Dove è stata girata Mina Settembre: tutte le location della fiction

Napoli è, con Serena Rossi, la protagonista indiscussa di Mina Settembre: ecco tutte le ambientazioni e le location della fiction di Rai 1, dai baretti di Chiaia ai mille colori del Rione Sanità.

Italian International Film/Rai Fiction Serena Rossi in una scena di Mina Settembre

La complessità di Napoli e le sue infinite sfumature fanno da cornice alle vicissitudini di Mina Settembre. La fiction di Rai 1, ispirata ai libri di Maurizio De Giovanni dedicati all'omonimo personaggio, non ha solo una protagonista, la bravissima Serena Rossi, ma mette in primo piano (non sullo sfondo) anche il capoluogo partenopeo. 

La Film Commission Regione Campania ha selezionato più di 15 location, ambientazioni che, nel loro essere completamente diverse l'una dall'altra, rispecchiano perfettamente i tanti volti della "città porosa" per eccellenza. Così, episodio dopo episodio, il pubblico si ritrova a percorrere con l'assistente sociale Mina, avvolta dal suo inconfondibile cappotto rosso, le viuzze del centro storico e del Rione Sanità, dove si trova il Consultorio presso cui lavora.

I telespettatori scoprono la maestosità della Galleria Borbonica Sotterranea e di Castel Dell'Ovo, il romanticismo del porticciolo di Mergellina che vede sbocciare l'amore tra Mina e il ginecologo Domenico (Giuseppe Zeno) e il brulicare del passeggio tra i baretti di San Pasquale a Chiaia, dove la protagonista a fine giornata incontra le amiche Irene (Christiane Filangieri) e Titti (Valentina D'Agostino).

C'è spazio per tutte le facce di Napoli, inclusa quella più moderna e dinamica. Svettano i grattacieli del Centro Direzionale e si svelano incredibili e mozzafiato i panorami della Funicolare di Montesanto, popolata ogni mattina dai pendolari della città.

Italian International Film/Rai FictionNapoli è l'altra protagonista di Mina Settembre
Napoli è l'altra protagonista di Mina Settembre

Ripercorriamo insieme le principali ambientazioni e location di Mina Settembre.

Rione Sanità

Italian International Film/Rai FictionMina Settembre lavora nel cuore del Rione Sanità
Mina Settembre lavora nel cuore del Rione Sanità

Il cuore pulsante di Mina Settembre è il Consultorio, dove Mina lavora come assistente sociale e ha modo di fare la conoscenza del ginecologo Domenico (detto Mimmo). Sappiamo che l'ufficio di Mina si trova in una viuzza, vicoletto Santa Maria Antesaecula, poco distante da un luogo di culto per i napoletani: la casa in cui è nato il grande Totò.

Mina ha origini borghesi e inizialmente si approccia con fatica allo stile di vita del quartiere. Si prodiga sin da subito, però, per aiutare i suoi "pazienti". Ricordiamo, infatti, che la Settembre è una psicologa prestata all'assistenza sociale. Una decisione, quella di lasciare il lavoro da psicologa, che le crea non pochi problemi con la madre Olga (Marina Confalone) e con l'ex marito Claudio (Giorgio Pasotti).

Funicolare di Montesanto

Italian International Film/Rai FictionMina prende la Funicolare ogni giorno per recarsi al Consultorio
Mina prende la Funicolare ogni giorno per recarsi al Consultorio

Ogni mattina, Mina prende la Funicolare di Montesanto per recarsi in ufficio. Le piace viaggiare sui mezzi pubblici e ama il panorama mozzafiato di cui può godere dalla Funicolare: dall'alto riesce ad abbracciare con lo sguardo l'intera città, spaziando dai quartieri più recenti e dalle ville di Posilippo al Vesuvio, per poi ritrovarsi a Rione Sanità. La Funicolare, infatti, collega il Vomero con la parte bassa della città: unisce la zona di Castel Sant'Elmo al centro storico.

Diverse scene sono state girate nelle varie fermate della Funicolare, come dimostrano alcuni scatti condivisi su Instagram dal personale di ANM (Azienda Napoletana Mobilità).

Lungomare Caracciolo

Italian International Film/Rai FictionLe passeggiate di Mina sul Lungomare di Napoli
Le passeggiate di Mina sul Lungomare di Napoli

Mina ama camminare a piedi per le strade di Napoli e, senza dubbio, le sue passeggiate più rilassanti sono proprio quelle sul Lungomare di via Caracciolo. Spesso è in compagnia delle sue immancabili amiche, Titti e Irene, ma non disdegna la solitudine, o meglio la compagnia del mare e della sua città.

