Come finisce Sex and the City? Il finale della serie (e le sue versioni alternative)

Glamorous, indipendenti e affiatate, Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha ci hanno raccontato la vita da single a New York. Tra lezioni di sesso, amore, moda, amicizia e femminismo, Sex and the City ci ha tenuto incollati allo schermo per anni.

HBO Il cast di Sex and the City

Quattro amiche e una città al centro di Sex and the City, delle sue 6 stagioni e dei suoi 2 film, per raccontare una storia che profuma soprattutto di amicizia, ma che parla anche di amore, sesso ed esperienze lavorative: Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), Charlotte York (Kristin Davis), Miranda Hobbes (Cynthia Nixon) e Samantha Jones (Kim Cattrall) le abbiamo conosciute su HBO, dal 1998 al 2004.

Inutile negare quanto Sex and the City sia stata precorritrice dei tempi: basti pensare che ha mostrato, per la prima volta in una serie, scene di sesso senza tante censure. Ciò ha influenzato, inevitabilmente, diversi show seguenti (Il Trono di Spade, sempre su HBO, vi dice niente?). Ha fatto molto parlare di sé ed è diventata famosa per il rapporto con il sesso delle quattro protagoniste, oltre che per i dialoghi brillanti.

Ideata da Darren Star e basata sull’omonimo romanzo chick lit di Candace Bushnell, Sex and the City vede in New York la quinta indiscussa protagonista, mentre la vita da single delle ragazze, alle porte del nuovo millennio, ci fa riflettere su temi di rilevanza sociale come il ruolo delle donne sia in famiglia che nella società.

Apprezzata sia dal pubblico che dalla critica, SATC – acronimo della serie – si è guadagnata più di cinquanta nomination agli Emmy Award e a ventiquattro Golden Globe, aggiudicandosene diversi. La serie ha ospitato, inoltre, diverse star: da Bradley Cooper a Jon Bon Jovi, passando per Alanis Morissette, Sarah Michelle Gellar, David Duchovny e Matthew McConaughey.

HBOIl cast nella locandina di Sex and the City
Il poster di Sex and the City

Ma cosa è successo nel finale di Sex and the City? Ecco l’epilogo di Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha, le quattro indimenticabili amiche newyorchesi.

Il primo finale: Un’americana a Parigi (stagione 6, episodi 19 e 20)

Durante la stagione 6 di Sex and the City – nonché l’ultima della serie prima dei due film al cinema, usciti nel 2008 e nel 2010 – avevamo visto le ragazze alle prese con storie d’amore e problemi di lavoro.

Carrie (Sarah Jessica Parker) chiudeva la sua relazione con lo scrittore Jack Berger: interpretato da Ron Livingston, questo personaggio era caratterialmente molto simile a Carrie ma, non riuscendo a sopportare il fallimento della propria carriera e il successo della donna, decideva di rompere con lei. Carrie si riavvicinava a Mr. Big (Chris Noth) quando quest’ultimo doveva subire un'angioplastica, ma poi iniziava una relazione con l’artista russo Aleksandr Petrovsky (Mikhail Baryshnikov) che le chiedeva di trasferirsi con lui nella romantica Parigi.

Charlotte (Kristin Davis), ormai innamoratissima di Harry Goldenblatt (Evan Handler), decideva di convertirsi per amore all’ebraismo così da poterlo sposare e, dopo un aborto spontaneo, avviava con lui le pratiche per l’adozione di una bambina cinese. Samantha (Kim Cattrall) scopriva di avere un cancro al seno, ma aveva fortunatamente il supporto del giovane aspirante attore Smith Jerrod (Jason Lewis) di cui si innamorava. Miranda (Cynthia Nixon), invece, scopriva di essere ancora innamorata di Steve Brady (David Eigenberg), il padre di suo figlio e i due decidevano di sposarsi e trasferirsi da Manhattan a Brooklyn.

Ma cosa accade alla fine della serie? Nel doppio episodio finale, Un’americana a Parigi (An American Girl in Paris), Carrie è a Parigi; nella capitale francese capisce, però, di sentirsi sola, che quella vita non fa per lei e decide, quindi, di lasciare il russo e tornare a New York. Nel frattempo, a casa di Carrie, Charlotte ascolta un messaggio di Big in cui l’uomo confessa a Carrie di amarla ancora: quando Charlotte risponde, dà all'uomo appuntamento con le altre ragazze, che gli consigliano di recarsi personalmente a Parigi e dire tutto a Carrie.

