Shang-Chi prenderà il posto di Captain America? Jim Starlin ne è certo

Il fumettista statunitense Jim Starlin ha parlato delle potenzialità del personaggio di Shang-Chi, specie in vista del suo debutto ufficiale nel Marvel Cinematic Universe.

Marvel Comics Un'illustrazione di Shang-Chi

Il film Marvel Studios Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings è riuscito a terminare le riprese lo scorso mese di ottobre, dopo un gran numero di stop dovuti - poco sorprendentemente - all'emergenza sanitaria mondiale, in grado di rallentare e non poco i lavori sulla pellicola.

In attesa di scoprire le prime informazioni ufficiali sul film (magari grazie anche a un primo trailer) il creatore del personaggio originale di Shang-Chi, Jim Starlin, ha parlato dell'inclusione dell'eroe nel MCU e di quanto questi sarà importante ai fini della mitologia degli eroi appartenenti all'Universo Marvel (per non dire fondamentale).

In occasione del podcast Phase Zero (via CBR), Starlin ha infatti discusso dell'argomento:

La transizione da assassino a eroe, una volontà indomabile e una vera e propria disciplina religiosa. Penso che siano questi i tre elementi che rendono Shang-Chi più grande di ogni altro personaggio.

Stalin ha poi aggiunto che Shang-Chi potrebbe diventare di fatto il nuovo "centro morale" del Marvel Cinematic Universe, specie dopo l'addio di Steve Rogers dal ruolo di Captain America (evento visto alla fine di Avengers: Endgame, ultimo capitolo della saga dei Vendicatori).

Anche se Shang-Chi si presenta inizialmente come un assassino, è e resta un personaggio dalla forte moralità, almeno nel modo in cui l'ho concepito originariamente con Englehart [Steve, fumettista e co-creatore del personaggio, n.d.R.], così come hanno deciso di rappresentarlo gran parte degli autori che sono venuti dopo. 

Dalle parole di Starlin si evince quindi che lo Shang-Chi cinematografico potrebbe essere un personaggio dotato di un carisma e una forza di volontà tali da renderlo di fatto il "nuovo" Captain America (perlomeno dal punto di vista concettuale).

Noto anche con il nome di Maestro del Kung-Fu, Shang-Chi nasce nel 1973 grazie alla fantasia di Starlin ed Englehart, con l'idea di creare di fatto il primo, vero eroe Marvel a rivolgersi a un pubblico di appassionati di arti marziali. Il debutto del personaggio avvenne infatti lo stesso anno, sulle pagine del numero 15 di Special Marvel Edition.

Il successo fu tale da convincere la Casa delle Idee a ribattezzare la testata dopo appena due numeri: nacque così The Hands of Shang-Chi: Master of Kung-Fu, collana a fumetti destinata a durare fino al mese di giugno del 1983 (dopo ben 125 uscite regolari).

Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings era previsto in uscita nelle sale americane per il mese di maggio 2021. A causa delle complicazioni legate all'emergenza sanitaria mondiale (che ha costretto a una riorganizzazione dell'intero calendario di uscite sul grande e piccolo schermo), Marvel Studios ha ora fissato al 9 luglio 2021 il rilascio del cinecomic nei cinema USA. Ancora nessuna conferma circa il debutto della pellicola in Italia.

Diretto da Destin Daniel Cretton su una sceneggiatura di Dave Callaham scritta con la supervisione di Englehart e Starlin, il film vede nel cast Simu Liu, Tony Leung Chiu-Wai, Awkwafina, Zhang Meng e Michelle Yeoh, oltre a Jiang Nan, Ronny Chieng, Meng'er Zhang e Fala Chen.

Leggi anche

      Cerca