Mergellina

Italian International Film/Rai FictionIl porticciolo di Mergellina
Il porticciolo di Mergellina ha visto nascere l'amore di Mina e Domenico

Le passeggiate di Mina solitamente partono dal porticciolo di Mergellina, per poi arrivare a Castel dell'Ovo attraverso il Borgo Marinari e il Circolo Reale Yacht Club Canottieri Savoia A.S.D.

Al porto sono state girate molte scene che vedono protagonisti Mina e Mimmo, nelle prime emozionanti fasi della loro conoscenza.

Galleria Borbonica

Rifugio. Galleria borbonica, Naples by Associazione Culturale Borbonica Sotterranea/CC BY-SA 4.0La Galleria Borbonica Sotterranea è una delle location
La Galleria Borbonica Sotterranea è una delle location

C'è posto anche per la Napoli Sotterranea, tra cunicoli e cisterne dalla storia antichissima, addirittura risalente all'epoca greca. La Galleria Borbonica è protagonista del sesto episodio, Andare Avanti.

Pasquale, un senzatetto che Mina si premura di aiutare, muore proprio a causa di un crollo nella Galleria.

Corso Umberto e le altre zone del centro

Università degli Studi di Napoli Federico II by Mister No/CC BY 3.0La sede dell'Università Federico II a Corso Umberto
La sede dell'Università Federico II a Corso Umberto

Tra le zone del centro di Napoli più presenti c'è sicuramente Corso Umberto, con edifici storici quali la sede dell'Università Federico II. Altre ambientazioni nel centro storico che è possibile riconoscere facilmente sono l'Ospedale Ascalesi, a pochi passi da Forcella, e la metropolitana di via Toledo, una delle più belle al mondo. 

Mina si reca spesso anche all'Università Parthenope, dove è stata ricreata la scuola di Gianluca. Quest'ultimo è il figlio della sua amica Irene e per lei è come un nipote.

L'Università Parthenope ha sede nella storica Villa Doria D'Angri, una delle location più eleganti della fiction Mina Settembre nel cuore di Posillipo.

Centro Direzionale

Italian International Film/Rai FictionAlcune scene sono state girate al Centro Direzionale
Alcune scene sono state girate al Centro Direzionale

I grattacieli del Centro Direzionale fanno da ambientazione a molte scene della fiction, specialmente quelle in cui appare l'ex marito di Mina, Claudio, rinomato magistrato. Anche Irene, l'amica avvocato di Mina, si trova spesso per lavoro nella stessa zona di Napoli.

Un altro aspetto della città partenopea, fluido, in continua evoluzione e all'avanguardia, che la fiction non dimentica di valorizzare.

Chiaia

Italian International Film/Rai FictionIl Locale, bar dove Mina e le sue amiche si ritrovano
Il Locale, bar dove Mina e le sue amiche si ritrovano

Titti, l'amica sognatrice e un po' naïf di Mina, gestisce un locale a Chiaia, zona mondana e frequentatissima dai giovani a Napoli. Proprio in quel bar, Mina, Irene e Titti si incontrano ogni sera, alla fine della giornata, per discutere dei loro problemi, scambiarsi confidenze e sorseggiare un bicchiere di vino.

Curiosità: Il Locale - è questo il nome del bar di Titti - non è stato ricostruito in studio, ma è un vero bar: il Kitchen Ba-Bar di Via Bisignano. Il Locale vede sbocciare poco a poco l'amore tra Titti e il barista Giordano (Michele Rosiello). Quest'ultimo le è stato affiancato dal fratello, lontano da Napoli per lavoro, con il compito di tenerla d'occhio. I due finiranno per innamorarsi, dopo alcuni flirt sbagliati della ragazza.

Italian International Film/Rai FictionUna scena girata all'interno del bar di Chiaia scelto per Il Locale
Una scena girata all'interno del bar di Chiaia scelto per Il Locale

Quali di queste location partenopee avete visitato e quante ne avevate riconosciute? Vi ricordiamo che Mina Settembre va in onda in prima serata su Rai 1. Tutti gli episodi sono disponibili in streaming su RaiPlay.

Leggi anche

      Cerca