È nella hall dell’albergo che Carrie incontra Big - dopo essersi incrociati senza saperlo, poco prima - ed è qui che l’uomo le dichiara il proprio amore. Sex and the City si conclude, quindi, con le ragazze che si ritrovano a chiacchierare dei traguardi raggiunti nella propria vita: Carrie ha l’amore della sua vita, Samantha ha una relazione stabile con una persona che ama, Charlotte sta per diventare mamma e Miranda ha una famiglia tutta sua.

Durante l’ultimo episodio viene, inoltre, rivelato – ce lo siamo chiesti per sei stagioni intere! – il vero nome di Mr. Big: quando il cellulare di Carrie squilla, sullo schermo appare il nome John. Nei film, poi, verremo a sapere anche il nome completo del personaggio: John James Preston.

I due finali alternativi della serie HBO

Sapevate, però, che c’erano tre finali diversi pensati per Sex and the City? Nel finale della sesta e ultima stagione, Carrie mette fine alla sua storia con Aleksandr Petrovsky e torna a New York con Mr. Big (che l’ha raggiunta oltreoceano, per dichiararle il suo amore).

Oltre all’happy ending fortemente desiderato dai fan della serie HBO, sono stati girati due finali alternativi che vedono Carrie, nell'ultima scena di Sex and the City, raccontare qualcosa di molto diverso a Charlotte, Samantha e Miranda. Cosa?

In uno dei due finali alternativi, la protagonista faceva ritorno nella Big Apple con Petrovsky: Carrie chiedeva alle sue amiche di essere le sue damigelle d’onore, perché in procinto di sposare l’uomo. Nella seconda versione alternativa del finale, invece, Carrie raccontava di aver lasciato definitivamente Big e di voler restare da sola (sebbene non sia dato sapere il motivo della rottura).

Le scene non sono mai andate in onda, probabilmente create per evitare che il finale venisse rovinato se fosse trapelato online.

La trama e il finale del film di Sex and the City

Ci troviamo tre anni dopo gli eventi della serie, quando Carrie cerca una casa in cui convivere con Big, Miranda è stressata a causa del lavoro, Charlotte sta crescendo la piccola Lily e Samantha vive tra Los Angeles e New York con il suo Smith.

Big e Carrie decidono di sposarsi ma, quando Miranda scopre che Steve l’ha tradita, la donna dice a Big che il matrimonio rovina ogni cosa: questa frase, a poche ore dalle nozze, provoca nell’uomo dei ripensamenti. Quando Big non si presenta al matrimonio, Carrie scappa piangendo con le sue amiche, anche se l'uomo cambia idea all'ultimo momento.

Non riuscendo ad annullare la luna di miele in Messico, la donna parte insieme a Samantha, Miranda e Charlotte. La vicinanza delle amiche aiuta Carrie a riprendersi. Miranda confessa a quest’ultima di aver consigliato a Big di non sposarsi: le due amiche litigano, ma fanno poi pace.

Mentre Miranda decide di perdonare Steve e iniziare una terapia di coppia per cercare di far funzionare il matrimonio, Charlotte scopre di essere incinta della piccola Rose: quando le si rompono le acque, la ragazza si trova in compagnia di Big - incontrato per caso - che la accompagna in ospedale, anche nella speranza di poter parlare con Carrie. Dopo essersi finalmente ritrovati più avanti, Carrie e Big capiscono di non poter fare l’uno a meno dell’altra e si sposano in comune, con una cerimonia molto semplice.

Il primo film di Sex and the City termina con Carrie, Charlotte, Samantha e Miranda che insieme sorseggiano un Cosmopolitan, durante i festeggiamenti per i cinquant’anni di Samantha (nuovamente single, dopo aver lasciato Smith).

Il finale di Sex and the City 2

Ad oggi, il finale di Sex and the City è considerato proprio quello del film numero due, essendo questo l’ultimo in cui abbiamo assistito alle storie delle quattro amiche newyorchesi.

Ci troviamo a due anni dal matrimonio di Carrie e Big, quando l’amico gay di Carrie Stanford Blatch (Willie Garson) sta per sposarsi con Anthony Marentino (Mario Cantone), amico gay di Charlotte. Carrie è preoccupata che il matrimonio con Mr. Big possa diventare noioso, mentre Charlotte inizia ad accusare l'eccessivo stress che comporta crescere due bambine. Miranda ha problemi al lavoro, mentre Samantha si trova a dover affrontare la menopausa.

Per staccare la spina da tutto, le ragazze decidono di partire per Abu Dhabi. È qui, però, che Carrie rivede il suo ex Aidan Shaw (John Corbett). I due si erano lasciati per i continui tradimenti di Carrie con Big. Quando lo rivede, Carrie è particolarmente felice e, in un momento di debolezza, lo bacia.

