Ava, il finale aperto del film action e come anticipa un possibile sequel

La spietata assassina su commissione interpretata da Jessica Chastain potrebbe tornare con un sequel? Il finale di Ava lascia la porta aperta a un secondo capitolo.

Netflix Ava vestita da sera e ingioiellata

Jessica Chastain in versione spietata serial killer? Sulla carta è un'ottima idea, ma come vi raccontavo nella recensione dedicata, il film Ava non ha raccolto grandi entusiasmi tra la critica. Circostanza che rallenta ma non ferma del tutto la possibilità che il film si conquisti un secondo capitolo. A livello ufficiale nulla è stato annunciato e, complice lo scarso interesse suscitato presso il pubblico, non sono emerse indiscrezioni o rumor in merito. Mai dire mai, però, soprattutto alla luce di varie dichiarazioni possibiliste rilasciate dall'attrice protagonista Jessica Chastain e dal regista della pellicola Tate Taylor sul finale della pellicola. 

Il lungometraggio di Ava infatti chiude solo un arco narrativo della storia della protagonista, lasciando spazio a un nuovo inizio (e a nuove complicazioni). Nel lungometraggio appena approdato su Netflix l'attrice di The Hurt Locker interpreta un'assassina su commissione, che fa parte di una misteriosa organizzazione che le impone di uccidere i suoi obiettivi in cambio di denaro, ma senza la possibilità di chiedere spiegazioni riguardo alla scelta delle vittime o alle colpe di cui si sono macchiate. Ava ha un difficile passato familiare, che ha combattuto prima arruolandosi nell'esercito, poi sprofondando nel vizio dell'alcol. A rimetterla sulla retta via è stato Duke (John Malkovich), suo mentore e maestro. 

Il finale aperto di Ava

Nelle fasi avanzate del film lo spettatore scoprirà che è stato lo stesso Simon ad orchestrare il fallimento della missione di Ava a Rihad, fornendo informazioni inesatte per farla scoprire e metterla in pericolo. Ava però sfugge alla cattura, lasciando dietro di sé una lunghissima scia di cadaveri. Preoccupata di essere vicina alla morte per mano della sua stessa organizzazione, Ava contatta Duke, che la rassicura in merito. Non sta per "essere terminata", nonostante continui a infrangere la regola di non parlare e chiedere informazioni alle persone che deve eliminare. 

Duke però sospetta che dietro al fallimento dell'ultima missione ci sia Simon e lo va a trovare a casa sua, per confrontarsi in merito. L'uomo confessa di voler togliere di mezzo Ava e, dopo un lungo combattimento, ha la meglio su Duke, gettandone il corpo esangue nel lago. Il video degli ultimi terribili istanti di vita dell'uomo viene inviato via cellulare ad Ava. 

Non potrebbe esserci momento peggiore: Ava ha infranto il lungo periodo di sobrietà a fronte di una complicata vicenda familiare che vede per protagonista sua sorella e il di lei marito, un tempo ex di Ava. Simon raggiunge Ava in hotel poco dopo che l'assassina ha tentato di ubriacarsi. Segue un confronto corpo a corpo lunghissimo, in cui Ava deve tenere testa a Simon e all'ubriachezza montante. Impressionato dalla tempra di Ava, Simon le promette di non infastidirla se si dimenticherà tutta la faccenda e si farà da parte.

NetflixAva armata attende Simon nell sua camera d'albergo
Ava riesce ad avere la meglio su Simon, ma forse non sa che Camille la tiene d'occhio

Ava però vuole vendicarsi di Duke e continua seguire Simon, fino a freddarlo con un colpo in fronte. Dopo aver chiuso con il suo passato di killer dell'organizzazione, Ava consegna un'ingente quantitativo di denaro alla sorella e al suocero, chiedendo loro di partire verso una località estera lontana portandosi dietro la madre, per evitare ritorsioni ai loro danni. L'assassina si considera ormai una persona tossica e decide di stare il più lontana possibile dalla famiglia, per evitare che possano subire la sua influenza nefasta. 

La sua scelta è oculata: nel finale infatti la vediamo che, con il volto tumefatto e il cappuccio della felpa alzato, si appresta a lasciare Boston e a lasciarsi tutto alle spalle. Non è chiaro però se sia consapevole che la figlia maggiore di Simon, Camille (Diana Silvers) la segue da vicino, probabilmente intenzionata a vendicare il padre. La giovane donna, a sua volta serial killer, aveva infatti il culto della figura paterna, nonostante Simon la trattasse freddamente, prefendole la sorellastra minore nata da seconde nozze. 

NetflixAva lascia Boston
Nella scena finale Ava si confronta con la sua famiglia e poi lascia Boston

In caso di sequel è probabile che Ava, oltre che con gli spettri del suo passato, dovrà vedersela con Camille, decidendo se continuare in proprio l'attività di assassina o voltare pagina. 

  • Ava riesce a uccidere Simon dopo un lunghissimo combattimento corpo a corpo, che comincia nella stanza di lei in albergo e finisce in un cantiere. La donna decide di freddare l'ex capo e vendicarsi della morte di Duke

    Dopo aver fornito un ingente somma di denaro alla propria famiglia per lasciare Boston, Ava si appresta a fare lo stesso. Non sembra essere consapevole che la figlia di Simon, Camille, la sta pedinando, probabilmente intenzionata ad ottenere a sua volta vendetta. 

Leggi anche

      Cerca