella strategia anche la probabile serie TV di Harry Potter, il revival di Sex and the City e i progetti collegati a DC Comics.

Nel caso specifico di Game of Thrones, come scrive Variety, questo potrebbe voler dire diventare un "importante franchise multimediale su più piattaforme".

HBOIl poster del prequel House of the Dragon
Al momento, il prequel House of the Dragon è l'unico spin-off di GoT confermato

Ma al momento, la cautela è d'obbligo. Per adesso, l'unico spin-off de Il trono di spade confermato è House of the Dragon, che dovrebbe arrivare in TV nel 2022. Il prequel basato su Tales of Dunk and Egg è poco più che una voce e il nuovo progetto di animazione rivelato da THR è praticamente appena un'idea.

Dunque, non si può fare altro aspettare e vedere come andranno le cose. Restate sintonizzati, per essere aggiornati sugli eventuali sviluppi.

Leggi anche

      Cerca