Una volta chiaritasi le idee, però, la donna torna da Big a New York e gli confessa quanto accaduto: i due ricuciono il rapporto (questa volta sembra per sempre) e l'uomo le regala un diamante nero, come divertente promemoria per non baciare più nessuno all'infuori di lui!

Il viaggio aiuta anche le altre ragazze: Miranda trova un nuovo lavoro, in uno studio legale che la apprezza maggiormente e le permette di dedicarsi anche alla famiglia; Charlotte torna a fare la mamma con più energie - senza più sentirsi minacciata dalla babysitter - e Sam supera la crisi da menopausa, quando conosce un uomo.

Un finale sottotono rispetto a quello della sesta stagione di Sex and the City o a quello del primo film. Se la critica aveva giudicato discretamente il primo capitolo cinematografico tratto dalla serie, non è stato così per il secondo che è stato accusato di avere una trama superficiale, non al pari delle precedenti.

L’epilogo dei personaggi

Sebbene basata principalmente sul personaggio di Carrie Bradshaw, la serie e i film ci hanno raccontato prima di tutto una storia di amicizia e di amore profondo: gli amici sono la famiglia che scegli e Carrie, Charlotte, Miranda e Samantha ne sono la dimostrazione.

Carrie Bradshaw

Voce narrante della serie e dei film, Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker) è l'alter-ego di Candace Bushnell, autrice del romanzo da cui è tratto lo show. Amante delle scarpe e innamorata persa di New York, vive a Manhattan.

Giornalista e scrittrice, lavora da casa con il suo inseparabile laptop, prima per il New York Star – sul quale cura la rubrica Sex and the City, per l’appunto - e poi per Vogue, scrivendo anche un libro di successo. Nonostante altre storie d’amore, sin dal primo episodio capiamo che l’uomo della vita di Carrie è Mr. Big.

Dopo diverse rotture e molti alti e bassi, Carrie sposa finalmente il suo Big e va a vivere con lui in un appartamento sulla Fifth Avenue, in una bellissima New York, pur mantenendo la sua vecchia casa come ufficio.

Charlotte York

Charlotte York (Kristin Davis) è la romantica del gruppo, alla costante ricerca del Principe Azzurro oltre che eterna ottimista.

Gallerista e amante dell’arte, considera da sempre le sue migliori amiche come le sue anime gemelle. Dopo un matrimonio fallito, durante le pratiche per il divorzio incontra l’avvocato Harry: di lui si innamora perdutamente, per lui – come detto prima – si converte all’ebraismo e lo sposa.

Alla fine della serie, Charlotte e Harry adottano una bimba di nome Lily e, nel primo film, danno il benvenuto alla piccola Rose, nonostante le difficoltà nel concepimento.

Miranda Hobbes

Interpretata da Cynthia Nixon, Miranda Hobbes è forse l’amica più vicina a Carrie. Avvocato di successo, è una donna in carriera che spesso si scontra con una società ancora troppo maschilista.

Al contrario di Charlotte, Miranda non è affatto romantica e pensa di non essere tagliata per fare la madre e avere una famiglia, almeno fino a quando resta incinta di Brady. Trova un nuovo equilibrio e, quando capisce di essere ancora innamorata di Steve – il padre del piccolo – si sposa con quest’ultimo.

In Sex and the City, trova finalmente un lavoro che le permette di conciliare sia la vita lavorativa che quella familiare.

Samantha Jones

Proprietaria di un’agenzia di pubbliche relazioni, Samantha Jones (Kim Cattrall) è una donna forte, indipendente, seducente e amante del sesso.

Non crede all’amore e ha numerose relazioni sessuali nel corso della serie, ma crede fermamente nell’amicizia che la lega a Carrie, Charlotte e Miranda.

Nonostante tutto, si innamora tre volte ma la storia più importante resta quella con Smith, che le resta accanto anche quando le viene diagnosticato un cancro al seno e deve affrontare la chemioterapia.

Se nel primo film si trasferisce a Hollywood con Smith e lo lascia perché sta cambiando troppo se stessa per lui, nella seconda pellicola cinematografica torna al suo stile di vita da single.

Per la serie cult anni Novanta si tratta di finali “temporanei”, dato che è ormai confermato un revival di Sex and the City su HBO Max. Sembra, però, che non rivedremo Kim Cattrall che, già da tempo, si dice contraria a riprendere il suo ruolo. Come verrà giustificata l’assenza di Samantha Jones? Non ci resta che attendere per scoprirlo!

Nel frattempo, il primo film di Sex and the City è disponibile in streaming su Amazon Prime Video, mentre Sex and the City 2 è possibile trovarlo sia su Amazon Prime Video che su Netflix.

Vota anche tu!

Preferisci Carrie, Charlotte, Samantha o Miranda?

Leggi di più tra 5

Condividi

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca